Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


PSICHIATRIA
(COSPIRAZIONE PSICHIATRICA per il Dominio del Pianeta)
Universo Intelligente + Universo Elettrico + SOVRANITA' INDIVIDUALE (Dichiarazione)

"L'industria farmaceutica è grande e potente come l'industria delle armi. Con la differenza che la guerra finisce. La malattia, no, finché c'è qualcuno che la tiene in vita" (By Hans Ruesch)  ....magari con i Vaccini

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori" che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)


v
edi: Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria
Comparaggio farmaceutico

I colossi farmaceutici fanno ammalare ogni anno milioni di persone
La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.
 

Non è il delirio di un paranoico, è una vasta documentazione sulle responsabilità della Psichiatria dietro le guerre del XX secolo e il terrorismo del XXI. Scopo: ottenere il totale controllo politico e mentale del pianeta.
Il dott. Ajmone ne dà un'ampia e sconvolgente documentazione nella prefazione all'edizione elettronica del famoso libro del dott. Cestari "
L'inganno psichiatrico".
Abbiamo il piacere di mettere a vostra disposizione il libro completo con un download gratuito.
Mentre in paesi civili come Canada, Australia, Nuova Zelanda e Giappone è stata proibita per legge la somministrazione dei psicofarmaci ai minori di 18 anni, qui in Italia si sta cercando di aprire un mercato di
droga legale e di mandare i bambini giovani ed adulti in pasto alle multinazionali farmaceutiche.
vedi:  www.aerrepici.org/psico.htm
vedi:
www.aerrepici.org/deathbymedicine.htm

Psichiatria e Psicofarmaci  +  Psichiatria Truffa o verita' ? +  Psichiatria e psicoFarmaci + Ritalin + Big Pharma + Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + FARMACI e CONTROINDICAZIONI + Comparaggio farmaceutico + Conflitto di Interesse

La maggior parte delle case farmaceutiche è stata fondata a meta-fine ottocento o primi del novecento. Inizialmente le nazioni trainanti in questo settore furono Svizzera, Germania ed Italia.
Nel novecento il concetto di scoperta scientifica si è fuso con quello di bene di consumo di massa, per cui la aziende farmaceutiche hanno imposto un nuovo modo di fare medicina pratica.

Visionate questo video, parla un'informatore farmaceutico, sul Business dei Farmaci e Vaccini
http://ildocumento.it/farmaci/il-business-farmaceutico-current.html
 

COME si INVENTANO le MALATTIE (ovvero come i sintomi sono promossi a malattie) + Malattie Inventate
 

La strategia della creazione di malati

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.


vedi anche: Conflitto di Interesse + Conflitti di interesse PDF - 1 + Conflitti di interesse PDF - 2 + Conflitti di Interesse, denuncia del Governo Ii - PDF + CDC - 1 + CDC - 2  + FDA + Conflitti di Interesse, business farmaci e vaccini + Conflitti di interesse dell'AIFA
vedi anche:
ISS + Ministero della salute + EMA  + Consenso Informato

Video da visionare per comprendere il meccanismo del FURTO dei nostri beni da parte di questi CRIMINALI a livello mondiale !

"La Psichiatria è una pseudo-scienza fasulla" (T. Szasz, psichiatra americano)
"Secondo me la psichiatria è stata costruita apposta per eliminare le persone scomode...
By G. Antonucci, primario, del reparto autogestito del manicomio di Imola

La psichiatria non ha mai dimostrato l'esistenza delle malattie che afferma di curare. Nonostante ciò ha sperimentato (e continua a sperimentare) su gente abbandonata alle sue "cure", metodi e terapie lesive della dignità e dei più elementari diritti umani: ieri la psicochirurgia, il coma insulinico, l'internamento in manicomio; oggi ancora l'elettroshock, gli psicofarmaci (vere e proprie droghe chimiche che a lungo andare danneggiano le funzioni cerebrali), il trattamento coatto ...

Che lo si voglia ammettere o no, si viene diagnosticati "malati di mente" sempre sulla base del giudizio che lo psichiatra si fa del modo di pensare, sentire, comunicare della persona che gli sta davanti. Se lo psichiatra non condivide (o non comprende) l'altro, egli diventa automaticamente un "malato di mente", la cosiddetta "diagnosi" dello psichiatra non è un giudizio scientifico né tanto meno medico ma soltanto morale. Nessuna analisi del sangue, nessun esame ai raggi x, solo un "esame del comportamento" per poi diagnosticare dei "disturbi del comportamento e del pensiero": gli psichiatri come giudici al di sopra di ogni legge che decidono cosa è giusto e cosa è sbagliato dire, fare, pensare.

Le vittime dei servizi psichiatrici non possono rifiutare le "cure", né rifiutare le "diagnosi" che gli psichiatri impongono loro.
Non possono scegliere che tipo di aiuto ritengono utile, non possono gestire i loro soldi, avere una casa, avere una loro visione del mondo. Per di più il rifiuto delle cure e dell'aiuto (?) degli psichiatri viene considerato sintomo di "malattia mentale".

Le "cure" della psichiatria consistono nella negazione esplicita di tutto ciò che la persona pensa, sente, dice, sulla base della presunzione che ogni sua espressione sia "sintomo di malattia". Le "cure" servono a normalizzare la persona, l'uso coercitivo degli psicofarmaci ha appunto la funzione di distruggere ogni capacità di giudizio autonomo, di pensiero, di comunicazione.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La VERA MALATTIA È la PSICHIATRIA 
C'è una base scientifica per sostenere l'esistenza di una malattia chiamata "disturbo delle abilità aritmetiche" ? 
In realtà una lacuna di questo tipo dovrebbe rientrare nell'ambito delle abilità individuali, ma si dà il caso che sia stata catalogata come uno dei 374 disturbi presenti nel DSM-IV (Manuale Statistico e Diagnostico dei Disturbi mentali), il testo di riferimento per gli psichiatri di tutto il mondo. Qualunque ragazzo che presenti un certo numero delle sintomatologie in esso descritte può essere etichettato come malato.

I nostri diritti stanno venendo violati spudoratamente, e quando il rimedio proposto può consistere nella somministrazione di psicofarmaci, si apre uno scenario fatto di soldi e di interessi economici.

Com'è possibile che nel 1952 i disturbi elencati nel DSM fossero pochissimi, mentre ora, alla quarta edizione siano diventati più 350? Inoltre le diagnosi per tali disturbi spesso si basano su sintomi che ognuno di noi ha sperimentato qualche volta nella vita.

Accettare che siano diagnosticate malattie attraverso sintomi mette i nostri figli nella pericolosa condizione di poter essere etichettati per il loro comportamento. Un genitore può sentirsi un po' disorientato a questo punto.

Diagnosi basate su opinioni non sono certamente un metodo scientifico, per stabilire se una malattia esiste devono esserci delle prove certe, cosa di cui la psichiatria non dispone. Non si possono dichiarare affetti da ADHD milioni di ragazzi, quando non vi sono test attendibili ma soltanto questionari basati su nove banalissime domande, ambigue e soggettivamente interpretabili. In Italia è stato stimato che ci siano 400 mila bambini con questo "disturbo". Ma è corretto che le persone siano informate che simili etichette di scientifico hanno ben poco.

Esistono malattie di ogni tipo e per tutti i gusti: la "malattia da shopping compulsivo", esiste il "disturbo da internet dipendenza", il "disturbo nella scrittura" o il "disturbo specifico della lettura". È forse scienza questa?

Secondo il "New England Journal of Medicine" esiste anche il "disordine di attività", che colpisce chi fa sport in maniera eccessiva e compulsiva. O magari fa più al caso vostro il "disordine dismorfico del corpo" ? Già, se passate molto tempo allo specchio preoccupandovi per la vostra taglia e cose di questo tipo... la psichiatria ha una diagnosi in serbo per voi.

Se qualche disturbo per caso non fosse ancora stato inventato, chi lo sa, può darsi che in futuro inventino la "mania da esposizione al sole" o il "disturbo del lavoratore maniacale". Così sarà sufficiente chiedere a qualcuno: "Sente che sta lavorando troppo ? Beh, lei è affetto dal disturbo del lavoratore maniacale. Prenda due di queste pillole, cinque volte al giorno".
By Davis Fiore  

SCANDALO UNIVERSITA' - PSICOFARMACI: un articolo del "Guardian". Come le ditte farmaceutiche influenzano la ricerca scientifica, i concorsi universitari e l'assistenza psichiatrica: 

Ha suscitato non poco scalpore un articolo-inchiesta uscito, in questi ultimi giorni, sul giornale britannico "The Guardian", sulla spregiudicata politica di commercializzazione degli psicofarmaci, soprattutto antidepressivi. In particolare, lo scandalo denunciato dal "Guardian" si riferisce al fatto che taluni ricercatori universitari ricevono rilevanti somme di denaro da importanti ditte farmaceutiche, per articoli pubblicati su riviste scientifiche, nei quali vengono decantate le proprietà terapeutiche di nuovi psicofarmaci, prodotti dalle ditte stesse. L'aspetto più sconcertante di tale vicenda è che i veri autori di questi articoli non sarebbero, in realtà, i professori universitari che li hanno firmati, bensì gli uffici di propaganda delle stesse ditte produttrici degli psicofarmaci.

"The Guardian" ha anche pubblicato una sorta di "tariffario" che viene abitualmente applicato, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, per remunerare i professori che organizzano i congressi e i simposi sponsorizzati dalle case farmaceutiche. [...]

Le rivelazioni del "Guardian" hanno dato ulteriore materia di riflessione su un fenomeno che, in realtà, è ormai ben noto, per la sua diffusione e gravità, anche nel nostro paese, tanto da essere stato, a più riprese, dibattuto da diversi giornali e reti televisive.Non è un mistero per nessuno che, anche in Italia, i principali congressi delle Società scientifiche di Psichiatria, Psicopatologia, Neurologia, ecc., dipendenti dalle più importanti cattedre universitarie, sono sponsorizzati da potenti ditte afferenti alle multinazionali del farmaco e vengono celebrati in concomitanza con il lancio commerciale di nuove (e, talora, meno nuove) generazioni di psicofarmaci. 

E' stato a più riprese segnalato come, al fine di agevolare la commercializzazione di taluni psicofarmaci (soprattutto antidepressivi e ansiolitici) si sia arrivati persino ad una sostanziale adulterazione del metodo di classificazione degli stati di sofferenza psichica, che vengono inquadrati secondo categorie grossolane, al fine di consentire una più ampia indicazione terapeutica per certi tipi di psicofarmaci. (A questo scopo, viene utilizzato soprattutto il Manuale DSM)
E' ben noto come categorie nosografiche fatiscenti (come le cosiddette "distimie"), siano state oggetto di congressi, simposi e tavole rotonde, dove venivano anche indicati, come terapie specifiche, farmaci prodotti dalle ditte che sponsorizzavano i simposi stessi Anche nei concorsi universitari è stato denunciato il pesante intervento delle case farmaceutiche, al fine di promuovere quei candidati che si dimostrino più favorevoli all'uso indiscriminato degli psicofarmaci.

Molti si sono chiesti e si chiedono, tuttora, se il progresso tecnologico e psicofarmacologico debba essere necessariamente pagato al prezzo di una simile subordinazione del pensiero scientifico, della ricerca clinica e, soprattutto, della salute pubblica, al "business" della produzione industriale e del mercato planetario degli psicofarmaci. Per quanto notevoli vantaggi siano stati acquisiti, da parte dell'assistenza psichiatrica, con lo sviluppo della psicofarmacologia, è tuttavia indubbio che una diffusione indiscriminata e aspecifica, per scopi commerciali, dell'uso di molti psicofarmaci, rappresenti un serio pericolo per la salute dei cittadini.
E' il caso di chiedersi se le istituzioni che sono preposte alla tutela della salute pubblica e dell'etica professionale (come gli Ordini dei Medici, il Ministero della Salute, il Ministero dell'Università, ecc.) abbiano mai dedicato sufficiente attenzione a questi inquietanti fenomeni che, ormai da diversi decenni, inquinano la ricerca scientifica e certamente non giovano alla credibilità dell'assistenza psichiatrica.
By G. Giacomo Giacomini - Fonte: Il Secolo XIX di Genova del 25 marzo 2002
Tratto da: http://www.oikos.org/antipsicit.htm