Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


CURARE  i  MEDICI !!
La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.
 

"L'industria farmaceutica è grande e potente come l'industria delle armi. Con la differenza che la guerra finisce. La malattia, no,
finché c'è qualcuno che la tiene in vita
" (By Hans Ruesch)  ....magari con i Vaccini

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie.
Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)


v
edi: Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria
Comparaggio farmaceutico

I colossi farmaceutici fanno ammalare ogni anno milioni di persone
 

Ecco cosa afferma il dott. F. Franchi:
"Il più grande ostacolo al progresso della scienza è il monopolio che ne fanno gli esperti, tra i quali si crea una rete (il cosiddetto establishment) che controlla i fondi per la ricerca, le pubblicazioni, gli incarichi accademici, le royalities per i test ed i farmaci, e mira a mantenere la sua posizione dominante di successo evitando per quanto possibile che altre idee, altre soluzioni, altre teorie possano filtrare scalzando le loro.
La censura c’è, e mentre una volta i "dissidenti" venivano fisicamente eliminati, oggigiorno lo stesso effetto viene ottenuto escludendoli dal circuito scientifico e mediatico che conta. Viene incoraggiata la raccolta di dati, una massa di dati sempre crescente, mentre scoraggiata è la loro elaborazione critica".
Tratto da: http://www.dissensomedico.it 

COME si INVENTANO le MALATTIE (ovvero come i sintomi sono promossi a malattie) + Malattie Inventate
 

La strategia della creazione di malati


Tutti noi cerchiamo di raggiungere o mantenere la perfetta salute nel modo in cui siamo stati istruiti dalla famiglia, scuola, università, (nel mondo occidentale) che però sono sempre controllati dallo stesso sistema imperante medicale e ciò in qualsiasi nazione  viviamo, questo perché tutti (operatori sanitari e cittadini) sono stati indottrinati dalla stessa scuola: “allopatica”.

In genere la stragrande maggioranza della popolazione è ignara di come operare per stare bene. Comunque e di fatto tutti cerchiamo di fare gli sforzi, piccoli o grandi che siano, per tentare di mantenere e/o recuperare la salute e questa opera di ricerca della giusta strada, ci indica che non sempre quella che percorriamo è quella che arriva al traguardo che ricerchiamo: la Perfetta Salute.

Questa ricerca è irta di molte difficoltà che sono maggiori quando ci affidiamo ad “esperti (medici e non)” senza controllare i risultati (la guarigione) che otteniamo seguendo i loro consigli.

La Vera ed Unica medicina è quella che fa guarire l’ammalato e gli fa eliminare le cause che lo hanno reso malato ! La tecnica utilizzata non ha importanza, è il risultato quello che conta !…ed è nel caso di malattia, il recuperare la salute compromessa e migliorare sempre più le condizioni di sopravvivenza e di benessere.

L’informazione “ufficiale”, che riceviamo sulla salute/malattia, è incompleta, carente, alle volte addirittura falsa, sulle vere cause e concause delle malattie; essa è quindi incapace ad aiutare il risanamento del malato, mentre è abilissima a far risanare e aumentare i fatturati delle le industrie che producono farmaci e vaccini, alimenti, chimica, infatti queste sono le industrie che in assoluto guadagnano più al mondo, mentre della sopravvivenza e del miglioramento delle condizioni di vita dei ns. organismi non interessa a nessuno dei finanzieri che le controllano ! interessa invece e molto lo sfruttamento del malato che in quelle condizioni è sempre in balia dei vari “tecnici”, soffrendo non solo lo stato il malessere spirituale ma anche quello finanziario, perché deve spendere forti somme di danaro per potere tentare di ricevere le informazioni necessarie per tentare di recuperare la sua salute, spesso senza riuscirvi.

Questo sistema medicale ha creato un suo monopolio e ci ha obbligati ed indottrinati al fatto che quando stiamo male, dobbiamo sempre rivolgerci al suoi esclusivi tecnici detti “medici” che a loro volta sono stati indottrinati anche nei trattamenti e nelle ricette sui farmaci; essi  “serviranno” solo le informazioni che hanno ricevuto dal sistema medicale; questo tipo di  “medici” sono stati riempiti di dati inutili, verità e falsità, in modo che possano seguire SOLO le indicazioni che hanno ricevuto all’università; questi medici, in tutte le parti del mondo, sono tutti simili….qualcuno sarà meglio di un altro, perché vi immette la passione ed una certa professionalità, ma le informazioni che ha ricevuto lo limitano non poco nei suoi tentativi di risanamento dei  malati (eliminazione delle vere cause) che si rivolgono a lui.

A causa della loro “educazione”, i medici “funzionano” sulla stessa base delle informazioni che hanno ricevuto dall’università che li ha “addestrati” a programmare gli stessi tipi di diagnosi e ricette; essi sono stati addestrati a fornire, consigliare, gli stessi prodotti e le stesse terapie.

Purtroppo essi sono stati educati a reprime i sintomi delle varie malattie (con i farmaci) e non a ricercare ed eliminare le vere e profonde cause delle stesse.

Al di la di ciò che hanno imparato a scuola….non sanno operare e quindi rimangono incapaci a sanare, in quanto non sono stati istruiti su tutte le terapie non invasive naturali che possono risanare il malato perché eliminano le vere cause e non reprimono i sintomi.

E’ un grave errore spacciare per guarigione, la soppressione (con i farmaci) dei vari sintomi che il corpo invia quando è in situazione di malattia; essa una volta repressa con i farmaci e non eliminata dall’organismo in modo naturale, ritornerà nel tempo, più violenta e pericolosa (con sintomi simili o diversi) e se non a sua volta eliminata nel solo modo, quello naturale, porterà il malato inevitabilmente alla malattia degenerativa e/o al trapianto.

Tutto ciò grazie a questi “medici”, volutamente mal istruiti…..dal sistema medicale imperante; essi sono stati addestrati sulla base di informazioni NON corrette; sono stati spinti a credere per fede a cose irreali e di conseguenza sono incapaci a risanare ed eliminare le vere cause delle malattie dei loro pazienti…..che debbono avere una pazienza infinita……per tentare senza riuscire, di guarire dalle loro malattie.

Essi non sono stati in grado di capire, quando studiavano all’università, che li stavano indottrinando su teorie false e/o mezze verità.

Non solo, ma la soppressione dei sintomi, che sono assolutamente necessari perché rendono consapevole il malato dei suoi personali errori, indicandogli che deve cambiare comportamenti per poter guarire, impedisce al malato di mantenere la consapevolezza sui suoi comportamenti errati (consci od inconsci) che lo rendono malato.

Queste semplici Verità, vengono ad essere confortate dai dati ufficiali: il sistema medicale mondiale (allopatico) costa ogni anno sempre di più……per cui arriveremo presto a non avere il denaro sufficiente per farci “curare” da questo iniquo e falso sistema sanitario !

L’unica via di salvezza è il ripristino dell’informazione sanitaria nelle scuole a tutti i livelli della Medicina Naturale, in modo che il cittadino impari ad auto gestire la propria salute senza l’ausilio dei tecnici (leggasi medici), salvo quando vi sono traumi/incidenti, pericolo immediato di vita, casi nei quali occorre assolutamente la competenza di tecnici appositamente preparati ad operare tecnicamente sul campo e nel caso specifico, in quanto “meccanici” del corpo. Ma sulle terapie è meglio cambiare e subito la strada percorsa fino ad ora, perché sempre più pericolosa ed incapace a risanare il malato.

Quindi occorre iniziare subito a “curare”, re-informare tutti i medici con le medicine naturali, se non vogliamo ricadere in questo “buco nero” del disastro finanziario e dell’impossibilità di fornire servizi sanitari  di qualità ai cittadini.

vedi: I  MEDICI, una MINACCIA per la SALUTE  ?  Medicina e Potere  +
  Falsita' della medicina ufficiale  Pubblico Credulone  Industria della Malattia +  Inquisizione medica + Come gestire il mercato dei Malati +  Statistiche Ministero manipolate  +  MEDICI IMPREPARATI  + Pericolo Farmaci + Big Pharma + Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata = Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria + Conflitto di Interesse

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf 
Tratto da:  
http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf 
... ed e' noto che... le 
infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.

vedi anche: Conflitto di Interesse + Conflitti di interesse PDF - 1 + Conflitti di interesse PDF - 2 + Conflitti di Interesse, denuncia del Governo Ii - PDF + CDC - 1 + CDC - 2  + FDA + Conflitti di Interesse, business farmaci e vaccini + Conflitti di interesse dell'AIFA
vedi anche:
ISS + Ministero della salute + EMA  + Consenso Informato


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Importante: ….pur segnalando le gravi anomalie (anche criminali) della Sanita’ Mondiale gestita dalle Lobbies  farmaceutiche e dei loro “agenti-rappresentanti” inseriti a tutti i livelli, Politici e Sanitari nel Mondo intero, vogliamo anche ricordare e spendere per Giustizia delle parole per gratificare e ringraziare quei centinaia di migliaia di medici (quelli in buona fede) che, malgrado le interferenze degli interessi di quelle Lobbies, incessantemente si prodigano ogni giorno aiutare i malati che a loro si rivolgono e che con i progressi delle apparecchiature tecnologiche per la diagnostica e delle tecniche interventive, stanno facendo notevoli progressi e raggiungono per essi risultati ed effetti benefici, che fino a qualche anno fa erano impensabili.
Vediamo ogni giorno progressi in tal senso, ma la terapeutica indicata dalla direzione della Sanita’ ufficiale Mondiale = OMS (che e' legata alle linee guida di dette Lobbies), non segue, salvo rari casi, quella curva progressiva di benessere per i malati.

Se questi bravi medici che operano giornalmente sul campo, conoscessero anche la Medicina Naturale, potrebbero migliorare e di molto le loro tecniche terapeutiche, con grande beneficio per tutti i malati.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Scritti reperiti sul web e non, di colloqui fra medici e non, naturisti e lettori sui temi delle medicine alternative.

Ciao,  Marco, ti preciso quanto segue, su questa botta e risposta fra me e Campli (medico Allopata, con il dente avvelenato contro le medicine alternative….), di diversi anni fa:

VANOLI: il dott. Simoncini ha effettuato su quel paziente (morto per una emorragia interna nell’intestino, certificata nel corso dell’autopsia) una iniezione di acqua basica al 5% di bicarbonato sotto lo sterno con un ago da 3 cm di lunghezza,  e l'emorragia l'ha avuta nell'intestino a circa 25 cm di distanza.

VANOLI:
Simoncini (e' stato accusato falsamente di aver causato la morte di un giovane malato) la perizia (autopsia) ha certificato che  il giovane e' morto per una emorragia da peritonite.......ma l'ospedale  che lo aveva curato NON si era accorto che quel pz. aveva una infiammazione all'appendice, che con il tempo si e' trasformata in  peritonite ?
Questi sono i livelli dei medici...che circolano....

CAMPLI:
Ehi, imbecille ignorante, ma Simoncini prima di fare una iniezione nell'addome del poveretto non si era accorto che quel pz. aveva un'infiammazione all'appendice ?
Ehi, imbecille ignorante, ma ti sei scordato che qualunque medico legale può testimoniare al magistrato che l'emorragia e la peritonite possono essere la conseguenza di una iniezione mal fatta nell'addome?

VANOLI: l’intelligente e saccente Campli non aveva evidentemente ben letto cio’ che avevo scritto: …… la perizia (autopsia) ha certificato che  il giovane e' morto per una emorragia da peritonite…., il Simoncini quindi non lo poteva sapere quando era ancora in vita.

VANOLI:
Nell'anamnesi  fatta da Simoncini nel corso delle visita, e' emerso che  il poveretto aveva dolore dappertutto, immobile nel letto e rimandato a  casa dall'ospedale perche' dichiarato incurabile ed in fase terminale;  aveva una massa tumorale di 6 kg !!!.... attaccata al peritoneo nella parte retro-centrale del ventre, come le lastre visionate dal medico Simoncini,  evidenziavano.
Simoncini ha chiarito e spiegato ai parenti ed al pz che era molto difficile che si potesse fare qualcosa in quel caso, e solo  dopo ripetute insistenze dei parenti, ma sopra tutto quelle del malato che lo ha pregato di tentare comunque, il dr. Simoncini ha effettuato  l'iniezione con un ago,  di 3 cm di lunghezza (sotto lo sterno).
Inoltre l'iniezione e' stata fatta (per il fatto che su molti pazienti anche terminali che hanno reagito positivamente - l'acqua basica  attutisce e riduce il dolore, oltre a lavorare contro i funghi della  massa tumorale, in loco) con un ago di 3 cm acquistato in farmacia poco prima (cio' e' stato certificato dalla testimonianza anche della  moglie del giovane, che e' depositata davanti al GIP), sotto lo sterno sopra lo stomaco a ben 25 cm (circa) dalla massa tumorale che era ben distante;  il pz. solo il giorno dopo (26 ore dopo) ha avuto quella  emorragia - il paziente evidentemente non evacuava bene le feci, essendo da 20 giorni a letto con quei dolori e l'infiammazione alla  valvola ileo cecale/appendice con i tessuti in loco, ***COTTI dalla  radio terapia e dalla chiemio***, che aveva purtroppo effettuato in ospedale circa 15 giorni di giorni prima, non hanno resistito e si sono rotti provocando l'emorragia.

CAMPLI:
Allora, io dico che è Simoncini che ha provocato la peritonite con emoperitoneo (o emoperitoneo con successiva peritonite, non ho elementi per valutare la corretta consequenzialità) effettuando una procedura invasiva (iniezione intraaddominale di soluzione di bicarbonato) con modalità evidentemente non corrette (asepsi non scrupolosa, puntura di un vaso)

VANOLI: Ma queste balle le devi raccontare ad un altro che non e’ a conoscenza dei fatti, il pz. infatti e’ morto per una emorragia intestinale INTERNA, quindi le tue “obiezioni” NON hanno senso caro intelligente e saccente CAMPLI

CAMPLI: Se, come tu vuoi far credere, spalando la solita tua merda sulle istituzioni sanitarie ufficiali ("ma l'ospedale che lo aveva curato NON si era accorto che quel pz. aveva una infiammazione all'appendice, che con il tempo si e' trasformata in peritonite ? Questi sono i livelli  dei medici...che circolano...."), la peritonite era preesistente all'iniezione di Simoncini, anche in questo caso Simoncini è colpevole, perchè prima di attuare una procedura invasiva sull'addome non si è sincerato con una visita e un esame obiettivo della assenza di peritonite in atto. Non basta certo l'anamnesi e la visione di una lastra. E con una peritonite in atto effettuare una procedura invasiva  a cielo coperto era un rischio inaccettabile.

VANOLI: Caro intelligente e saccente CAMPLI
Lo stesso paziente era gia’ stato dimesso dall’ospedale 1 mese prima per emorragia intestinale come quella per cui e’ morto dopo una paracentesi per i liquidi addominali che aveva, rientrando in ospedale con pancia molto gonfia e che con la paracentesi hanno eliminato….ma poi e’ deceduto per emorragia, ripeto INTESTINALE INTERNA !

CAMPLI: E se ha visitato il paziente e non ha riscontrato la peritonite, allora quanto meno è allo stesso livello dei medici dell'ospedale che tanto denigri.

VANOLI: Puo’ darsi che sia cosi, sai la “squola” e’ sempre la stessa…….come la tua….ma i documenti (cartelle cliniche e lastre) erano stati fatti visionare al dott. Simoncini, dai parenti nel corso della sua visita presso il domicilio del pz. e prima della terapia a base di acqua basica.

VANOLI: Inoltre l'iniezione e' stata fatta [...] con un ago di 3 cm [...] sotto lo sterno sopra lo stomaco a ben 25 cm e piu’ dal luogo ove e’ avvenuta l’emorragia, nella zona accanto alla massa tumorale che era ben distante ben sopra, la zona ove si e’ manifestata l’emorragia. 

CAMPLI: Ma che stai a dire ??? Lo sterno è un osso, se si punge con un ago si fa un puntato sternale, non certo una puntura intraaddominale.
Probabilmente volevi dire in sede epigastrica sottoxifoidea (ma pretendi di parlare di medicina e poi nemmeno sai esprimerti correttamente), da quella sede, se scendi di 25cm, ti ritrovi sul pube, a meno che il paziente non sia un giocatore di pallacanestro. Quindi, in sostanza, stai sparando stronzate a ruota libera -come sempre, d'altronde-.

VANOLI: vero, che lo sterno e’ un osso e che non si puo’ effettuare una iniezione su di esso; infatti dovevo scrivere **sotto lo sterno** e non “sullo sterno”.

VANOLI: il pz. solo il giorno dopo (26 ore dopo) ha avuto quella emorragia

CAMPLI: Vedi che sei ignorante ed imbecille?
Ma quale emorragia vuoi che provochi la puntura di un ago?
L'inondazione del Vajont ? Simoncini avrà lesionato una piccola arteria della parete addominale o dello stomaco, e questo avrà provocato uno stillicidio ematico inarrestabile: quando, 26 ore dopo, l'entità della perdita e la quantità di sangue raccolti in peritoneo -nella regione declive del peritoneo, quindi nella piccola pelvi, lontano dalla sede dell'iniezione- si sono fatti importanti, l'emorragia si è palesata dal punto di vista sintomatologico.

VANOLI:  vedo che anche tu nella fretta di rispondere, non leggi e fai bene attenzione a cio’ che scrivo:
Lo stesso paziente era gia’ stato dimesso dall’ospedale 1 mese prima per emorragia intestinale come quella per cui e’ morto (dopo una paracentesi) per i liquidi addominali che aveva rientrando in ospedale con pancia molto gonfia e che con la paracentesi hanno eliminato….ma poi e’ deceduto per emorragia, ripeto INTESTINALE INTERNA !


VANOLI: il paziente evidentemente non evacuava bene le feci, essendo da 20 giorni a letto con quei dolori e l'infiammazione alla valvola ileo cecale/appendice con i tessuti in loco, ***COTTI dalla radio terapia e dalla chiemio***, che aveva purtroppo fatto in ospedale circa 15 giorni di giorni prima, non hanno resistito e si sono rotti provocando l'emorragia.

CAMPLI:
Vedi che sei ignorante ed imbecille? E pure schifoso, a pensare che stai facendo queste considerazioni per scagionare il tuo compare della morte di un poveraccio...
La rottura diastasica dell'intestino da stipsi avviene a livello del sigma, dall'altra parte di dove dici tu.

VANOLI: quella era una possibile concausa, pero’ la causa scatenante e’ stata probabilmente la paracentesi che hanno effettuato all’ospedale per eliminare i liquidi, e’ stata probabilmente essa a rompere qualche vaso ed a generare la **successiva emorragia**.

VANOLI: Vorrei chiederti,  se sei medico serio ....cosa che dubito date le tue violente risposte.......chi ha ucciso il pz ??

CAMPLI: Il paziente è morto perchè Simoncini ha praticato improvvidamente una procedura invasiva pericolosa, tanto più pericolosa in un paziente defedato ed in condizioni tanto compromesse, senza sincerarsi della possibilità di determinare danni, quindi imprudente, attuandola probabilmente con negligenza ed imperizia, per di più non curandosi di informare correttamente il paziente, di cui non mi risulta esiste prova che abbia fornito un consenso informato e scritto.

VANOLI: era solo verbale suo e quello dei suoi famigliari.

CAMPLI: Il paziente sarebbe morto probabilmente anche senza l'intervento di Simoncini, ma magari sarebbe successo mesi dopo, nel suo letto, tranquillo, con una terapia antidolorifica appropriata e il composto dolore e l'affettuosa vicinanza dei suoi cari, e non in mezzo ad un marasma di dolore, disperazione, sensi di colpa e giornalisti che girano intorno.

VANOLI: …nel suo letto era gia’ stato **abbandonato dalla medicina ufficiale**…..tant’e’ che hanno cercato “altrove” altre strade perche’ la medicina oncologica ufficiale lo aveva totalmente abbandonato a casa sua…senza nessun tipo di intervento antidolorifico, ne’ altro…!

VANOLI: Infatti tutto cio' e' emerso davanti al GIP che solo una settimana dopo la revoca all'attivita' da parte del PM, lo ha reintegrato  nelle sue normali funzioni di medico ! Di fatto solo una settimana di 7 giorni  Simoncini non ha potuto esercitare la sua professione.
Oggi (2003) continua a curare i suoi pz. e i pz. di altri medici che, essi, continuano ad inviargli.

CAMPLI: E come stanno, questi pazienti, dicci, dicci? Tutti miracolati, vero?
Fantastico. Spero proprio che lo condannino, e che si comincino ad occupare seriamente di te. La gente su Usenet ti ride dietro, e pensa che tu sia il buffone dei newsgroup, ma non c'è niente da ridere: sei pericoloso.
Hai tutto il mio disprezzo.

VANOLI: A te non interessa la Verita’, ma solo che venga applicata la violenza….questo e’ cio’ che traspare dalle tue parole…- Per me come giornalista, hanno cercato di chiudermi la *bocca*, ma per ora non ci sono riusciti…alla faccia tua…caro “medico” che disprezzo anch’io !

Commento di chi ha postato questo scritto (che oggi 12 Nov. 2008 ho aggiornato):
Noi tutti sappiamo poi come è andata a finire. L'assassino è stato  condannato, ma grazie all'indulto è fuori, e con la connivenza e la  complicità di individui come Marco A e gg continua a esercitare  abusivamente come medico (perchè era ed ancora è RADIATO dall'albo)  propinando la medesima truffa.

VANOLI risponde: L’Oncologo dott. Simoncini e’ ricorso in appello, per cui e’ ancora da vedere come andra’ a finire….

Intanto la cosiddetta "truffa" e’ applicata in varie nazioni del mondo con successo (vedi su: www.curenaturalicancro.org ), ed anche con qualche problema, per il fatto che i malati terminali sono stati preventivamente rovinati dalla Chemio e dalla  Radio terapia e quindi sono notevolmente infiammatiimmunodepressi, oltre che intossicati dalle terapie ufficiali e quindi NON  tutti quelli che applicano la terapia del Simoncini ce la fanno a guarire e/od ad arrestare il tumore e muoiono NON per la cura Simoncini, ma per i DANNI postumi della CHEMIO + RADIO !

Documento quotato su http://groups.google.com/group/it.salute/msg/888eb7ad447872b0
ma cancellato dal NG
Con le Precisazioni del 12/11/2008, sul caso del dott. Simoncini da parte del Naturopata dr. Jean Paul Vanoli – Giornalista (albo speciale) – Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine Biologico Naturali – Consulente di: www.mednat.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vorrei fare alcune precisazioni sulla “Storia del dott. T. Simoncini” che come giornalista ho seguito da vicino.

1 - Il paziente che e' morto era stato ricoverato 30 giorni prima in ospedale per emorragia intestinale, (perdita di sangue dall'ano) la stessa per la quale e' morto 30 giorni dopo e 2 giorni dopo l'iniezione di acqua basica con un ago di 3 cm (badate bene 3 cm) effettuata dal dott. Simoncini sotto lo sterno e NON vicino all'intestino, cioe' ben 25 cm distanti dal "luogo" ove e'  avvenuta all'interno dell'intestino , parte NON toccata dall'iniezione del sott. Simoncini) l'emorragia che ripeto e' stata intestinale come quella di 30 giorni prima.

2 - Nessuno parla della puntura fatta nell'addome (paracentesi - vi e' l'autopsia che lo ha confermato) effettuata nell'ospedale da un medico che e' stata quella con tutta probabilita’ che ha scatenato l'emorragia, ma questo NON si deve dire in quanto si deve “dare addosso” al dott. Simoncini, perche' vi sono “Ordini dall'alto” di soffocare sul nascere questa nuova terapia che sta dando dei risultati positivi a tutti quelli che si avvicinano specie a quelli che non hanno subito la Chemio !

E per fare il "soffocamento" si sono avvalsi di “giudici indottrinati” che hanno nascosto il fatto della paracentesi  effettuata in ospedale, dando la colpa al Simoncini.

3 - Simoncini era un medico che lavorava in ospedale (e' anche diabetologo) e viveva normalmente come qualsiasi medico di oggi.

Un bel giorno si e' svegliato dal suo torpore (indottrinamento) e ha creduto di poter aiutare i malati in modo piu' completo e risolutivo di come l'oncologia fa normalmente, cioe' o lasciandoli morire od uccidendoli prima del tempo, eccettuati quelli che vengono operati chirurgicamente, che quelli almeno possono vivere di piu' che non gli altri.

Si e' rimesso in discussione e ha “rischiato TUTTO”, la sua vita tranquilla, il suo stipendio (e' stato licenziato) la sua faccia e la sua credibilita' (e' stato accusato di tutto e di piu’)

Ha subito attacchi di ogni genere ed ha speso i suoi averi (denaro) in legali per difendersi ed ha passato circa 3 anni in condizioni veramente difficili lui e la sua famiglia, altro che far soldi.... !

Solo successivamente, visto che in Italia non era ascoltato, si e' recato all'estero ovviamente pagato dai Centri che lo chiamavano per fare conferenze ed istruire altri medici ad utilizzare la sua terapia.
Ormai nel mondo sono molti i paesi ove medici ufficiali utilizzano la sua terapia, che lo ripeto e' nata anche con la mia collaborazione teorica, fin dalle origini.

Qualcuno ha detto che egli si faceva pagare 20 milioni per una cura di 7 giorni - e' vero che il paziente pagava nei primi tempi quella cifra perche' doveva essere ospitato in clinica privata ed essere assistito nell'atto chirurgico per immettere i cateteri in loco per le perfusioni di acqua basica, da 3 medici + clinica + atto chirurgico.

Lui si prendeva solo una piccola parte della somma il resto era per il chirurgo + anestesista + clinica + sala operatoria ed amennicoli vari.
Oggi ha escogitato l’utilizzo di  un “porter” che permette al paziente si lavorare e farsi la cura da solo in casa propria, quindi il paziente paga solo le visite di controllo presso i  medici che collaborano con Lui.

Questo sono le semplici e chiare registrazioni dei FATTI avvenuti,  che come giornalista ho seguito a suo tempo, molto da vicino.

Le sue visite (e' anche un'oncologo) a domicilio anche fuori Roma per tutto un giorno o mezza giornata, costavano al paziente 400.000 lire – l’oncologo Veronesi per soli 20 minuti chiedeva a suo tempo 500.000 lire.....

e' tutto dire.

Quindi prima di fare affermazioni verificate di persona, la mafia oncologica controlla l'Oncologia mondiale e non permette a nessuno di fare cose che sono in contrasto con i suoi de$ideri !

Buona riflessione
QUI per particolari sulla Cura del cancro con la Medicina Naturale


Questi dati sono presenti negli atti del processo .
Personalmente li avevo avuti di prima mano con la copia degli atti della difesa presentati al giudice oltre alla registrazione dei dati forniti a viva voce dal dott. Simoncini, il quale mi riferiva ogni mossa che avveniva durante le varie deposizioni nel processo effettuato a suo carico.

I referti autoptici sono depositati negli atti processuali.

il dott. Simoncini NON ha effettuato nessun altra iniezione (ripeto ancora una volta con un ago di 3 cm) salvo quella sotto lo sterno (il tumore di 7 cm di diametro era posizionato fra lo stomaco ed il peritoneo.
Il punto dell'iniezione e' ben precisato nell'autospia come quello della paracentesi effettuata in ospedale dopo il ricovero, nel centro dell'addome proprio nella zona intestinale .....non dico che sia stato direttamente l'ago della paracentesi, ma e' comunque non un caso che l'emorragia sia avvenuta nell'intestino.....
Il medico ha nome e cognome e tutto e' registrato negli atti giudiziari o lo si puo' reperire anche con nome e cognome nella documentazione medico-ospedaliera....ma il giudice NON ne ha tenuto conto......chissa' perche' ????

Sai gli ordini a sputtanare Simoncini sono sicuramente venuti dall'alto.....

E' un'altra battaglia "contro" come quella scatenata contro il metodo Dibella.

Quanti sanno che il giudice Madaro Carlo (che e' anche un amico mio) e' stato "licenziato" dal praticare come giudice DOPO la sua battaglia e la sua sentenza che CONVALIDAVA il metodo Dibella, avendo egli accertato con apposita Commissione peritale presieduta dal dott. M. Montinari - assenti ad ogni riunione, quelli del Ministero della Sanita' pur richiamati ed inseriti nella commissione di studio dal giudice stesso con ordine del tribunale, non si sono MAI presentati..... !
La commissione ha esaminato le 263 cartelle cliniche dei malati che avevano accettato ed effettuato la cura Dibella riscontrando che il 62 % dei pazienti aveva avuto notevoli miglioramenti...
La chemio arriva si e no (senza operazioni chirurgiche) al 2-3 % di risultati positivi.....statistiche a livello mondiale ! ...pero' il "ministero della salute" ha diramato un comunicato stampa Falso e deviante, esattamente contro la sentenza del giudice Madaro.
Il giudice Madaro oggi fa l'avvocato a Lecce e non piu' il giudice perche' esautorato da quella posizione di Giudice....bella Italia abbiamo !. Questa e' la giustizia" italiana.-...serva dei prePotenti padroni della sanita' mondiale

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> 

Il sottoscritto Giornalista, si occupa da ben 40 anni di medicine alternative.
Ho insegnato ed insegno anche ai medici le terapie NON invasive, ma risolutive (alternative) ai protocolli utilizzati dai medici allopati della medicina ufficiale.
Con amici medici che mi hanno seguito abbiamo risolto molti casi di pazienti malati ed abbandonati dalla medicina ufficiale perche' incapace a sanarli.
Conosco molto bene il dott. T. Simoncini (diabetologo ed oncologo) il quale, seguendo anche mie indicazioni sull'acidosi nel cancro e sul fatto accertato che nel cancro intervengono anche certi batteri e la candida, egli ha iniziato a praticare l'infusione in loco ed in vena e/o in certi casi anche in arteria, di acqua basica al 5% di bicarbonato, ottenendo successi insperati su cancerosi abbandonati dalla medicina ufficiale a morire perche' dichiarati terminali.
Ho visto personalmente sia i malati che si erano rivolti a Lui, sia le cartelle cliniche + lastre, scintigrafie, ecografie, tac ecc, di quegli ammalati e posso affermare che fino a 3 anni dall’inizio del suo Protocollo, successivamente, non ho piu' potuto seguire la cosa da vicino per mancanza di tempo, tutto si era svolto in modo corretto e l'ho consigliato di continuare su quella strada.
Ho formulato da qualche decennio una mia tesi sulle origini del Cancro dal titolo Cancro e Medicina Naturale, diagnosi precoci e terapie non invasive che dovrebbero mettere in condizioni tutti i cancerosi (non utilizzatori della chemio terapia che e' molto invasiva ed invalidante, tant'e' che ne uccide piu' la chemio del cancro ) di poter uscire dal tunnel della disperazione da quando si sentono dire da medici, poco attenti alla psicologia,…: Tu hai un cancro !
Quindi andiamoci piano ad accusare senza aver effettuato di persona i controlli del caso e cioe' aver parlato es. direttamente con il medico (dott. T. Simoncini, Oncologo) + con il paziente ed aver avuto in mano i documenti dell'ospedale e del medico che ha diagnosticato al paziente il suo cancro, cosa che a suo tempo avevo fatto personalmente per i casi che avevo visto.
Quindi non voglio scusare ogni cosa, ma dico fate molta attenzione a quello che dite perche' dietro il "cancro" vi sono interessi colossali (business) a che la Cura del cancro NON sia resa pubblica, cosi come non sia resa pubblica, il fatto che la diagnostica del soggetto canceroso si puo' fare con pochi soldi ed in ambulatorio con un medico che sappia come fare (es. il dott. S. Stagnaro ) il quale come me, asserisce e dimostra la veridicita' del "Terreno Oncologico" e quindi della possibilita' di testare in 1 minuto, il malato e sapere se e' un probabile canceroso o meno, con la Semeiotica biofisica quantistica !
Oppure la "diagnosi precoce" che il medico dott. Pitoni effettua su gocce di sangue esaminate al microscopio e controllando se l'albero del cancro e' presente o meno e cio' mesi prima che si manifesti nei soggetti, dal Terreno Oncologico positivo, in una determinata parte del corpo.
Potrei  continuare, ma se volete i particolari di cio' che ho espresso, li trovare ben illustrati QUI:

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> 

La tecnica del dott. T. Simoncini, Oncologo, l'abbiamo dibattuta Lui ed io, ancora prima che iniziasse a praticare il suo Protocollo con l'acqua basica sui pazienti.

Nei corso dei nostri colloqui quando ci incontravamo ai vari convegni italiani sull'oncologia-cancro ai quali partecipavamo assieme, avevo fatto presente al dott. Simoncini che la mia teoria era molto piu' complessa e cioe' comprendeva piu' co-fattori = Conflitto spirituale irrisolto (teoria di Hamer che condivido in PIENO) + alterazione del pH della matrice (il Terreno, i liquidi extra ed intracellulari) + intossicazioni + infiammazioni + stress ossidativo + immunodepressione + proliferazione di batteri e funghi (sarcina ventriculis + candida ecc.) per poter scatenare un tumore, ma Lui mi diceva che non poteva fare tutto sul paziente e che si limitava a tentare di fare la terapia dell'acqua basica (che gli avevo suggerito di fare con iniezioni in loco, cosa che poi ha successivamente attuato; essendo medico era l'unico  a poterlo fare - io essendo giornalista potevo e posso solo suggerire idee, ma NON praticare sui malati) con l'acqua basica al 5% di bicarbonato che ha un pH 10.

Ecco perche' sono sempre stato in disaccordo con Lui su che la “candida” sia il solo ed unico fattore scatenante del tumore-cancro.

 

Ripeto, che sostengo da sempre, e la mia tesina su Cancro e Medicina Naturale, pubblicata in http://www.mednat.org ne fa fede, ed e' la prova scritta da decenni, nella quale spiego bene tutto quanto: Terreno oncologico, Diagnosi precoce, Causa, conCause e terapie non invasive, fra le quali anche quella che Simoncini applica.

 

Il fatto del sequestro ILLEGALE dei miei siti (anno 2003), NON centra proprio NULLA !

per leggere cosa e' avvenuto in proposito, perche' purtroppo anch'io ho subito sulla mia pelle, il fatto di aver appoggiato, aiutato a divulgare e pubblicare i primi risultati su 15 malati (lastre, eco, tac, scintigrafie, ecc) dei risultati avuti dal medico oncologo Tullio Simoncini.
 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Caro Tuttle (scrittore anonimo, quindi persona che ha paura di dire e scrivere il proprio nome e cognome e quindi si nasconde dietro un nick per poter tentare di  infangare, diffamare gli altri .....e cio' e' tutto dire...) ma a parte, cio' voglio comunque rispondere a cio' che scrivi, proprio per far apparire e quindi venire a galla la superficialita' che ti contraddistingue.

Non sapevi chi fossi, e per sapere chi sono ti affidi al web, invece di chiamarmi al telefono o scrivermi per informarti direttamente su chi sono.

Sappi che nel web, si vede che non lo sai, si trova tutto ed il contrario di tutto e quindi lo ripeto perche' l'ho gia' detto precedentemente, occorre saper discernere, cosa non facile se non si hanno nozioni basilari sufficienti.

Quindi se vuoi sapere chi sono, ecco la mia e.mail: info@mednat.org, scrivimi pure
.

E tu chi saresti ? mi posteresti nome e cognome con n° di  telefono, perche' se non hai il coraggio di chiamarmi, ti chiamo io.

Vedo che giudichi le persone (non le idee) come volevasi dimostrare, in quanto sulle idee, ti manca il substrato culturale per poterlo fare ed allora ti "attacchi" sui soggetti portatori delle idee, ....cosi fan tutti coloro che NON sanno.

 

Ma riprendiamo il discorso:

Il portale di cui sono solo il webmaster, la proprieta' e' di un'azienda estera (USA), e' stato da me preparato negli anni 1996-97 e messo in linea alla fine del 1997; esso conteneva informazioni tratte dalla mia tesi di laurea (USA) in "Scienza della Nutrizione" dal punto di vista della Medicina Naturale (Scienza della Nutrizione, non e' la scienza dell'alimentazione italiana, ma della quale e' una parte molto importante che non si studia in Italia......), quindi siccome la Medicina Naturale e' la "medicina" dell'Uomo, TUTTI gli argomenti dello scibile umano DEBBONO essere compresi, studiati, (analizzati, verificati) e quindi nel sito ho "dovuto" studiare, verificare, ed inserire tutti gli argomenti che  trovi (e ne hai citati pochi), proprio perche' per stare bene occorre Conoscere, in quanto la "Conoscienza" libera l'essere PsicoFisico dall'IGNORANZA che e' la Peggiore malattia dell'Uomo, foriera di qualsiasi tipo di malessere PsicoFisico !

Penso che fin qui sarai d'accordo con me.

 

Per fare cio' ho dovuto,  per mia fortuna ho la capacita' di spaziare su tutti gli  argomenti che studio, in  modo assai semplice e per me risulta facile, studiar e quindi inserite gli argomenti che hai citato e non li hai citati tutti...per dimostrare che la ConoScienza e' anche la matrice della Liberta' in TUTTI i campi anche in quello della Salute-malattia.

 

Per cui ecco spiegato il fatto del perche' gli argomenti trattati nel sito sono molto vasti.

 

Che poi quegli argomenti trattati, li abbia "rubati" qua e la' come tu dici, mi pare che se uno ha una idea e la studia a fondo e poi scopre che essa e' identica o simile a quella che avevano gli antichi di 10.000 anni fa', o terzi contemporanei, significa che l'ha rubata ?, oppure piu' semplicemente che le conclusioni dei suoi studi collimano con quelli di altri che studiando quell'idea sono arrivati alle stesse conclusioni ? 

 

Se pero' a te fa' piacere di credere che li abbia rubati, ebbene credilo pure e' solo un problema tuo, intanto posso dire che NON sono solo io a pensarla in quel modo, quindi sono ben confortato.... da molti molti, molti e sempre piu' altri......antichi e moderni pensatori !

 

Quando avrai speso 40 anni di studi sullo scibile umano, come ho fatto io...poi ne riparliamo.

 

Che poi le mie idee sulle "Cure naturali" applicate da coloro che leggono il portale, siano in grado di aiutarle a guarire e/o a stare meglio (fatti confortati da e.mail e telefonate di ringraziamento e cio' da decenni), cio' mi fa' immensamente piacere perche' raggiungo lo Scopo e le Finalita' del Sito che e' stata  quella e fin dall'inizio, di aiutare il proprio prossimo a vivere meglio, con l'autogestione della salute e senza psicodipendenze, in questa meravigliosa esperienza della Vita, per svincolarla da una" in-sanita' mondiale" ben gestita dalle multinazionali e dai loro Lacche'.....fino al medico di base....per tenere sotto controllo con la paura e la sofferenza tutto il genere umano....

 

Tu sei in grado di essere autosufficiente nella tua salute ed in quella dei tuoi famigliari ? io lo sono e l'ho dimostrato in 40 anni in casa, fra gli amici, e con coloro che con coraggio applicano i consigli che fornisco attraverso il sito, CMQ spero che anche tu lo sia, o per lo meno, me lo auguro....

 

Vorrei precisare una cosa che Tu cerchi, scrivendola, di far passare per vera, che invece e' FALSA:

 

NON ho mai curato nessun paziente assieme o di Simoncini, non potrei farlo essendo giornalista, ma ho solo seguito  in prima persona tutto l'evolversi dei fatti che riguardavano i malati che si rivolgevano a lui  con tutte le relative documentazioni cliniche, che hanno riguardato i primi 15 casi da lui trattati  e successivamente quelle processuali, che hanno riguardato il dott. T. Simoncini.

 

Quindi SMETTILA di affermare che avrei trattato dei malati di cancro.

 

Ho solo consigliato a certi malati anche di tumore di studiare cio' che trovavano nel ns portale ed essi quando lo hanno con coraggio fatto, mi hanno ringraziato, questo e' al massimo cio' che ho fatto personalmente, che poi qualche sprovveduto come Te, dica che  i miei consigli pubblicati in Internet e su libri da me pubblicati,  siano da considerarsi "abuso di professione medica in italia", se cio' e' vero, allora tutti gli autori dei libri + siti esistenti in italia, sulle medicine naturali ed alternative, che sono regolarmente in commercio, e che pubblicano e lo fanno tutti, "consigli" sul come effettuare una od un'altra tecnica alternativa, sono da denunciare per "abuso di professione medica" .....

 

Applicando quindi la Nuova Inquisizione, riempiremmo le carceri d'italia con i milioni di autori.....di questi libri, ma per fortuna per noi (siamo milioni) la Liberta' di stampa e di parola, e' ancora esistente in parte in italia.....

 

.....ma per i siti NO !...a me ne avevano sequestrati illegalmente 6 anche quelli che avevano dei soli links di riferimento !!

.....per cui continueremo a fornire consigli sul come stare meglio SENZA farmaci ne' VACCINI !

 

Le "cazzate", come tu le chiami, le devi dimostrare con i fatti.

Urino terapia, l'hai mai effettuata su di te ?

IO si ! e per ben 4 anni consecutivi per capire cosa e' cosa fa,  come si puo' utilizzarla, un'inciso mai stato meglio di quel periodo !

 

Idro colon terapia:

L'hai mai effettuata per un certo periodo di tempo ?

IO si, e con enorme beneficio.

 

Idro terapia: hai mai effettuato le frizioni fredde e/o i cataplasmi + digiuno ecc.

IO si, e con enormi benefici (ho 68 anni – anno 2009), ed i miei coetanei sembrano i miei fratelli maggiori....

potrei continuare, mi fermo per non appesantire troppo il discorso.

 

Per cui di FATTO, NON ne puoi parlare ne' in senso positivo, ne' in senso negativo, NON ne sai NULLA e basta !

 

Inoltre le "troiate" che "venderebbe" il sig. Mazzucco sono le troiate che vendono anche TUTTI gli editori e sono migliaia in italia, persino i piu' grossi editori le commercializzano anche loro, e sono simili anche a quelle che insegno (NON vendo perche sono solo il webmaster ed il giornalista che le pubblica) nel ns Portale.

 

E tu cosa vendi ?? le tue idee... sto' cercando di capirle perche' fino ad ora non le hai espresse... e quindi non le conosco. per ora hai solo denigrato i soggetti portatori delle idee stesse....

 

Per cui vedi di fare cio' che fanno le persone serie:

Discuti sulle idee, se ne sei capace, e NON attaccare le persone portatrici di quelli idee.

L'inquisizione si attaccava ai soggetti e non alle idee, pensando di distruggere le idee...ammazzavano i soggetti portatori di esse, ma esse, le iDee sono "divine" quindi immortali, puoi uccidere il soggetto portatore di una idea ... ma l'idea e' per sua natura intrinseca parte integrante dell'INIFINITA' che ringrazio per avermi dato anche la possibilita' di rivolgermi a Te, per farti riflettere seriamente, se lo vorrai...

un'abbraccio.

Con  AmOR

dr. Jean Paul Vanoli

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

 

Contraddittorio fra un medico guarito dalla terapia del dott. T. Simoncini ed il sito-blog medbunker
http://archiviostorico.corriere.it/2006/maggio/21/Medico_condannato_omicidio_colposo_co_10_060521029.shtmln

Marjolein Bouwman, Olandese.
Affetta da cancro alle ovaie, dopo aver rifiutato le cure convenzionali decide di affidarsi alle iniezioni di bicarbonato di sodio.
Alcuni mesi dopo essere stata dichiarata guarita muore il 2 Novembre 2008 all'eta' di 25 anni.
http://anaximperator.wordpress.com/2008/12/07/marjolein_dies/

Sylvia, Olandese.
Affetta da tumore al seno decide di non affidarsi alle cure convenzionali.
Muore il giorno 8 Ottobre 2007dopo essere stata sottoposta a 20 iniezioni di bicarbonato di sodio al seno.
http://anaximperator.wordpress.com/2008/11/12/sylvia-dies/

Tratto da Luogocomune.it
Qui parla il Medico che si e’ auto guarito da tumori al polmone utilizzando l’acqua basica al 5% di bicarbonato di sodio.
Visionare questa intervista:
http://www.curenaturalicancro.org/base_schermo_grande_testimonianza_dottore.htm

Giusto per non creare la psicosi dell'alcalosi, vorrei sottolineare all'utente (che ha postato l’articolo che parla di un’altra persona morta dopo 2 anni dall’aver utilizzato l’acqua basica per il suo cancro), di cui non conosco ne la formazione professionale, ne’ il lavoro che esercita, che la quantita’ di bicarbonato iniettata nel tessuto mammario, anche se sono state fatte 20 iniezioni, e considerando circa 20 30 cc di soluzione per volta al 5% sono circa 400 cc che a una percentuale del 5% fanno 20 grammi di bicarbonato, ovvero un cucchiaio, ovvero la quantita’ che si ingerisce dopo un abbuffata fatta a pranzo ed a cena.
Considerando tali quantita’ nel complessivo, e’ impossibile nella maniera piu’ assoluta che si sviluppi una alcalosi metabolica.
La quantita’ di bicarbonato iniettata, per singola iniezione, passando in circolo viene eliminata dopo uno, due passaggi nel tessuto renale, ma in ogni caso il rialzo alcalino verosimile del pH. viene tamponato dai sistemi tampone dell'organismo.
Puo’ essere probabile che la paziente, nell'essersi inoculata da solo il bicarbonato, non abbia rispettato delle regole di asespi che hanno forse determinato una mastite e forse un a imponente batteriemia che ne ha determinato la morte per cause settiche.

Pertanto si documenti sugli eventi chimici e fisiopatologici dell'organismo umano e la smetta di fare terrorismo sul bicarbonato.
Una alcalosi metabolica si puo’ instaurare con dosi massive di soluzione al 5%, cioe’ con almeno due litri di soluzione in una sola somministrazione, o con quantita’ minori in un paziente che abbia gia’ delle carenze a livello renale e che non puo’ effettuare per vari motivi, una carico idrico orale, tra l'altro la sintomatologia e cosi imponente che il paziente si reca immediatamente in ospedale.

D'altronde il seno mutilato e le macchie bluastre nelle sedi di inoculazione fanno ritenere che trattavasi di processo settico.
Il bicarbonato come vede non ha nessuna colpa della morte della paziente.
Tra l'altro sono certo, anche se non conosco il caso che i risultati della autopsia e se e’ stata effettuata, avrebbero evidenziato se alcalosi come lei sostiene o processo settico come sostengo io

Poiche io faccio da 31 anni il medico con tre specializzazioni che non le sto ad elencare, conosco l'inglese e leggendo quell'articolo non avrei dato nessuna importanza alla lontanissima e remotissima ipotesi che due cucchiai di bicarbonato facciano morire la gente di alcalosi.
Poiche’ invece lei non conosce, si e precipitato ad copia incollare l'articolo per creare forse paure. Ancora una cosa, e’ pensare che la gente muore perche il bicarbonato non funziona nei tumori, ma in me le garantisco ha funzionato, ed una cosa e voler far credere con degli articoli copia incollati che si puo’ morire di alcalosi metabolica da bicarbonato.
Se non si e informati meglio non riportare notizie di cui non si sa valutare il senso clinico.

Comunque anche la chemioterapia non ha una dimostrabile efficacia,” quod vitam e quod valetudinem”.
La mia non è una analisi via web, ma una valutazione clinica di fatti ed è assolutamente impossibile che quella paz. sia morta per alcalosi.
Si potrebbero mettere in guardia i paz. da praticare chemio per gli effetti devastanti e per la loro inefficacia quod vitam e quod valetudinem.
Se la cellulina e scappata, mi creda, non esiste chemio che tenga. La prognosi e sempre infausta ed  i professori la fuori miei colleghi lo sanno bene, non so se il bicarbonato funziona in tutti i casi, io ho risolto due metastasi polmonari su me stesso e non mi sembra poco.
Se lei ha osservato i casi audio visivi,  questi in molti casi sono suffragati da indagini strumentali quali tac, risonanze e mammografie che evidenziano la scomparsa e o la regressione delle masse neoplastiche ed e vero anche l'ammissione di casi di morte.
Mi creda non ho mai creduto nella mia professione per fede, ma per fatti che si sono verificati con certezza. circa le ipotesi ho i miei credi, ma questa è un'altra storia.

Il punto e’ quello che si vuole fare intendere (credere).
Ripeto che, è assolutamente impossibile che le dosi di bicarbonato somministrate possano determinare la morte dei paz., io non voglio convincere, ma fare chiarezza.  Sa lei quale è la percentuale di decessi di pazienti sottoposti a chemioterapia per la gravita’ degli effetti collaterali, certamente non zero come per il bicarbonato ?
Si documenti sugli effetti dell’irinotecano dell'oxaliplatino, dell'etoposide, dei biologici e cosi via, vedra’ che risultati….; purtroppo di queste morti la stampa non ne parla, perche fanno parte del gioco, ne nessun medico viene denunciato perche tutto è stato contemplato, previsto, valutato nel rapporto costo benefici. se poi il paz. magari non muore e sviluppa un tumore secondario alla chemio, si informi succede spesso, anche questo era previsto, tanto al paz. non restava altra possibilita’ che non quella di morire in ogni caso…..
Non sono pro nessuno, ma molti dei casi citati come guarigioni (da bicarbonato), sono supportati da indagini strumentali che fanno chiarezza.
Con molti trattamenti convenzionali i paz. non decedono per tossicita’, ma per mancata efficacia cosi, del la chemio.
Sulla scomparsa delle mie metastasi polmonari, vi è assoluta certezza corroborata da dati strumentali.

Risposta del dr. G. Paolo Vanoli a questo medico che si e' autoguarito (complimenti) da un tumore, con l'acqua basica.

Egregio dottore, mi congratulo con lei per la spiegazione concisa ma comprensibile a tutti, fatta sull'articolo citato da quell’utente, postato evidentemente per tentare di denigrare ulteriormente la pratica dell'uso dell'acqua basica nel caso di Tumori.
Ma vorrei introdurre un'altro importante argomento, che quasi nessuno conosce al mondo, tanto piu' fra i medici oncologi:
La questione del Terreno
e per non allungare il mio post mi limito a fornire i links (4) su questo tema, in modo che chi fosse interessato puo' approfondire l'argomento direttamente:
- nozione_terreno.htm
- cure_natur\matrice.htm
- cure_natur\matrice2.htm
- cancro\terreno_oncologico.htm
- nutriterapia_cancro.htm

Senza queste Nozioni PRIMARIE non e' facile comprendere bene i meccanismi della salute - malattia
Buona lettura.