Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Le MEDICINE COMPLEMENTARI in EUROPA - 2 

La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.
"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto
."
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)


Comitato " Primo NON nuocere"
 

Dati forniti da: Legal status of Traditional Medicine and Complementary/Alternative Medicine: a Worldwide Review OMS 2001 - Fra parentesi quadra dati dall'articolo di Roberti "Status giuridico delle MNC"
vedi:
Medicine Complementari in EU - 1 + Fondamenti della Medicina Naturale + Medicina alternativa

AUSTRIA (come da nuova legge)
La medicina omeopatica e la medicina antroposofica sono riconosciute dagli Ordini dei medici con specialità. Esistono ambulatori di medicina omeopatica presso alcuni ospedali pubblici. 
I medicinali omeopatici e antroposofici sono rimborsati dal Sistema sanitario pubblico nonché da svariate compagnie d'assicurazione private.


BELGIO 
Da una statistica del 1988 risulta che il 40% della popolazione belga ha usato almeno una volta medicine non convenzionali. Omeopatia, chiropratica, osteopatia e agopuntura sono state riconosciute ufficialmente nel 1999. E' previsto in futuro il riconoscimento d'altre medicine non convenzionali.
I medicinali omeopatici e antroposofici sono rimborsati, almeno in parte, sia dal Sistema Sanitario Pubblico sia da assicurazioni private.
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Sondaggio del 1998: il 40% della popolazione ha usato MNC almeno una volta, più donne che uomini, il 77% si dichiara soddisfatto del risultato.
Il 33% dei trattamenti manuali sono operati da fisioterapisti, il 34% da operatori non allopatici
Legislazione
L'esercizio della medicina veniva riservato ai medici allopatici dalla legge del 1967. Dopo la delibera della Commissione Europea è stata adottata una nuova legge (29/4/1999 attiva dal novembre 1999) [Loi relative aux pratiques non conventionelles dans les domaines de l'art medical, de l'art pharmaceutique, de la kinesithérapie, de l'art inférmier et des professions paramédicales + decreto reale attuattivo 4/7/2001 relativo al riconoscimento delle organizzazioni professionali di coloro che esercitano una pratica non convenzionale o ritenuta tale nell'ambito della medicina.]
Secondo l'articolo 8 la pratica di una MNC registrata è permessa dietro rilascio di licenza da parte dei Ministeri per gli Affari Sociali, Salute Pubblica e Ambiente.
Secondo l'articolo 9 gli operatori MNC debbono avere cartelle cliniche di ogni paziente.
Gli operatori che non sono anche medici allopatici debbono ottenere una diagnosi formulata da un medico allopatico prima di iniziare il trattamento. Se il paziente decide di non consultare un medico allopatico prima di rivolgersi ad un operatore MNC deve dichiararlo per iscritto. Gli operatori MNC debbono premunirsi di non deprivare i pazienti del trattamento allopatico e quindi i praticanti non medici debbono tenere informato il medico curante della salute del paziente. Con il permesso del paziente gli operatori MNC possono consultare anche altri operatori non medici.
Infrazioni a questa legge - in particolare praticare MNC senza licenza o trattare pazienti senza aver ottenuto una diagnosi da un medico allopatico oppure senza la volonta' per iscritto del paziente di voler evitare tale diagnosi - comportano il rischio di una multa (art. 11) o della sospensione o ritiro della licenza (art. 8).
L'agopuntura puo' essere praticata anche da fisioterapisti, infermiere e ostetriche dopo un training di 750 ore (250 di teoria base MTC, 250 di patologia MTC, 250 di pratica clinica) concluso da una tesi.
[ Sono ritenute pratiche mediche non convenzionali: l'omeopatia, la chiropratica, l'osteopatia e l'agopuntura e altre pratiche che abbiano ottenuto riconoscimento ufficiale dal re mediante istituzione di un'apposita 'camera'.
Le organizzazioni professionali dei praticanti di tali terapie per ottenere e mantenere il relativo riconoscimento debbono soddisfare le condizioni delineate nel decreto del 4.7.2001:
· Essere riconosciute come unioni professionali conformemente alla legge del 31.3.1898 sulle unioni professionali
· Indirizzarsi a coloro che esercitano questa attivita' in almeno due delle tre regioni in cui si divide lo Stato Belga
· Disporre di un regolamento interno che regola diritti e doveri dei membri
· Stabilire norme concernenti i compensi economici relativi all'esercizio della pratica
· Stabilire norme relative all'iscrizione di nuovi membri, soprattutto per quanto riguarda la formazione di base e specifica, gli stages pratici effettuati, i diplomi o i certificati posseduti, l'istituto che li ha rilasciati, la formazione permanente e la valutazione delle qualita'
· Avere la copertura delle responsabilita' civili e professionali di tutti i suoi membri presso una compagnia di assicurazione legalmente autorizzata e riconosciuta in Belgio
· Impegnarsi a partecipare alla ricerca scientifica
· Rendere pubbliche le terapie mediche utilizzate, i progressi scientifici e i risultati raggiunti nella cura dei pazienti
· Impegnarsi ad inviare annualmente al Ministero della Sanita' la lista dei membri dell'organizzazione con relativi diplomi, certificati e gli indirizzi dove essi esercitano la professione
Il riconoscimento dell'Organizzazione professionale vale sei anni e puo' essere rinnovato. Un'apposita camera (chambre) è stata istituita per ciascuna delle pratiche NC summenzionate e per altre riconosciute dal re di sua iniziativa o a seguito di domanda inoltrata dalle relative organizzazioni professionali.]

DANIMARCA 
In uno studio del 1994 risulta che il 33% della popolazione danese aveva usato medicina complementare durante l'anno passato. Solo la chiropratica è ufficialmente riconosciuta.
I medicinali omeopatici e antroposofici sono riconosciuti come tali.
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Studio del 1994: il 33% della popolazione ha usato MNC negli anni precedenti, più; donne che uomini, il 77% si dichiara guarito, il 17% ritiene di non aver avuto alcun effetto dalla cura e l'1% ritiene di essere peggiorato a seguito della cura. La popolazione cerca cure MNBC soprattutto per problemi osteoarticolari
Legislazione
I medici allopatici non hanno restrizioni rispetto alle tecniche mediche che possono usare. Il titolo di 'medico' è riservato ai medici allopatici.
La legge del 1970 (Practice of Medicine Act) permette agli operatori non medici di praticare la medicina senza licenza e a prescindere dalla formazione, pero' essi non sono riconosciuti ufficialmente come operatori sanitari, i loro titoli non sono protetti e non sono integrati nel sistema sanitario nazionale. I non medici non possono praticare atti specifici che sono riservati ai medici allopatici (articoli 23-26 del comma 426 del practice of medicine act del 1976) a meno che non li svolgano sotto la diretta supervisione di un medico allopatico. Gli atti riservati ai medici sono: trattamento delle malattie veneree, tubercolosi e altre malattie infettive; chirurgia, somministrazione di anestetici generali o locali, assistenza ostetrica, prescrizione di farmaci che richiedono ricetta medica, raggi x o radioterapia o terapie con macchinari elettrici.
Sotto supervisione (ancillary staff) le MNC sono praticabili senza restrizioni. Uno studio sui trattamenti MNC ha stabilito che la corrente legislazione in questo campo è sufficiente e che non sono necessarie nuove regolamentazioni.
Associazioni: http://www.danskheilpraktikerforening.dk/
 
RUSSIA
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
La sezione 34 dei principi fondamentali della legislazione sanitaria della
Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche richiede che i medici usino solo farmaci e metodi diagnostici, profilattici e terapeutici che siano autorizzati dal ministero della salute. Né l'omeopatia né i farmaci omeopatici sono autorizzati.
Per contrasto, il diritto di praticare l'arte del guarire della medicina popolare è protetto dalla sezione 57 della legislazione della Federazione Russa. Rimane da capire come tale norma sara' interpretata, ma in generale il suo linguaggio aperto suggerisce che sia probabile che i praticanti MNC abbiano larghe possibilita' di esercizio.

FINLANDIA 
Circa il 50% della popolazione finlandese usa medicine non convenzionali. chiropratici, osteopati e naturopati sono ufficialmente riconosciuti come tali. Le prestazioni di medicina non convenzionale sono rimborsate dal Sistema sanitario pubblico purché fornite da medici, oppure - in certe specifiche condizioni - anche da chiropratici, osteopati e naturopati.

Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Il 50% della popolazione ha usato MNC almeno una volta
Legislazione
Solo i medici allopatici e - per decreto 564/1994 i chiropratici  registrati, naturoterapisti  e osteopati sono riconosciuti come operatori sanitari e possono praticare la medicina - nello specifico fare diagnosi e richiedere parcelle. Comunque, secondo la legge 559, altri operatori della salute possono trattare pazienti se non lo fanno all'interno dei servizi pubblici e se non pretendono di essere operatori sanitari professionali.
Come risultato solo le categorie abilitate sono soggette a supervisione nella pratica della MNC, gli altri operatori non sono supervisionati né sono regolamentate le loro licenze.

FRANCIA 
Il 36% di tutti i medici francesi usa almeno una delle medicine complementari nella propria pratica professionale (dati del 1987). Il 49% della popolazione si rivolge a medicine complementari.
I medicinali omeopatici sono rimborsati dal Sistema sanitario pubblico purché prescritti da medici.

Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale.
Note: I praticanti non medici che offrono cure non convenzionali in Francia sono stimati essere 50.000. Il 49% della popolazione (di cui il 53% donne) ha usato almeno una volta MNC. Il 70% dei pazienti MNC la considera efficace per problemi minori, il 65% per problemi cronici e il 9% per malattie gravi
Legislazione
Le persone non medici allopatici che abitualmente o continuativamente diagnosticano o trattano patologie, reali o supposte, o che intraprendono procedure considerate atti medici sono ritenute praticare la medicina illegalmente. Nonostante la perseguibilita', praticanti non allopatici (in particolare fisioterapisti che utilizzano metodologie come chiropratica ed osteopatia) continuano a praticare e il numero di medici allopatici che usano MNC è in continuo aumento. I medici allopatici forniscono in prima persona trattamenti NC o assistono persone che praticano - illegalmente - MNC. In entrambi i casi rischiano di essere perseguiti per sanzioni civili e penali. Decisioni recenti, comunque, suggeriscono che i tribunali stanno diventando piu' tolleranti verso la pratica delle MNC.
E' permesso l'insegnamento di pratiche MNC ai non medici.
L'universita' di Bobigny ha istituito il dipartimento di Medicine Naturali nel 1982. Da allora ha erogato diplomi in agopuntura, omeopatia, fitoterapia, osteopatia, auricoloterapia, naturopatia, oligoterapia e mesoterapia.
Formazione: La formazione dei naturopati avviene nelle scuole private con un percorso triennale di circa 1200 ore.
Associazioni: www.fenahman.org

GERMANIA
. Il 75% di tutti i medici tedeschi usa almeno una delle medicine complementari nella propria pratica professionale (dati del 1995). Nel 1976 sono stati ufficialmente riconosciuti, ai fini della registrazione dei medicinali, tre "particolari indirizzi terapeutici": omeopatia, medicina antroposofica, fitoterapia. Il titolo di "medico omeopata" o di "medico di medicina naturale" è ufficialmente riconosciuto dagli Ordini dei medici.
I medicinali omeopatici, antroposofici e fitoterapici sono rimborsati dalle Casse malattia.
Gli ospedali e le cliniche di medicina antroposofica fanno parte integrante del servizio sanitario pubblico.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Tre quarti dei medici allopatici usano terapie non convenzionali, il 77% delle cliniche per il dolore offre trattamenti d'agopuntura. Nel 1994 sono stati stimati fra i 10.000 e i 13.000 praticanti MNC o Heilpraktikers (naturopati), 8000 dei quali iscritti ad associazioni professionali. Ci sono cira 40 chiropratici praticanti in Germania.
Da un sondaggio del 1992 il 20,30% della popolazione ha fatto uso di MNC; in particolare donne. Nella maggioranza dei casi i pazienti si erano precedentemente rivolti ad un medico allopatico.
Legislazione
 In Germania non esiste monopolio legale della pratica della medicina.
Quindi, operatori non allopatici con licenza possono praticare la medicina e tutti i medici possono usare MNC. Esistono tuttavia restrizioni su atti medici specifici. Solo i medici allopatici e i dentisti sono autorizzati alle cure dentistiche. Solo i medici allopatici possono curare malattie veneree, patologie epidemiche e contagiose, somministrare rimedi specifici, somministrare o prescrivere anestetici e narcotici, praticare ostetricia e ginecologia, fare raggi x, fare autopsie e rilasciare certificati di morte. Infrazioni possono comportare sanzioni penali.
Gli Heilpraktikers (naturopati)con licenza possono praticare la medicina ad esclusione dei suddetti atti. Per ottenere una licenza bisogna avere almeno 25 anni, essere cittadini tedeschi o europei, aver ultimato la scuola dell'obbligo, avere una buona reputazione cosμ da garantire una normale prassi professionale, avere un certificato medico che affermi che non esistono indicazioni di disabilita' fisica o mentale né dipendenza da droghe e passare un esame davanti ad una commissione della salute che provi che il candidato ha qualificazioni sufficienti e sufficiente abilita' per poter praticare come Heilpraktiker (naturopati) e che i trattamenti offerti dal candidato non danneggino la salute pubblica.
L'esame verifica le conoscenze base di anatomia, fisiologia, igiene, patologia. Sterilizzazione, disinfezione, diagnosi [!] e regolamentazione sanitaria, in particolare la legge concernente le epidemie. Comunque si richiede che le domande siano di base e comprensibili.
La federazione tedesca degli Heilpraktiker organizza corsi in 29 citta' per persone che desiderano ottenere una licenza di Heilpraktiker. Alcuni di questi corsi durano tre anni .
Formazione: Non corrisponde a vero che i naturopati in Germania fanno delle scuole con poche ore. 
I corsi di solito triennali hanno un monte ore di 1500 ore frontali.
Associazioni: www.effn.org

GRAN BRETAGNA 
Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: La gran Bretagna è l'unica nazione europea che ha ospedali che forniscono cure NC. In risposta all'incremento nell'uso delle MNC da parte del pubblico e alle preoccupazioni del governo riguardo la loro efficacia, nel 1982 è stato creato il British Research Council on Complementary Medicines. Fra le altre cose ha potuto rimarcare il contributo delle MNC alla riduzione del costo della salute pubblica. In generale per essere membri di un'organizzazione professionale i praticanti non medici debbono essere coperti da assicurazione e aderire al codice deontologico professionale.
Legislazione: Anche se i praticanti MNC senza un titolo medico allopatico sono tollerati per legge (possono esercitare secondo il diritto consuetudinario) , solo i medici allopatici sono ufficialmente riconosciuti.
Formazione:
La formazione dei naturopati avviene nei colleges (Edinburgh school of naturopathy e British college of osteopathy and naturopathy medicine) con 4500 ore a tempo pieno. I naturopati rilasciano anche certificati di malattia riconosciuti alla stessa stregua di quelli del medico-chirurgo.
Associazioni: www.naturopaths.org.uk  E www.naturopathy.org.uk

IRLANDA. Tutti i trattamenti praticati da medici abilitati sono coperti dal Sistema sanitario pubblico.
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
Anche se i medici allopatici non hanno il monopolio legale della pratica medica, i medici allopatici registrati hanno alcuni diritti esclusivi: trattamento delle malattie veneree, ostetricia,certificati di morte, erogazione di certificati medici per scopi ufficiali, prescrizione di un gran numero di farmaci controllati, consulenze legali nei tribunali su istanze specifiche, sevizi resi alla polizia per infrazioni da abuso di alcool e somministrazione di anestetici. Tutte le figure mediche nei servizi statali, esercito e servizio civile o industria privata sono riservate ai medici allopatici registrati.
Le persone senza il titolo di medico allopatico sono tollerate per legge nell'esercizio delle MNC; ma solo i medici allopatici sono riconosciuti. Per i praticanti non medici costituisce reato il prestare cure mediche dichiarando di essere medici.
Chi dichiara il falso per ottenere la registrazione puo' essere punito con una multa o con la prigione.

ITALIA. Nessuna medicina complementare è riconosciuta come tale dallo Stato. Esistono tuttavia ambulatori omeopatici presso numerose strutture pubbliche. I medicinali omeopatici e antroposofici sono regolamentati da apposite leggi. Alcune assicurazioni private rimborsano le prestazioni di medicine complementari.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Il mercato dei prodotti omeopatici è cresciuto dai 10 bilioni di lire nel 1982 ai 120 bilioni di lire nel 1994.
Legislazione
I paramedici sono esclusi specificatamente dalla pratica delle MNC.
Secondo una sentenza della corte di cassazione di Perugia, solo i medici allopatici iscritti all'ordine possono praticare MNC. I medici che usano tecniche MNC invece che medicina allopatica sono responsabili di qualsiasi conseguenza sui loro pazienti. Ai medici allopatici non è permesso aiutare o cooperare con praticanti non allopatici che forniscano illegalmente cure di qualsiasi tipo.
La legge 175 del 5 febbraio 1992 proibisce espressamente l'uso di titoli non riconosciuti dallo stato [come quello di agopuntore ndr.] Nessuna forma di MNC è riconosciuta da questa legge.
Al momento esiste la proposta di legge on. Paolo Lucchese (pdl legge quadro ) e vari pdl regionali (discipline bio-naturali).

LETTONIA 
Agopuntura e medicina omeopatica sono equiparate a specialità allopatiche.
Le prestazioni d'agopuntura e di medicina omeopatica sono rimborsate dal Sistema sanitario pubblico nonché da assicurazioni private.

LIECHTENSTEIN 
Le prestazioni di medicine non convenzionali vengono rimborsate dalle Casse malattia purché effettuate da medici abilitati.
Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
Secondo l'articolo 24 paragrafo A Lit.1 della Health Law 18 Dic. 1985 gli operatori MNC possono erogare cure purché si astengano dal praticare quegli atti che sono riservati ai medici allopatici. Anche se non ci sono state sentenze su questo punto, nessuno degli atti medici elencato dall'art. 24 paragrafo A Lit. I è riservato ai medici allopatici (in particolare quelli in relazione con la medicina naturale). Di conseguenza, gli operatori MNC per praticare legalmente hanno semplicemente bisogno di una licenza di commercio, anche se non è loro permesso operare all'interno del sistema sanitario statale. Un nuovo dipartimento medico ha il compito di fornire licenze e controllare le condizioni della pratica.

LUSSEMBURGO 
Tutti i medici abilitati sono liberi di scegliere il trattamento di loro scelta.
Le prestazioni di medicina complementare vengono rimborsate.
Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
Il trattamento, la diagnosi e la prevenzione delle malattie sono riservate ai membri del corpus allopatico. L'articolo 7 della legge del 29 Aprile 1983 stabilisce che le persone senza la richiesta qualificazione che praticano o partecipano alla diagnosi o trattano malattie reali o supposte con atti personali, verbali o consultazioni scritte o altri metodi, sono perseguibili.
I medici allopatici che usano MNC sono regolarmente perseguiti.

MALTA 
I medici sono liberi di praticare medicine non convenzionali. Lo Stato provvede a trattamenti di agopuntura nell'ambito delle strutture pubbliche.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
I medici non allopatici non hanno riconoscimento legale a Malta e, al momento presente, non c'è sistema di registrazione valida per tali operatori. Come stipulato nel cap. 31 delle leggi di Malta, i praticanti non allopatici (operatori non medici ) non sono autorizzati a praticare procedure riservate per i professionisti sanitari allopatici quali fisioterapisti, medici e farmacisti. Comunque non sono interdetti dalla pratica della medicina.
Le forme di MNC che possono ottenere licenza dal Ministero della Sanità; sono agopuntura, moxibustione e Medicina Tradizionale Cinese.
Le condizioni per la licenza sono fissate dal Ministero della Sanita'.
L'agopuntura non è una professione registrata a Malta. Le licenze per la pratica dell'agopuntura vengono rilasciate dietro prova di adeguata preparazione ed esperienza. La licenza va rinnovata annualmente con richiesta scritta. Gli agopuntori impiegati presso il centro Mediterraneo di Medicina Cinese sono normalmente sia dottori allopatici che agopuntori [non allopatici].

NORVEGIA
Circa il 30% della popolazione norvegese usa medicine non convenzionali, per lo più praticate da personale non medico.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note: Uno studio del 94 riporta che almeno 23% degli uomini e 30% delle donne ha usato MNC almeno una volta.
Legislazione
In principio chiunque puo' curare in Norvegia, indipendentemente dalla formazione o professione. Tuttavia, solo i medici allopatici e per certi versi i dentisti e persone che assitono il medico o lavorano sotto responsabilita' medica, possono usare il titolo “dottore in medicina”, usare un titolo che indica una specializzazione medica o fare pubblicita'.
Chiunque puo' pero' fare annunci su un giornale se indica solo nome, indirizzo, orari di visita e informazioni generali sui servizi offerti.
Similarmente sono riservati atti medici specifici. Tali atti comprendono: uso di medicinali controllati nel trattamento, chirurgia, iniezioni, anestesia locale o generale, metodi diagnostici e terapeutici riservati a medici, trattamento del cancro, del diabete, delle anemie gravi, gozzo, e alcune patologie infettive ed epidemiche menzionate nella legge 55 del5/8/1994 sulle malattie infettive ed epidemiche (come malattie veneree, tubercolosi, epatite infettiva, HIV, poliomieliti e meningiti contagiose), pratica itinerante.
La Norvegia ha la legge piu' antica d'Europa per quanto attiene alla pratica dei medici non allopatici. La prima legge a questo riguardo è quella del 1619.
L'inserzione degli aghi è considerata un atto chirurgico e puo' essere praticata esclusivamente dai medici allopatici o da persone delegate dal medico allopatico.

PAESI BASSI - OLANDA
I 50% dei medici olandesi usa anche medicine non convenzionali (dati del 1992), l'80% della popolazione olandese è favorevole alla libertà di scelta terapeutica fra le medicine non convenzionali e il 60% è disposto a pagare maggiori premi assicurativi a tale scopo.
Medici omeopatici e antroposofici sono riconosciuti come tali in base ad autocertificazione delle principali associazioni professionali del settore. I medicinali omeopatici e antroposofici sono rimborsati dal Sistema sanitario pubblico e dalle assicurazioni private.
Olanda
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note
Nel 1990 oltre 900.000 persone hanno consultato un praticante MNC diverso dal loro medico di base. Sono piu' le donne che gli uomini a fare uso delle MNC, soprattutto nella fascia 35-50.
Uno studio del 1985 registra piu' di 4000 operatori MNC in Olanda: 735
Naturopati, 300 guaritori paranormali, 220 omeopati, 475 professionisti antroposofici (sia medici allopatici che altri professionisti come infermiere antroposofiche) 945 agopuntori e 1450 terapisti manuali. Ci sono 125 chiropratici attivi in Olanda. Oltre a questi professionisti, secondo uno studio del 1992, circa la meta' dei medici di base ha erogato prestazioni MNC almeno una volta: 40% omeopatia, 9% tecniche manuali, 4% agopuntura e 4% naturopatia.
Le forme piu' popolari di MNC sono, in ordine di gradimento: omeopatia, fitoterapia, terapie manuali, cure paranormali, agopuntura, dietetica, naturopatia e medicina antroposofica. 
I problemi piu' frequentemente presentati ai praticanti MNC sono dolori osteoarticolari e problemi di origine nervosa. La maggior parte dei pazienti ha dichiarato di usare le MNC perché; i metodi allopatici risultavano inefficaci per i loro problemi cronici. Solo il 14% si rivolge alle MNC prima di aver consultato un medico allopatico. 
In uno studio condotto su pazienti trattati con MNC 56% dichiara notevoli miglioramenti, 22% qualche miglioramento e 22% nessun miglioramento.
Legislazione
Dal 1993, quando la legge sulla pratica medica del 1865 è stata sostituita dalla legge Individual Health Care Professionals Act, operatori non allopatici sono stati autorizzati alla pratica della medicina in Olanda.
La nuova legge è effettiva dal 1/12/1997 ed equipara lo status legale dei praticanti MNC a quello dei paramedici: possono praticare la medicina ad esclusione di specifici atti medici che sono riservati ai medici allopatici, a meno che tali atti non vengano praticati sotto la supervisione di un medico allopatico. Violazioni di questo monopolio limitato sono perseguibili. Gli atti riservati ai medici allopatici sono: procedure chirurgiche, procedure ostetriche, cateteri ed endoscopie, punture ed iniezioni, anestesia generale, procedure che coinvolgono l'utilizzo di sostanze radioattive e radiazioni ionizzanti, cardioversione, defibrillazione, terapie elettroconvulsive, litotripsia e inseminazione artificiale.
Anche se i praticanti non allopatici non sono autorizzati ad usare titoli o a lavorare nel servizio sanitario nazionale, sono in atto procedure per il riconoscimento delle loro specialita', inclusa la protezione della qualifica.
Anche senza formazione medica o paramedica, le persone possono iscriversi in una delle tre accademie di naturopatia che offrono corsi a tempo pieno di tre o quattro anni. Gli studenti che abbiano completato il corso triennale base di omeopatia possono fregiarsi del titolo di "medico omeopata". La registrazione deve essere rinnovata ogni cinque anni ed è soggetta alla prova di aver partecipato ai corsi di aggiornamento obbligatori.
Esiste un comitato disciplinare che monitora e penalizza la cattiva pratica omeopatica.
Associazioni: www.eghealth.org

PORTOGALLO 
Nel 2000 sono state ufficialmente riconosciute le seguenti medicine non convenzionali: omeopatica, chiropratica, naturopatia, osteopatia, fitoterapia, medicina tradizionale cinese (compresa l'agopuntura), shatsu, medicina antroposofica..

Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legge approvata nel 2003 , che consente anche agli operatori non medici (omeopati - naturopati , ecc. ) l'esercizio delle medicine non convenzionali.
La legge sara' completata ed ultimata nel 2005;
Formazione: I naturopati portoghesi svolgono dei corsi quadriennali di 4400 ore.
Alcune scuole : www.ean.pt - www.naturologia.net  vedi le materie qui sotto di questa scuola.
http://www.naturologia.net/naturopatia.html?PHPSESSID=6d9db495322166864fa3448773f4168a
Associazioni: www.fenaman.net

REGNO UNITO - GRAN BRETAGNA
Nell'ambito del Servizio sanitario nazionale esistono ospedali omeopatici
Le prestazioni di medicina complementare sono a carico del Servizio sanitario nazionale se prescritte da medici che vi aderiscono. Alcune assicurazioni private rimborsano prestazioni di medicina complementare. I medicinali omeopatici e antroposofici sono riconosciuti come tali.

RUSSIA 
L'uso dell'omeopatia è permesso in ogni clinica ed ospedale. L'omeopatia è riconosciuta come specialità medica.

SPAGNA 
Tutti i medici abilitati sono autorizzati ad usare medicine complementari. I medicinali omeopatici sono riconosciuti e regolamentati come tali. Due ospedali pubblici hanno ambulatori di medicina omeopatica. Poche assicurazioni private rimborsano prestazioni di medicina complementare.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Legislazione
In Spagna la pratica della medicina è esclusiva dei medici allopatici.
Paramedici diplomati possono praticare atti medici sotto supervisione di un medico allopatico.
Le tre categorie di medici allopatici sono: tecnici odontoiatrici, psicologi e laureati in scienze infermieristiche, che comprendono anche i fisioterapisti. Alcuni paramedici praticano illegalmente MNC.
Le autorità; statali sono relativamente tolleranti con i medici che privatamente esercitano MNC e con i praticanti non allopatici che usano MNC. Il 23/1/1984, in risposta ad un caso concernente agopuntura e riflessologia, la Suprema Corte spagnola ha dichiarato che non è necessario avere una laurea in medicina per praticare medicina. Comunque solo professionisti medici accreditati possono fare una diagnosi, un analisi clinica o medica o decidere di applicare una specifica terapia. Il 19/6/1989 una sentenza della Corte Suprema dichiaro' non colpevole di abuso della professione medica un praticante di agopuntura-moxibustione non medico sulla base di due punti: il praticante aveva diversi titoli stranieri ed era membro della Societa' di Ricerca Latinoamericana su Agopuntura e Moxibustione e, secondo, poiché; la MNC non è insegnata nelle facolta' di medicina spagnole e non c'è certificazione che autorizzi o legalizzi la pratica medica non convenzionale, essa legalmente non esiste. Di conseguenza non corrisponde ad alcuna professione definita per legge quindi non puo' essere connotata di abuso di professione.
Nel Gennaio 1993 la Corte Suprema ha rilasciato un agopuntore non medico.
La motivazione è stata la stessa: l'MNC non è inclusa nella lista delle specialita' mediche e quindi la pratica di MNC non connota intrusione nel campo della medicina.
Allo stesso modo l'associazione spagnola dei fisioterapisti ha denunciato alcuni chiropratici per abuso della professione medica (intrusion into the field of medicine) ma nel marzo 1997 la Corte Suprema ha deliberato che chiropratici e altri operatori che usano MNC non commettono abuso (are not committing intrusion).
Formazione: Recentemente la COFENAT (confederazione delle associazioni di terapisti alternativi) la UPTA (sindacato dei lavoratori) e il Centro Universitario "Real Maria Cristina" hanno stipulato un accordo per elevare la formazione del naturopata.
Nel mese di ottobre 2005 partiranno i primi corsi universitari triennali (180 crediti formativi) per terapisti complementari suddivisi in tre specialita':
a) Naturopatia
b) Medicina cinese
c) Osteopatia e chiropratica
Associazioni: www.anamad.com

SVEZIA 
Il 20% della popolazione svedese usa medicine non convenzionali. I medicinali omeopatici sono riconosciuti come tali.

Fonte
: Legal status of Traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Note
In un'indagine del 1989 si riporta che il 20% degli adulti ha ricevuto trattamenti MNC. 40% di questi dichiaravano di essere ricorsi alla MNC perché non soddisfatti dal servizio sanitario nazionale. Il 70% ha dichiarato che a seguito del trattamento MNC la loro salute è migliorata o sono guariti dalla malattia che avevano, 1% che la loro salute è peggiorata.
Legislazione
I requisiti per la pratica della medicina sono inclusi nella legge sulla competenza 542/1984 e nel Medical care act. del 1996. Anche se persone non registrate possono prendere in cura pazienti, atti medici specifici sono riservati ai medici allopatici. Gli atti medici riservati sono elencati nel Quackery Act, legge 409 del 1960, modificata nel 1982. Solo un medico puo' agire fregiandosi del titolo “dottore in medicina”, praticare anestesia locale o generale, curare con mezzi radiologici, praticare in modo itinerante, trattare specifiche malattie contagiose, trattare il cancro, il diabete, l'epilessia, o condizioni patologiche associate con la gravidanza o la nascita, trattare bambini con meno di otto anni, erogare prescrizioni per iscritto per il trattamento di pazienti non esaminati personalmente, fare agopuntura e testare o fornire lenti a contatto.
Violazione di queste restrizioni è un'offesa perseguibile.
I praticanti non allopatici che danneggiano la salute di una persona usando terapie inappropriate possono essere accusati di ciarlatanismo che costituisce danno alla salute. I praticanti riconosciuti colpevoli di questo reato possono incorrere in sanzioni penali ed essere interdetti dal lavorare nel campo della salute. Nel 1994 i Naturopati hanno ottenuto riconoscimento ufficiale.
Associazioni: www.homeopraktiker.o.se

SVIZZERA 
Oltre il 60% della popolazione dotata di un'estensiva assicurazione contro le malattie, usa medicine complementari. Le prestazioni di medicina omeopatica, medicina tradizionale cinese, medicina antroposofica, neuralterapia e fitoterapia vengono rimborsate dal Sistema sanitario purché prescritte da medici che abbiano compiuto una formazione post-laurea riconosciuta dalla Federazione dei medici svizzeri. Gli ospedali e le cliniche di medicina antroposofica sono in parte integrati nel servizio sanitario pubblico. Attualmente le cinque medicine complementari citate sono state inserite in un apposito programma di valutazione (Pek) riguardo alla loro efficacia, sicurezza ed economicità.
Nel 2010 vi e' stato un referendum popolare che ha richiesto l'introduzione delle medicine alternative all'interno del Servizio Sanitario della nazione, cosa che sta avvenendo.

Fonte
: Legal status of traditional Medicine and complementary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Il Naturopata è riconosciuto in diversi cantoni fra cui recentemente il Canton Ticino. Il naturopata è una figura sanitaria (terapista complementare) che viene autorizzato a svolgere la professione dopo un corso triennale e  un'esame cantonale da superare nelle seguenti materie : anatomia , patologia , fisiologia , igiene , profilassi , legislazione sanitaria. Il naturopata effettua un bilancio della salute e prescrive rimedi erboristici , integratori , omeopatici e analisi di laboratorio.
Associazioni: www.naturopati.ch - www.asca.ch - www.emr.ch

UCRAINA
 
Ai medici ucraini è permesso usare medicine complementari. I medicinali omeopatici sono riconosciuti come tali.

UNGHERIA 
Le seguenti medicine complementari sono state ufficialmente riconosciute nel 1997: medicina omeopatica, medicina tradizionale cinese e tibetana (inclusa l'agopuntura), odontoiatria biologica, ossigenoterapia, neuralterapia, medicina antroposofica, biorisonanza magnetica.
Fonte: Legal status of Traditional Medicine and complamentary/alternative medicine: a worldwide review OMS 2001 - traduzione non ufficiale
Anche se i medici allopatici sono coloro che abitualmente prestano la maggior parte delle cure, medici ed operatori non allopatici possono prestare specifici trattamenti MNC. Nel Febbraio 1997 sono passate due leggi di carattere globale sulle MNC: Il decreto governativo 40/1997 (IV 5) Korm. R. sulla medicina naturale e il Decreto del Ministero del Welfare 11/97 (V 28) su alcuni aspetti della pratica della medicina naturale.
Questi due decreti in maniera chiara e ufficiale integrano medici allopatici e medici non allopatici che praticano MNC nel sistema sanitario nazionale. I decreti sono attivi dal 1/7/1977.
Il decreto stigmatizza precise linee guida attinenti l'iter studiorum della formazione MNC come della sua pratica. Ognuna delle discipline MNC ha il suo training specifico ed esame di stato.
Gli operatori non allopatici possono legalmente praticare MNC dopo aver passato l'esame.
Gli articoli da 1 a 7 del decreto regolano le condizioni per la pratica della MNC.
Gli annessi 1-4 i requisiti specifici per ogni forma di MNC.
L'articolo 1 definisce tre categorie di persone autorizzate alla pratica: medici allopatici,  operatori con alte qualificazioni mediche non accademiche e altri operatori non allopatici.
I "Natural doctors" sono praticanti autorizzati che hanno passato gli esami richiesti e possono usare MNC.
L'articolo 1 contiene anche restrizioni sull'uso delle MNC: Solo i medici allopatici possono praticare omeopatia, medicina cinese e tibetana (inclusa l'agopuntura) [!] cure dentarie, terapie con ossigenazione, neuralterapia, antroposofia e risonanza biomagnetica. Sia i medici allopatici che i praticanti medici con alte qualificazioni non accademiche possono praticare terapie manuali.
I praticanti che non hanno una alta qualificazione nell'ambito salute possono praticare agopressione, massaggio terapeutico, consigli sullo stile di vita, riflessoterapia, bioenergetica, fitoterapia ed auricoloterapia [!].
L'articolo 2 chiarisce le circostanze in cui i "medici naturali" possono praticare. I paragrafi 1 e 2 stabiliscono che i medici allopatici sono incaricati della diagnosi, della pianificazione terapeutica e del follow-up. Gli altri praticanti che ne abbiano la qualificazione possono partecipare alla cura della persona o su richiesta del paziente o su richiesta del medico curante.
I "Natural doctors" che non sono medici allopatici possono praticare o sotto supervisione del medico allopatico o, piu' autonomamente, dopo che il medico allopatico ha formulato una diagnosi.
Il medico allopatico consultato non puo' opporsi alla scelta del paziente di rivolgersi ad un medico naturale. L'annesso 1 contiene una lista completa delle terapie NC permesse e dei soggetti autorizzati a praticarle.
L'annesso 2 stigmatizza le informazioni che i medici naturali debbono  registrare, come la storia del paziente e la descrizione del trattamento.
L'annesso 4 fornisce i requisiti teorici e pratici per gli esami di agopuntura, tecniche di massaggio, consigli sullo stile di vita, riflessologia, fitoterapia, bioenergetica e auricoloterapia.
Per ogni terapia l'annesso elenca la definizione della tecnica, i requisiti teorico - pratici, le regole etiche e gli argomenti specifici d'esame.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Estratto dall'annesso 1 sull'Unione Europea
Anche se la libera circolazione dei cittadini nell'Unione è una pietra angolare del Trattato di Roma, la diversita' delle politiche nazionali ne limita drasticamente l'applicabilita' ai praticanti di MNC.
Il caso 61/89 della Corte di Giustizia Europea ha coinvolto un agopuntore senza titoli allopatici che praticava in Francia. La decisione della Corte ha ribadito il diritto delle singole nazioni di fare le proprie norme legislative riguardo al fatto che la pratica della medicina debba o meno essere riservata ai medici allopatici.
Nel 1994 il deputato europeo Paul Lannoye, ha presentato una proposta di legge sullo status delle MNC al comitato su ambiente, salute pubblica e tutela dei consumatori dell'UE.
Ha richiesto erogazione di trattamenti MNC da parte del sistema mutualistico, l'incorporazione dei sistemi medici MNC nella European Pharmacopoeia, la fine della perseguibilità legale dei praticanti non allopatici nelle nazioni dove la pratica della medicina è monopolio dei medici allopatici e l'adozione di un sistema pan-europeo di riconoscimento e regolamentazione degli operatori MNC sulla falsariga del British Osteopath and Chiropractors Act.
Richiedeva inoltre un budget di ricerca di 10 milioni di euro all'anno per cinque anni.
Vedi recente risoluzione del 1997
Tratto da www.fomeco.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

A fronte di questa variegata situazione, sono stati scarsi e non sempre soddisfacenti, i pronunciamenti delle istituzioni comunitarie; né la Commissione esecutiva di Bruxelles, né il Parlamento europeo, né il Consiglio d'Europa, sono stati finora in grado - con qualche lodevole eccezione - di dare degli indirizzi generali o di elaborare delle direttive comunitarie consone alle caratteristiche epistemologiche e metodologiche di tali medicine.
Le Direttive 73/92 e 74/92, che concernono le procedure per la registrazione dei medicinali omeopatici e antroposofici, hanno stabilito delle regole assolutamente inadeguate.
Si è pensato di ovviare a quest'insoddisfacente situazione nell'ambito di una più generale revisione di tutte le Direttive comunitarie e concernenti il settore farmaceutico. A tale scopo due anni fa è stata emanata la Direttiva 2001/83, che raggruppa in un solo testo tutte le precedenti direttive. La sua revisione ha superato l'autunno scorso un primo esame presso il Parlamento europeo. Mentre le modifiche proposte dalla Commissione di Bruxelles sono state poche e di scarso impatto , il parlamento, il 23 ottobre 2002, ha previsto delle sostanziali migliorie.
Purtroppo tali migliorie non sono state prese in considerazione né dalla Commissione di Bruxelles, né dal Consiglio dei Ministri. Non rimane che sperare che, nel corso della seconda lettura, il Parlamento riconfermi i suoi coraggiosi emendamenti.
E' attualmente in discussione un'altra Direttiva Comunitaria concernente i medicinali per uso tradizionale, cioè, in pratica, tutti quei medicinali che sono usati in medicina complementare ma che non sono omeopatici. Anche in questo caso la prima proposta della Commissione di Bruxelles è stata alquanto deludente.
Il Parlamento europeo ha apportato nel frattempo qualche miglioria, ma non pare che la Commissione le voglia accogliere.
Tutto un altro capitolo riguarda il riconoscimento delle medicine non convenzionali come tali. 
Per iniziativa dell'europarlamentare belga Paul Lannoye, del Gruppo dei Verdi, fu approvata dal Parlamento Europeo nel maggio del 1997 una risoluzione che - per la prima volta - dava dignità a tutta una serie di pratiche diagnostiche e terapeutiche ormai affermatesi nell'ambito culturale europeo. Nell'ordine in cui compaiono nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea si tratta di :chiropratica, omeopatia, medicina antroposofica, naturopatia, osteopatia e fitoterapia. 
Nell'ottica di una loro integrazione entro la medicina convenzionale, s'invitava allora la Commissione di Bruxelles a impegnarsi in un processo di riconoscimento di tali medicine complementari, realizzando studi ad hoc per ciascuna di loro e (dopo averne verificata l'innocuità, l'efficacia, il campo di applicazione e il carattere integrativo o alternativo e averne esaminato la posizione giuridica nei vari Stati membri) inserendo anche tali medicine nei programmi di ricerca finanziati con fondi comunitari. Scopi nobili ma rimasti, per ora, lettera morta.
La Commissione non ne ha fatto nulla: anzi, i programmi di ricerca scientifica presentati nel frattempo sono stati regolarmente respinti. Anche l'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, nel 1999, riaffermando l'importanza delle medicine complementari, faceva proprio quanto suggerito dal Parlamento europeo, invitando gli Stati in essa rappresentati, a un esplicito riconoscimento, fondato su studi comparativi e su programmi di ricerca.
Secondo il Consiglio d'Europa, la migliore garanzia per i pazienti che si rivolgono alle medicine complementari risiede in una corretta preparazione professionale degli operatori, preparazione che tenga conto dei limiti d'applicazione delle medicine stesse, che preveda, nel caso di operatori non medici, appositi codici deontologici e che sia soggetta a un controllo dall'esterno.
A tale scopo si sollecitano gli Stati membri a fare tesoro delle esperienze già fatte in altri Stati a coordinare le proprie posizioni. Infine è espresso un incoraggiamento ad inserire corsi di medicina complementari all'interno delle facoltà mediche e dei corsi universitari.
Pur esulando dall'ambito strettamente europeo, va ancora citato quanto sostenuto in merito dall'Organizzazione mondiale della sanità. In una sua pubblicazione del 2001 sullo statuto legale delle medicine complementari - che ha avuto a fondamento, per quanto riguarda l'Europa, uno studio dell'Università di Neuchatel - l'Oms elenca quattro criteri importanti per la valutazione delle medicine complementari: che i sistemi di cura proposti siano sicuri ed affidabili; che gli standard di qualità, sicurezza ed efficacia dei medicinali utilizzati siano stabiliti e mantenuti nel tempo; che coloro che praticano medicine complementari abbiano la necessaria qualifica professionale; che le asserzioni fatte riguardo alle varie pratiche terapeutiche e ai medicinali utilizzati siano valide.
Nel 2002 la stessa Organizzazione mondale della sanità ha reso pubblica la sua strategia per i prossimi anni, in cui sollecita i governi nazionali a sostenere sempre di più le medicine complementari nelle rispettive politiche sanitarie e a far sì che si giunga ad una sempre maggiore integrazione di tali medicine nell'ambito dei sistemi sanitari nazionali.
Tratto da: Ben-Essere, L'altra medicina - Editoriale Eco - Supplemento a "Il sole che ride" n. 21 del 28.11.2003

HOME