Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


DIFTERITE -  DIPHTHERIA - 1
 (By Lorraine Fraser, Medical Correspondent)
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Bibliografia aggiuntiva:
http://treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccination-peer-reviewd-research-list/

Difterite ed il Vaccino per la Difterite + Dati ISTAT + STORIA della DIFTERITE
 

La Difterite è un sintomo chiamato impropriamente malattia, delle prime vie respiratorie che produce un batterio specifico, il Corynebacterium diphtheriae, (NdR: ci dicono i medici allopati, che sia contagiosa e che e' provocata da un batterio, ma non e' cosi) la cui scoperta si deve a Edwin Klebs nel 1883, con la caratteristica di creare placche sulle mucose, particolarmente delle vie aeree.
La "malattia" si manifesta con mal di gola, accompagnato da placche bianche o grigio-verdi, malessere generale, febbre alta. In seguito, da problemi respiratori anche gravi e si caratterizza  specificamente con a livello topico, formazione di pseudomembrane molli di colore grigio, costituite da leucociti e fibrina capaci di agglomerare i microbi patogeni.
La difterite è una malattia molto grave, come tutte le malattie infiammatorie, MALCURATE dai medici allopati, in quanto non conoscono le cure naturali, che può colpire gli organi; in particolare può danneggiare cervello, cuore e reni o il sistema nervoso.
I pazienti muoiono nel 10 per cento dei casi, grazie anche all'impreparazione dei medici allopati.

A livello generale essa proviene da un processo di lenta intossicazione + infiammazione dai molti vaccini che subiscono da neonati; essa è un sintomo che i medici impreparati chiamano impropriamente "malattia" con caratteristiche stagionali (nei cambi di stagione), specialmente diffusa nei climi temperati e nei super vaccinati, perche' immunodepressi e, malnutriti come ad esempio alla fine del regime comunista (URSS) in Russia, vi era uno stato di scarsa igiene, poverta' molto forte e vaccinazioni ripetute ed obbligatorie, e quindi anche di malnutrizione, vera causa della malattia e quindi si ammalarono facilmente di difterite-mal di gola, poi malcurati dai medici impreparati che NON conoscono tutte le tecniche sanitarie della medicina naturale, per cui alcuni sono anche morti.

In Italia, fra il 1996 ed il 2016, sono stati segnalati 4 casi di difterite, di cui 1 caso proveniente all'estero.
Si continua comunque a prescrivere l'obbligo a vaccinarsi quindi per una malattia che era praticamente "scomparsa" ancora prima delle campagne vaccinali. La situazione è quasi uguale a quella della vaccinazione "antipolio" e per le altre "malattie" per le quali si vaccina !
La medicina allopatica imperante sostiene che occorre mantenere la vaccinazione perchè vi è il rischio che se la percentuale di vaccinati diminuisca, vi possano essere epidemie. A tal fine, si citano spesso episodi epidemici insorti in Russia.
Questa tesi non è però dimostrata: infatti,  in paesi con condizioni sanitarie analoghe alle nostre, come gli USA, anche in presenza di percentuali di vaccinazione molto più basse di quella italiana (circa il 60 %), non si sono verificate epidemie di difterite nella popolazione NON vaccinata.
In questa situazione, i supposti benefici della vaccinazione obbligatoria sono praticamente inesistenti: rimangono però gli effetti collaterali del vaccino, che superano di gran lunga i supposti vantaggi.

NON e' vero che la polio e/o la difterite non esistono piu', grazie ai vaccini, anzi, esse sono solo VOLUTAMENTE, per far quadrare le statistiche, "mascherate", nascoste, sotto altri nomi:
es. la polio da vaccino, e' mascherata, cioe' nascosta sotto: mielite, meningite, encefalopatia, distrofia, sclerosi, meningite, paralisi, danni neurologici, disfunzioni dello sviluppo, ecc., e/ si trasformano in leucemia e linfomi, cancri, tutti i malati sono soggetti vaccinati, non esiste un solo malato che non sia stato vaccinato... od abbia subito l'attacco della Vitamina K1...!
La difterite da vaccino e' mascherata sotto tonsilliti, faringiti, otiti, allergie, ed infiammazioni importanti alle vie prime aeree: infatti essa infiamma le vie aeree superiori (e talora la cute). La tossina che essa produce è responsabile di complicanze tipiche quali miocardite e paralisi dei nervi cranici e periferici.

Mortalita' 5 volte superiore dei bambini Vaccinati rispetto a quelli NON vaccinati ! (vedi QUI lo studio dimostrativo)

La leucemia linfoblastica acuta nell'infanzia è scatenata dall'introduzione di Vaccinazione per la difterite.
By: Ivanovski PI, et al. Ipotesi Med. Del 2007. - Mostra la citazione completa

Estratto
SFONDO: leucemia linfoblastica acuta infanzia ha origine prenatale. 
Le traslocazioni leucemogeniche originate durante la vita fetale sono insufficienti per la leucemia conclamata. Topi transgenici TEL-AML1 non sono riusciti a sviluppare la leucemia. Sono necessari ulteriori eventi postnatali per la leucemogenesi completa. L'età di picco significativa (2-5 anni) apparve per la prima volta dopo il 1940 in Gran Bretagna. 
Da allora, la leucemia infantile ha un'incidenza quasi invariabile. Nel 1940 fu avviata l'introduzione della vaccinazione contro la difterite su scala nazionale in Gran Bretagna.

IPOTESI: la leucemia linfoblastica acuta infantile è scatenata dalla vaccinazione contro la difterite.

TEST DELL'IPOTESI: Indagine epidemiologica per i casi di leucemia tra "esenti" e casi non vaccinati tra tutti i bambini dovrebbe essere fatto. Allo stesso tempo, i topi transgenici TEL-AML1 devono essere vaccinati con il tossoide difterico.

IMPLICAZIONI DELL'IPOTESI: Se non vi è la leucemia tra gli "esenti", non vaccinati tra TUTTI, e alcuni topi sviluppano leucemia in caso di vaccinazione, la leucemia infantile sarà prevenuta mediante un massiccio screening neonatale per genetica leucemogenica e / o con un nuovo programma di vaccinazione.
PMID -  17000057 [Indicizzato per MEDLINE] - Testo completo sul sito del giornale
Tratto da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/17000057

Pero' quello che le autorita' "sanitarie" NON vogliono dire e' che la Difterite e' frutto di alterazione degli enzimi e della flora batterica intestinale = disbiosi = carenze nutrizionali (malnutrizione = mancanza di magnesio + silice organica + alterazione del ciclo dello zolfo) in soggetti con Terreno disordinato creata forti infiammazioni ed intossicazioni derivanti da vitamina K1, Vaccini, farmaci   e/o alimenti inadatti, da immunodepressione da vaccinazioni precedenti e/o da mutazioni genetiche ereditate da genitori vaccinati !
Il batterio  e' una cosa assolutamente secondaria che si trova solo come conseguenza della malattia, ma non e' la causa !!
I sintomi comprendono mal di gola, febbre e un rigonfiamento dei noduli linfatici del collo. Nel corso della malattia si forma una pellicola spessa sulla superficie delle tonsille e della gola e che può estendersi fino alla trachea e ai polmoni. Questa membrana può interferire con la respirazione e con la deglutizione. Nei casi più gravi potrebbe bloccare completamente le vie respiratorie.
Altre complicanze comprendono l'infiammazione del muscolo cardiaco (miocardite) e la paralisi dei muscoli della gola e degli occhi, oltre che di quelli usati durante le respirazione. Questo può risultare fatale.

La difterite viene comunemente curata (dalla medicina ufficiale) con gli antibiotici.
Sono altresì necessari il riposo a letto e un'alimentazione abbondante (tramite fleboclisi o catetere nasale in caso di difficoltà alla deglutizione). La sua diffusione può quindi essere prontamente controllata seguendo attentamente delle semplici regole igienico-sanitarie.

Visionate cio' che si afferma sul vaccino per la difterite (gravi effetti collaterali) utilizzato (con una modifica della tossina = crm197) anche per la cura del cancro dal dott. Buzzi:
http://www.crm197.it/corsera5102008.jpg

FUOCO di sant'ANTONIO = INFIAMMAZIONE Intestinale
La gastroenterite (malattie gastrointestinali) è una forte infiammazione intestinale ed è responsabile, dopo la puberta', di milioni di casi di diarrea o stitichezza o stipsi e molto altro ancora, ad esempio epatiti.

In Italia ogni anno 450.000 bambini (ne nascono 500.000 all'anno, nel 2016 = 480.000) vengono ammalati dai vaccini di queste malattie infiammatorie, che in eta' adulta possono, se non eliminate con la medicina naturale, ma mantenute latenti nell'organismo con i farmaci che medici impreparati propinano ai pazienti, riesplodere anche e non solo, nel fuoco di sant'Antonio, infatti in questo  "fuoco", si trovano gli stessi virus, come conseguenza, NON come causa, di quello del vaccino della varicella, ecc. !, cio' significa che nei vaccinati la cosa e' molto piu' frequente.

Quando la termica viscerale, scatenata dalle disbiosi, generate dai vaccini, farmaci, alimenti inadatti,  cioe' quella dell'apparato grastrointestinale, per le indotte alterazioni di pH digestivo, flora batterica, sistema enzimatico, aumenta anche di poco, - vedi:
Dottrina Termica - nasce l'infiammazione, ed essa DEVE essere eliminata dall'organismo ed il "fuoco di sant'antonio" e' una delle varie modalita' che la Natura ha inventato per eliminarla, facendola fuori uscire dalla pelle....naturalmente questo fuoco = infiammazione, crea dolore intenso nella fase di uscita.
Alle volte nella fase di eliminazione l'infiammazione invade dei centri nervosi sottocutanei e quindi produce dolori intensi e continui all'addome che in alcuni casi possono arrivare anche alle braccia.
Solitamente colpisce piu' facilmente chi ha contratto in precedenza la varicella e/o chi e' stato vaccinato anche per la varicella e e/o e' frutto di un intenso e continuo stress emotivo; questa infiammazione-infezione esordisce con dolore intenso, debolezza fisica, poi passa in certi soggetti a prurito ed intorpidimento, seguito da un'eruzione di vescicole su base eritematosa che si sviluppano lungo tutto il decorso della malattia.
Che cosa e' questa FORTE infiammazione (che i medici impreparati/allopati chiamano impropriamente Fuoco di s. Antonio) che infiamma Intestino, mesenterio, peritoneo, nervi relativi e viciniori e che si manifesta con forti dolori all'addome, di cui non si comprende l'origine e che inizia la parte virulenta con esantemi cutanei dolorosi, e quali ne sono le cause, che nei bambini quando e' in forma lieve, e' chiamato spesso rosolia, morbillo, meningite, epatite, orecchioni, ecc., ed alle volte si trasforma in vescicole per cui viene chiamato varicella o lieve/leggero vaiolo !

Quindi questo "fuoco" e' BENEFICO e va aiutato ad uscire con le varie tecniche della medicina naturale, che i medici impreparati della medicina allopatica NON conoscono, infatti tendono a bloccare l'infiammazione con dei farmaci che mantengono dentro l'infiammazione; cio' generera' nel tempo altri e piu' gravi danni, perche' l'infiammazione puo' spostarsi altrove e generare altri guai.
Coloro che vivono con il malato, e che lo toccano, magari solo per errore, nelle parti interessate, devono stare attenti a lavarsi bene le mani, per non assumere per via cutanea i liquidi tossici che il malato sta eliminando e che  
sono contenuti nelle vescicole in fase umida (primi giorni di malattia) e quindi occorre stare attenti per non venire a contatto con le lesioni, tenendo presente comunque che non tutti coloro che vengono a contatto con sostanze tossico-inquinanti o con batteri o virus eterologhi=estranei, si ammalano, perche' tutto dipende dalla qualita' immunitaria del loro terreno psico-biofisiologico, e quindi dalla matrice.
In genere questo tipo di infiammazione e relativa eliminazione, arriva una volta sola nella vita, se eliminata con la medicina naturale.

Per eliminare l'infiammazione si inizia con il cambiare alimentazione che DEVE necessariamente essere assolutamente CRUDISTA (vegetali, meglio verdure, insalate, crude ecc., e poca o niente frutta se non come centrifugati, oppure digiuno e centrifugati di verdura e frutta crude) + aglio  (compresse mattina e sera) + Equilibratore Ionico + clisteri giornalieri + cataplasmi freddi sul ventre giorno e notte (voce cataplasmi) + riposo a letto, magari con frizioni fredde ogni ora, senza passare sulla parte irritata, sulla quale puo' essere messo del bianco di uovo sbattuto (che si solidifica per l'alta temperatura) per piu' volte, oppure il cataplasma di argilla o fango freddo anche sulle parti ove compaiono le macchie.
Alle volte puo' comparire uno stato febbrile, buon segno perche vuol dire che state eliminando tutta la infiammazione.

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....
e se questa infiammazione raggiunge le meningi, si chiama meningite, se raggiunge la pelle, si chiama morbillo, e se raggiunge il cervello ed i neuroni si chiama autismo oppure SIDS...ecc. a seconda di dove va l'infiammazione la cosiddetta "malattia" cambia nome, ma e' sempre la stessa...i vari nomi servono per spaventare i popoli che ignorano i fatti, per farli vaccinare !

Commento NdR: quando vi sono dei danni da vaccino, siccome i medici vaccinatori, debbono coprire i veri danni dei vaccini, raccontano che e' sempre un errore umano, oppure negano l'evidenza !
Vedi anche:
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1472245072828670&id=100001295757504
in realta'.....:
il DTP può aumentare la suscettibilità alle infezioni non correlate (Aaby et al., 2003bAaby et al., 2004aAaby et al., 2012) (Appendice A). 
La rivista SAGE ha notato che la maggior parte degli studi ha rilevato un effetto negativo del DTP (Higgins et al., 2014)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il vaccino per il Tetano causa una "nuova malattia" nota come "sindrome antifosfolipidica" - 10/05/2019
....trattasi invece di semplice Anafilassi....da vaccino (qualsiasi), vedi sotto.
I nuovi adiuvanti sono composti da fosfolipidi, un potenziale disastro.
Il vaccino contro il tetano causa una nuova malattia nota sia come sindrome di Hughes sia come sindrome antifosfolipidica (APS).
È una condizione autoimmune che può attaccare qualsiasi parte del corpo, sebbene sia meglio nota per infarti e feti mortali.
È probabile che l'APS diventi più comune con la nuova generazione di adiuvanti vaccinali attualmente in produzione.

I malati di (APS) sono per lo più donne, e la sua diagnosi è spesso fatta a causa di molteplici perdite di gravidanza. Come è tipico delle nuove malattie, la ricerca si concentra sulla ricerca di una causa genetica, nonostante il fatto che la connessione con i vaccini sia ben nota e documentata.
Come suggerisce il nome, l'APS è una condizione in cui i fosfolipidi, sostanze naturali e necessarie richieste da ogni parte del corpo, sono visti come un agente infettivo dal sistema immunitario. Quindi, questa sostanza che esiste in ogni cellula diventa soggetta all'attacco.
Tratto da:
http://healthimpactnews.com/2013/tetanus-vaccine-causes-a-new-disease-known-as-antiphospholipid-syndrome/?fbclid=IwAR354Hq95XXZBenuS_k3KI8XXXYJRpoTo70luNqo_lq4U5HeA8by0yeMsX4
Trad. Aut.: https://tinyurl.com/y2ekh2su


Ecco cosa avviene con farmaci e Vaccini nei corpi sani, specie quelli dei Bambini !
ANAFILASSI con i VACCINI e farmaci (Vitamina K1 = Konakion e Tachipirina = Paracetamolo)
Il termine inglese "aphylaxis" fu coniato nel 1902 da Charles Richet e successivamente modificato in anaphylaxis, che deriva dalle parole greche ἀνά ("contro"), e φύλαξις ("protezione"). Richet fu insignito nel 1913 del premio Nobel per la medicina per i suoi studi al riguardo.
L'anafilassi è definita come «una grave reazione allergica a rapida comparsa e che può causare anche la morte. Nelle forme più gravi si parla di "shock anafilattico". È causata da una particolare forma di ipersensibilità, comunemente detta "allergia", verso una sostanza antigenica (detta allergene, come quelli contenuti nei vaccini=antigeni e contaminanti od adiuvanti).

L'anafilassi è una reazione acuta e violenta dell'organismo verso un particolare antigene o allergene (sostanza normalmente innocua che in taluni individui scatena manifestazioni allergiche; ne sono esempio i Vaccini, i veleni iniettati con essi ed alcuni farmaci, in particolare la penicillina od ad esempio anche dall'ape al momento della puntura).
Affinché questa reazione, mediata da una brusca, generale ed anomala attivazione del sistema immunitario, in genere attivata dai Vaccini e le loro sostanze tossiche. - vedi: Danni dei Vaccini


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Audizione del 24/01/2019, alla Camera del Parlamento Italiano, da parte della Commissione Vaccini, della Associazione Corvelva, che ha effettuato le analisi di laboratorio sui vaccini in Commercio, scoprendo tutte le porcherie inserite in essi....
 

Parotite, il vaccino e' una FRODE:
“Epidemia Di Parotite (Orecchioni) ad Harvard – Il Vaccino Sembra Una Frode” del 03/05/2016, il cui link e’:
http://www.comilva.org/epidemia-di-parotite-orecchioni-ad-harvard-il-vaccino-sembra-una-frode/
Fonte originale:
http://bolenreport.com/mumps-outbreak-havard-vaccine-fraud/
Il Procedimento Giudiziario in questione e’ giunto a sentenza come riportato nel link:
https://casetext.com/case/united-states-ex-rel-krahling-v-merck-co
In sintesi, da quanto si evince da tale documento, la Corte ha ritenuto valido il “Count II: Violation of state consumer protection laws” – sia pure limitatamente agli Stati di New York e New Jersey, USA.  

A questo punto riteniamo sia necessario chiedere, in via ufficiale al ministro della "salute", si ma quella dei fatturati di Big Pharma...: 1 - quali sono le procedure scientifiche e mediche che le Autorità Italiane hanno seguito per accertare la efficacia al 95% del vaccino per la parotite (in inglese: Mumps) il quale fa parte del vaccino trivalente MPR che e' divenuto obbligatorio ?
2 - dove e’ la documentazione scientifica che testimonia il percorso di tale procedimento ?
Ma cio' vale anche per TUTTI gli altri vaccini !

Non importa cosa vi raccontano sui vaccini, non accettateli, una nuova arma biologica è distribuita tramite i vaccini ... 
http://sadefenza.blogspot.it/2016/07/non-importa-cosa-vi-raccontano-sui.html


Questo vaccino (DPT) sta uccidendo i bambini:
In questo video di 3 min. che DEVI GUARDARE e CONDIVIDERE , il Dr. Peter Aaby (376 articoli pubblicati da peer review su NIH), ha annunciato al Symposium About Scientific Freedom, Copenaghen, 9 marzo 2019:

Il dottor Aaby è un noto ricercatore esperto. Ecco un ampio elenco di ricerche dei suoi 376 articoli pubblicati da peer review su NIH
PubMed: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Peter+Aaby

 


Peter Aaby al Symposium su Scientific Freedom, Copenaghen, 9 marzo 2019.
Conferenza:

"CHI è il cervello nel sistema - Il suono del silenzio ?
Un caso di studio su come la vaccinologia della sanità pubblica si occupa delle contraddizioni fondamentali della politica attuale".
Antropologo, il dott. Peter Aaby è accreditato per la scoperta di effetti non specifici dei vaccini, che hanno portato l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'OMS, a modificare il suo programma di vaccinazione per il morbillo all'inizio degli anni '90.
Per quasi 40 anni, ha gestito il Bandim Health Project, un sito di sistemi di sorveglianza demografica e sanitaria che ha fondato in Guinea-Bissau nel 1978.
Questa conferenza è parte del Simposio sulla libertà scientifica e l'inaugurazione dell'Istituto per la libertà scientifica, che si è svolto a Copenaghen, in Danimarca, il 9 marzo 2019.
Il famoso scienziato danese Peter C Gøtzsche è il fondatore dell'istituto.
L'area principale d'interesse dell'Istituto è l'assistenza sanitaria e l'istituto ha tre visioni principali:
- Tutta la scienza dovrebbe sforzarsi di essere libera da conflitti di interesse finanziari.
- Tutta la scienza dovrebbe essere pubblicata il prima possibile e resa liberamente accessibile.
- Tutti i dati scientifici, compresi i protocolli di studio, dovrebbero essere liberamente accessibili, consentendo ad altri di fare le proprie analisi.

Ma i ciarlatani e i media mainstream foraggiati da Big Pharma, continuano a ripetere la favoletta dei vaccini efficaci e sicuri.
Ma come avete sentito la "scienza" ha parere tutt'altro che unanime sulla sicurezza di questi farmaci. 
Se sei informato, le loro menzogne non avranno piu' alcun potere su di te.
Il video completo può essere visto qui:
Tratto da:  https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/05/il-dr-peter-aaby-376-articoli.html?m=1 

VACCINI con il Cobalto (minerale sintetico)
Il Cobalto 60 è un isotopo radioattivo e instabile del cobalto che decadendo emette radiazioni ionizzanti. I raggi gamma prodotti dalla sorgente di Co-60 penetrano il materiale e deviano gli elettroni dalla loro orbita. Per le applicazioni a scopo di sterilizzazione, questo fenomeno ha un effetto disgregante sul DNA.... per di piu' lo si ritrova nel sangue dei bambini vaccinati !

STRAGE di Bambini in Sudan con i VACCINI !
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/06/02/sud-sudanvaccini-sbagliatistrage-bimbi_a9c6d78e-3eae-4d56-bf86-b8049b642896.html
 
Denunciata la Lorenzin (ministro della "salute" in carica nel 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=kBCsBuGi6kY

In GUINEA-BISSAU i BAMBINI (cavie umane) TRATTATI con il TRIVALENTE RIVELANO una MORTALITÀ QUINTUPLA RISPETTO ai BIMBI NON VACCINATI
Un recente articolo pubblicato da ricercatori danesi dello Statens Serum Institut dimostra come nella Guinea-Bissau i bambini trattati con il vaccino trivalente contro difterite, tetano e pertosse cui era aggiunto l’anti-polio orale avevano una mortalità quintupla rispetto ai soggetti non vaccinati LINK - http://www.ebiomedicine.com/article/S2352-3964(17)30046-4/fulltext

Vaccino per la falsamente chiamata: Antidifterica - vedi: Bugiardini per i Vaccini
Anche in questo caso vaccinare tutti per una malattia che "non c’è" produce più effetti collaterali dannosi che prevenzione.
Nei paesi in cui il vaccino viene poco o per niente usato, la malattia non è presente comunque, mentre appare in paesi supervaccinati (come la Russia) se c’è fame e freddo e le popolazioni povere ove si manifesta la malattia, mangiano male; inoltre non è eradicabile.

Credo che tutti sappiano che la vaccinazione "obbligatoria" non è altro che un affare tra alcuni politici e le "famiglie" proprietarie delle multinazionali farmaceutiche che formano le Lobbies - BIG PHARMA + Big Pharma 2 + Danni dei vaccini (English)

ENORME AUMENTO dell’AUTISMO in AMERICA (denuncia) e risarcimento multimilionario a due di essi:
http://www.huffingtonpost.com/david-kirby/post2468343_b_2468343.html?utm_source=Alert-blogger&utm_medium=email&utm_campaign=Email+Notifications

Anche in sud Corea:
http://news.yale.edu/2011/05/09/prevalence-autism-south-korea-estimated-1-38-children
Sono i  Vaccini che scatenano questa:
Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....
e se questa infiammazione raggiunge le meningi, si chiama meningite, se raggiunge la pelle, si chiama morbillo, e se raggiunge il cervello ed i neuroni si chiama autismo oppure SIDS...ecc. a seconda di dove va l'infiammazione la cosiddetta "malattia" cambia nome, ma e' sempre la stessa...i vari nomi servono per spaventare i popoli che ignorano i fatti, per farli vaccinare !

Sono efficaci i Vaccini ? - vedi ad esempio quello per la Pertosse
Ultimamente alcuni media in vari paesi del mondo, quelli legati a
Big Pharma, hanno scatenato una campagna diffamatoria contro i genitori che, essendosi informati, hanno detto "no grazie" ai vaccini.
Volete vaccinarvi ? Liberissimi di farlo ! Così le case farmaceutiche vi lasciano in pace e guadagnano un sacco di soldi sulla vostra pelle e su quella dei vostri figli….
 
http://www.shafaqna.com/english/component/k2/item/5102-anti-vaccination-propagandists-help-create-the-worst-whooping-cough-epidemic-in-70-years.html

Un neurochirurgo descrive i danni neurologici dei Vaccini:
-
https://www.facebook.com/vaccinibasta/posts/1101566029922074?notif_t=like&notif_id=1473664982013714
+ Bibliografia su Autismo dai vaccini

https://www.scribd.com/doc/220807175/127-Research-Papers-Supporting-the-Vaccine-Autism-Link
 


FINALMENTE.....la FDA conferma che i Vaccini possono produrre l' Autismo

http://www.getcancercure.com/fda-announce-that-dtap-vaccine-causes-autism/
 

Dal bugiardino del vaccino Tripedia, che potete scaricare direttamente dal sito della FDA 
(* vedi sotto) americana, leggiamo:

"Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS, anaphylactic reaction, cellulitis, autism, convulsion/grand mal convulsion, encephalopathy, hypotonia, neuropathy, somnolence and apnea."

Traduzione: "Reazioni avverse denunciate durante l'utilizzo post-approvazione del vaccino Tripedia includono: purpura trombocitopenica idiopatica, sindrome da morte improvvisa del lattante, reazione anafilattica, cellulite, autismo, convulsioni/epilessia, encefalopatia, ipotonicità, neuropatie, sonnolenza, interruzione del respiro."
[...]

Il bugiardino fa poi seguire una frase molto ambigua: 
"Events were included in this list because of the seriousness or frequency of reporting. Because these events are reported voluntarily from a population of uncertain size, it is not always possible to reliably estimate their frequencies or to establish a causal relationship to components of Tripedia vaccine."
Traduzione:
"Questi casi sono stati inclusi nella lista per la loro gravità o per la frequenza delle denunce. Poichè questi episodi sono stati riferiti volontariamente da un numero imprecisato di persone, non è sempre possibile stimare in modo affidabile la loro frequenza o stabilire una relazione causale con i componenti del vaccino Tripedia."


Il bugiardino dice anche: 
"The vaccine is formulated without preservatives, but contains a trace amount of thimerosal."
Traduzione:
"Il vaccino è preparato senza conservanti, ma contiene quantità tracciabili di Thimerosal."
Ricordate, i famosi "trace amounts" del Thimerosal "scomparso" dai vaccini ?


* AGGIORNAMENTO: Il documento è stranamente scomparso dal sito della FDA. Ora lo si può trovare su Wayback Machine....strano vero ?.....Big Pharma corre ai ripari....

Ma tutto cio' e' possibile per tutti gli altri vaccini !

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !
vedi: Storia della difterite + Difterite a pag 23 + Difterite dati + Diferite pag 26 +
Falsita' della medicina ufficiale +  1000 studi sui Danni dei Vaccini + Morti per vaccino + Effetto Gregge + Meccanismo dei danni dei vaccini 

VACCINO DTP
Scienziati Giapponesi (del Dipartimento di Pediatria dell’ospedale di Tokyo) hanno prodotto un’altra ricerca in cui dimostrano che la somministrazione di vaccini DTP (difterite-tetano-pertosse) provoca nella maggior parte degli inoculati una slatentizzazione (bomba ad orologeria patologica) di reazioni allergiche e asmatiche
Lo studio su 143 bambini residenti nell’isola di Kodushima, suddivisi tra chi aveva ricevuto l’inoculazione di un vaccino DTP e chi invece non l’aveva ricevuto, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Aerugi nel luglio del 2000. 
Tra i non vaccinati la percentuale di bambini che hanno in seguito sviluppato asma è stata del 2,3% e ossia significativamente inferiore alla percentuale invece di sintomi asmatici manifestatisi tra i vaccinati che è arrivata al 26,5%. 
Anche per quanto riguarda la dermatite atopica si sono avuti significative differenze tra i due gruppi in quanto a tassi di incidenza. 
Tra i non vaccinati si è avuta dermatite atopica nel 2,3% dei casi mentre tra i vaccinati nel 18% degli stessi.
La conclusione dello studio stabilisce che il vaccino DTP induce disordini atopici (anche riniti) e quindi l’insorgere o l’aggravarsi di allergie (Yoneyama 2000)27:52

Per chi è a favore delle vaccinazioni, si consiglia questo bel scritto, questa lettera concisa e convincente scritta dal medico neurologo dott. Russell Blaylock di fama mondiale, saprà smantellare tutti gli argomenti utilizzati a sostegno di questa disumana pratica barbarica. -  Dicembre 2009
Ho avuto il privilegio di incontrare il dottor Blaylock nel corso di una conferenza pochi anni fa.
Lui è molto intelligente, un pensiero chiaro, logico medico che non ha paura degli effetti negativi sulla sua carriera nell’affermare la verità sulle atrocità delle vaccinazioni. Ascoltare un medico come il dottor Blaylock che non ha alcun interesse finanziario o di altro tipo su questo argomento, solo per parlare della verità per amore dell’obbiettività è infinitamente più prezioso che ascoltare medici e altri "esperti" che lo fanno per interesse.
By Sarah, TheHealthyHomeEconomist.com

VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !
 

Un'altro studio recente della FDA, afferma che negli US:
"Ci sono stati 48.000 casi denunciati lo scorso anno 2014, nonostante gli alti tassi di vaccinazione", ha detto Anthony Fauci, MD, direttore del National Institute of Allergy e Malattie infettive del NIH. "Questa rinascita suggerisce la necessità di ricerche sulle cause che stanno dietro l'aumento di infezioni e modi più efficaci per prevenire la diffusione della malattia."
"
Questa ricerca suggerisce che, anche se gli individui immunizzati con un vaccino acellulare possono essere protetti dalle malattie, essi possono ancora essere infettati con i batteri e sono in grado di diffondere l'infezione ad altri, inclusi i bambini piccoli che sono suscettibili di malattia pertosse".
In parole povere: i vaccinati NON sono protetti dal vaccino e possono anche infettare altri soggetti.....
Tratto da: http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20200027

Il passaggio a un vaccino per la pertosse creato artificialmente, in laboratorio, con le tecniche di ingegneria genetica, è responsabile dell’aumento dei casi di mortalità verificatisi per la malattia negli Stati Uniti.
E’ quanto suggerisce e dimostra un nuovo studio a firma della Monash University, la più grande Università australiana, con campus localizzati in Malesia, Sud Africa, India e Italia.
I risultati sottolineano la necessità di condurre una ricerca simile in Australia e nel Regno Unito, sotto la supervisione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dove i casi di pertosse sono entrati in una pericolosa spirale verso l’alto negli ultimi dieci anni, come afferma il Dr. Manoj Gambhir, Professore Associato presso la sede australiana della Monash University.

TROVATO un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs generalmente non viaggiano nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione
, perche' gli MF viaggiano attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di viaggiare attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.
Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra - Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.
 

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/

 


vedi: Pertosse e Cure naturali + Pertosse +  Pertosse 2 + Polio e Vaccini + Come nasce l'Unica malattia del Vivente + I germi non solo causa di malattia + Effetto Gregge Pertosse 2 + Trivalente - 2 +  Interrogazione Parlamentare + Morti per vaccino + Penta Vaccini, i loro pericoli + Meccanismo dei danni dei vaccini

UK (Gran Bretagna)
Negli anni 1950 (mese di aprile), l'Associazione Medicale Britannica, ha sospeso e proibito il vaccino per la difteritepertosse a seguito di numerosi casi di poliomielite (paralisi infantile) constatati sui bambini vaccinati da quel vaccino.
Tratto da: I ciarlatani della medicina, a pag. 170.

Vaccino per il Tetano = Letale = morte da vaccino !
http://m.neurology.org/content/42/4/761.abstract?sid=631cf5f8-6d75-44d5-92ad-471ed83d93ec

RAI Report - 2001
Era il primo ottobre quando abbiamo denunciato l'esistenza del mercurio nei vaccini
.

Andrea Valeri, Medico:
"I vaccini antidifterite e antitetano, contengono in media 25 mcg di mercurio, il vaccino antiepatite B per uso pediatrico, dato ai bambini, contiene 12,5 mcg di mercurio. Facendo la somma vengono fuori 37,5 mcg, quindi viene assunto in dose settanta volte superiore il livello di sicurezza consigliato."
D - "Dall'Agenzia Sanitaria Americana ?"
"Dall'Ente per la protezione ambientale americana."

Il mercurio nei vaccini e' usato come conservante con diversi sinonimi: Thiomersal, mercuriotiolato, etilmercurio tiosalicilato, sodio mertiolato. E' contenuto nei vaccini contro il tetano, difterite, pertosse, antiepatite A, antiepatite B e antiinfluenzale. Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la Fda, ha chiesto che venga eliminato dai vaccini fin dal '99.
Il primo ottobre abbiamo chiesto al Ministero della Sanita' se si stava facendo qualcosa per risolvere la questione del mercurio nei vaccini, ma su questo punto non ci era arrivata risposta. Dal giorno dopo sono cominciate ad arrivare centinaia di e-mail da parte di famiglie che dovevano vaccinare i figli, e vediamo com'e' andata ai genitori che, dopo aver visto la nostra trasmissione, hanno chiesto alle Asl un vaccino senza mercurio.
L'ignoranza ha colpito anche in Lombardia, come e' capitato ad una famiglia che vive in provincia di Varese. Cristiana ed Emanuele Bocchieri volevano vaccinare il loro bimbo con un vaccino senza mercurio, ma la Asl dapprima li ha rimandati al pediatra. Il pediatra a sua volta li ha rimandati alla Asl. Il ping pong tra il pediatra e la Asl e' finito con la Asl che finalmente si decide a fornire il vaccino senza Thiomersal, ovvero senza mercurio.

Cristiana Bocchieri:
"Dopo la vaccinazione ci siamo fatti dare il foglietto illustrativo e abbiamo visto che avevano somministrato il Vaxem, un vaccino da noi non richiesto e che conteneva il mercurio in dose superiore a quella che volevamo evitare."
Oltre il danno, la beffa.
E se c'e' chi - chiedendo un vaccino senza mercurio - ne ha ottenuto uno che di mercurio ne conteneva il doppio, ci sono altri che il vaccino sulle prime non l'hanno avuto per niente, come per esempio a Roma la piccola Eleonora Pace. Eleonora si doveva vaccinare, ma nel frattempo i suoi genitori avevano scoperto che la bimba e' allergica proprio al Thiomersal contenuto nei vaccini. Allora sono andati alla Asl per chiedere un vaccino senza Thiomersal, ma sentiamo che cosa gli hanno risposto.

Romilda e Claudio Pace:
"Ci hanno detto che da loro non era disponibile e che lo dovevamo acquistare con i nostri soldi."

Sempre a Roma, i genitori di Alessandro Serafini non sono riusciti ad ottenere il vaccino senza mercurio.
Laura e Graziano Serafini:
"Ci hanno detto che la trasmissione che avevamo visto era "terroristica" e che loro dovevano attenersi alle disposizioni del Ministero della Sanita'."

Quindi Alessandro si e' preso la sua dose di mercurio. Ma che giorno era?

Laura Serafini:
"Il 13 novembre 2000."
Il 13 novembre quali erano le disposizioni del Ministero della Sanita' ? Erano quelle pubblicate gia' da due settimane sulla gazzetta ufficiale e prescrivevano che bisogna "incoraggiare l'uso di vaccini privi di mertiolato" ovvero mercurio. Allora sono i giornalisti a fare del terrorismo o sono le Asl che non si documentano ?
Gia' da oggi e' disponibile il vaccino esavalente senza mercurio ed entro fine marzo 2000 si potranno avere l'antiepatite B singolo Engerix B e Recombivax B senza Thiomersal. Basta solo che le Asl ne facciano richiesta. E con il decreto del 26 ottobre, ai genitori che vogliono un vaccino senza mercurio non si puo' piu' dire di no. E per quei genitori che invece sono contrari all'obbligo di vaccinare i propri figli, com'e' andata a finire ?
Siamo andati alla Commissione Sanita' del Senato per capire che fine ha fatto la legge sull'obiezione di coscienza alle vaccinazioni, annunciata ben 2 anni fa.
Francesco Carella, presidente della Commissione Sanita' del Senato:
"La legge e' ferma perche' una parte del mondo scientifico si mette di traverso, non escludo che poi ci siano anche interessi economici da parte delle aziende. Inoltre qui in Commissione Sanita' sono state presentate proposte di legge di segno opposto: ce n'e' una ad esempio che propone di rendere obbligatorie anche le vaccinazioni che oggi sono facoltative, come l'antimorbillo e l'antirosolia, e quindi diventa molto difficile raggiungere una mediazione".

Contenuto in mercurio dei principali vaccini italiani

dati ricavati dalle schede tecniche e dai fogli illustrativi contenuti nelle confezioni dei vaccini

Vaccino Nome commerciale Produttore Thiomersal mcg/dose Mercurio (1) mcg/dose
OPV Polioral
Polio Sabin
Chiron
SmithKline Beecham
0
0
0
0
IPV Imovax Polio Pasteur-Merieux MSD 0 0
DT Anatoxal Di Te
Dif-Tet-All
Berna
Chiron
50
50
25
25
Td Anatoxal Di Te
Dif-Tet-All
Berna
Chiron
50
50
25
25
TT Tanrix SmithKline Beecham (**)25 11,4
DTPa Infanrix
Triacelluvax
SmithKline Beecham
Chiron (Biocine)
0
50
0
25
DTPa+HB Infanrix Hep B SmithKline Beecham 0 0
DT+HB Primavax Pasteur-Merieux MSD 43,5 21,75
DTPa+IPV+Hib Pentavac

Cinquerix
Pasteur-Merieux MSD

SmithKline Beecham
(*)tracce non dosabili
0
tracce non dosabili
0
Pa Acelluvax Chiron 0 25
Hib Act-Hib
Hiberix
Pasteur-Merieux MSD
SmithKline Beecham
0
0
0
0
Epatite B Engerix B (pediatrico)
Recombivax (pediatrico)
Engerix B (adulto)
Recombivax (adulto)
SmithKline Beecham
Pasteur-Merieux MSD
SmithKline Beecham
Pasteur-Merieux MSD
25
25
50
50
12,5
12,5
25
25
Epatite A Havrix (bambini e adulti)
Vaqta
Epaxal
SmithKline Beecham
Pasteur-Merieux MSD
Berna
0
0
presente
non dosato
0
0
presente
non dosato
Epatite A + B Twinrix SmithKline Beecham 0 0
MPR


Morbillo

Parotite

Rosolia
MMRII
Priorix

Moraten

Vaxipar

Rubeaten
Gunevax
Pasteur-Merieux MSD
SmithKline Beecham

Berna

Chiron

Berna
Chiron
0
0

0

0

0
0
0
0

0

0

0
0
Influenza Agrippal
Fluad
Influpozzi
Miniflu
Vaxigrip
Vaxigrip junior
Chiron
Chiron
Istituto Vacc. Pozzi
Alfa Wasserman
Pasteur-Merieux MSD
Pasteur-Merieux MSD
50
50
0,05
0,05
<=0,05
presente
non dosato
50
25
0,025
0,025
<=0,025
presente
non dosato
Varicella Varilrix SmithKline Beecham 0 0
Meningococco Mencevax
Menpovax
SmithKline Beecham
Chiron
0
0
0
0
Pneumococco Pneumo 23 Pasteur-Merieux MSD 0 0
Tifo Neotyf
Typhim Vi
Vivotif
Chiron
Pasteur-Merieux MSD
Berna
0
0
0
0
0
0
(*) la scheda tecnica non lo menziona nel prodotto finito alla voce "Lista degli eccipienti", ma dichiara altresi' che ne sono contenute tracce non dosabili alla voce "Avvertenze speciali e opportune precauzioni di impiego".
(**) il sale di mercurio contenuto in questo vaccino e' diverso dal Thiomersal, si chiama sodio timerfonato e la quantita' di mercurio corrispondente e' del 45,5%

Legenda sigle vaccini: OPV: vaccino antipolio Sabin; IPV: vaccino antipolio Salk; DT: vaccino antidifterico-antitetanico (dosaggio pediatrico); Td: vaccino antidifterico-antitetanico (dosaggio adulto); TT: vaccino antitetanico; DTPa: vaccino antidifterico-antitetanico-antipertosse acellulare; HB: vaccino antiepatite B; Hib: vaccino anti Haemophilus Influenzae tipo b; Pa: vaccino antipertosse; MPR: vaccino antimorbillo-parotite-rosolia.

Note:
1) Il Mercurio contenuto nel Thiomersal corrisponde circa al 50% del peso di quest'ultimo (informazione riportata dal documento "Thimerosal in vaccines - an interim report clinicians, dell'Accademia Americana di Pediatria, 14/7/99; 1 mcg = 1 microgrammo = 1 milionesimo di grammo
2) alcuni sinonimi di Thiomersal:
Mercurotiolato di sodio
Sodio etilmercurio tiosalicilato
Sodio Mertiolato
Thimerosal
Tiomersale

altro sale di mercurio menzionato sulla scheda tecnica dei vaccini:
Sodio timerfonato


VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !

Quindi secondo le fonti ufficiali i soggetti, bambini, ragazzi, adulti, vaccinati con il vaccino per la Pertosse, Varicella o con il Morbillo, ecc., possono facilmente "infettare" gli altri,... purtroppo questa possibilita' e' valida anche per tutti gli altri soggetti vaccinati di QUALSIASI VACCINO  !

Nel 2014, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases
, tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC),  ha preso in esame le prove che, nel  focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli  individui precedentemente vaccinati che quelli con "immunità" da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato:
“Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone "immunizzate" (vaccinate) in precedenza, New York City,  2011”, ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che,
”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo . Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria.”

La loro importante conclusione fu la seguente:
 ”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus.
Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale“.
Ovviamente questo fenomeno: individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati, è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media.
Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato-ammalato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.
Fonte: http://www.greenmedinfo.com/blog/measles-transmitted-vaccinated-gov-researchers-confirm - a mezzo: comilva.org

Ecco altra bibliografia che dimostra questi fatti:
- http://www.hopkinsmedicine.org/kimmel_cancer_center/patient_information/Patient%20Guide%20Final.pdf
- http://www.stjude.org/stjude/v/index.jsp?vgnextoid=20206f9523e70110VgnVCM1000001e0215acRCRD
- Outbreak of Measles Among Persons With Prior Evidence of Immunity, New York City, 2011
http://cid.oxfordjournals.org/content/early/2014/02/27/cid.ciu105
- Detection of Measles Virus RNA in Urine Specimens from Vaccine Recipients 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7494055
- Comparison of the Safety, Vaccine Virus Shedding and Immunogenicity of Influenza Virus Vaccine, Trivalent, Types A and B, Live Cold-Adapted, Administered to Human Immunodeficiency Virus (HIV)-Infected and Non-HIV Infected Adults 
http://jid.oxfordjournals.org/content/181/2/725.full
- Sibling Transmission of Vaccine-Derived Rotavirus (RotaTeq) Associated with Rotavirus Gastroenteritis 
http://pediatrics.aappublications.org/content/125/2/e438

- Polio vaccination may continue after wild virus fades 
http://www.cidrap.umn.edu/news-perspective/2008/10/polio-vaccination-may-continue-after-wild-virus-fades
- Engineering attenuated virus vaccines by controlling replication fidelity 
http://www.nature.com/nm/journal/v14/n2/abs/nm1726.html
- CASE of VACCINE-ASSOCIATED MEASLES FIVE WEEKS POST-IMMUNISATION, BRITISH COLUMBIA, CANADA, October 2013 

http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20649
- The Safety Profile of Varicella Vaccine: A 10-Year Review

http://jid.oxfordjournals.org/content/197/Supplement_2/S165.full
- Comparison of Shedding Characteristics of Seasonal Influenza Virus (Sub)Types and Influenza A(H1N1)pdm09; Germany, 2007 - 2011 
http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0051653
- Epigenetics of Host-Pathogen Interactions: The Road Ahead and the Road Behind 

http://journals.plos.org/plospathogens/article?id=10.1371/journal.ppat.1003007
- Animal Models for Influenza Virus Pathogenesis and Transmission
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3063653/
- Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate mode 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24277828
- Study Finds Parents Can Pass Whooping Cough to Babies
http://www.nytimes.com/2007/04/03/health/03coug.html?_r=0

- Immunized People Getting Whooping Cough
 http://www.kpbs.org/news/2014/jun/12/immunized-people-getting-whooping-cough/
 

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” ma solo i fatturati di Big Pharma….". + Corruzione per i Vaccini


I BAMBINI VACCINATI si ammalano di raffreddori, tracheiti, laringiti, bronchiti, asma, otiti...molto facilmente !
Cura del Croup con spruzzatura di acqua di calce, che e' un'ottimo basicizzante !

Altri comuni "malattie" note per essere diffuse attraverso un uso improprio del latte contaminato all'epoca erano oltre alla Poliomielite, la tubercolosi, la febbre tifoide, scarlattina, mal di gola, difterite e diarrea infantile. [16]
Può essere questa la genesi di tutte le polemiche sul latte crudo che sta avvenendo in questi giorni ?
Invece di promuovere la corretta gestione sulla sicurezza del latte, anche se non andrebbe assunto, in quanto certificato contenente molti microrganismi piu' o meno salutari (TBC), la FDA degli Stati Uniti esige la pastorizzazione che promuove altri problemi di salute ed promuove invece i vaccini.....

"La tubercolosi è la causa più comune di morte per AIDS"
Corbett, E. L., C. J. Watt, N. Walker, D. Maher, B. G. Williams, M. C. Raviglione, and C. Dye. 2003. The growing burden of tuberculosis: global trends and interactions with the HIV epidemic. Arch. Intern. Med. 163:1009-1021. 
Abstract/FREE Full Text
http://jcm.asm.org/cgi/ijlink?linkType=ABST&journalCode=archinte&resid=163%2F9%2F1009
Murray, S. 2006. Challenges of tuberculosis control. Can. Med. Assoc. J. 174:33-34. FREE Full Text
- http://jcm.asm.org/cgi/ijlink?linkType=FULL&journalCode=cmaj&resid=174%2F1%2F33
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=496706313690563&set=a.183708744990323.46904.182805198414011&type=1&theater
Fonte:
- http://vactruth.com/2012/06/03/7-trivia-facts-about-polio/

ATTENZIONE: Corruttori e Corrotti per far varare le Leggi per i Vaccini "Obbligatori" (oggi non piu'....):
Anti Polio, anti Vaiolo obbligatorie Leggi varate rispettivamente nel 1996 e nel 1968:
- antipoliomielitica (L. 4 febbraio 1966 n° 51) - Con il decreto del 7/4/99 le prime due dosi di antipolio vengono somministrate con vaccino Salk anzichè Sabin.
- antitetanica (L. 20 marzo 1968 n° 419)
Il 26 giugno del 1981. Il Decreto legge n. 34 sancisce per l’Italia la sospensione dall’obbligatorietà della vaccinazione anti-vaiolosa.


All'epoca chi governava l'Italia - http://www.governo.it/Governo/Governi/governi.html - era il III Governo Moro (23/02/1966 - 24/06/1968)  - Coalizione politica DC- PSI - PSDI - PRI
Prima Legge di Indennizzo per i danni dei vaccini:
http://storia.camera.it/governi/iii-governo-moro + http://www.governo.it/Governo/Governi/moro3.html
In quegli anni era Ministro della Sanita’: Luigi Mariotti  (PSI) dal 23/02/1966 al 24/06/1968
e come Ministro all’Industria, commercio e artigianato Giulio Andreotti  (DC) il cui figlio L. Andreotti e’ stato messo successivamente a capo, in Italia, di una grande industria farmaceutica, la Bristol Myers Squibb….

- antidifterica (L. 6 giugno 1939 n° 891 - L. 27 aprile 1981 n° 166) - Allora vi era il governo fascista di Mussolini...
- antiepatite virale B (L. 27 maggio 1991 n° 165) - e' stato "varata" la Legge dell'obbligo con una bustarella di 600 milioni di lire data al poco onorevole ex ministro De Lorenzo.

Oggi nel 2010 hanno tolto i vari vaccini monovalenti, bivalenti, trivalenti, quadrivalenti, pentavalenti e li hanno sostituiti con l'esavalente che contiene 2 vaccini NON obbligatori, spacciandoli per tali....

Il vaccino per la Difterite, Pertosse (tosse convulsa), e  per il Tetano hanno indotto crisi ricorrenti e l'encefalopatia acuta in un paziente pediatrico (bambino).

Questi sono i principali vaccini per le quali si effettua la vaccinazione:

Polio + Vaiolo + Tetano  + Epatite B + Pertosse + Morbillo + Parotite + Rosolia + Meningite + HPV (Cervarix-Gardasil per Tumore all'utero) +  Varicella + Influenza

CORRUZIONE nella sanita': http://www.vacciniinforma.it/?p=3312

Un esempio di come gli "enti a tutela della salute", FALSIFICANO la verita' sui vaccini

 

Tratto da: https://fraser.stlouisfed.org/docs/publications/histstatus/hstat1970_cen_1975_v1.pdf

L'Istituto Superiore di Sanità (ISS) sul suo sito istituzionale, evidenzia un grafico che....inizia dal 1980 e non dal citato 1920...il solito trucco per prendere i dati che interessano....e falsificare la verità ! Come potete osservare la difterite era già in calo vertiginoso prima della introduzione del vaccino....
Ecco come si falsificano le verita' sui vaccini.....per i Conflitti di interesse (se non addirittura di Corruzione) dei dirigenti degli enti a tutela della salute...si ma di quella dei fatturati di Big Pharma.
vedi: Esposto presentato alla Procura della Repubblica nel Febb. 2015 contro i dirigenti degli "enti a tutela della salute"

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.


VACCINI PEDIATRICI CORRUTTORI & VENDUTI
Si inventano malattie e si alimentano epidemie per imporre nuovi mercati e fagocitare profitti stellari.
 
FATE ATTENZIONE, questo e' MOLTO IMPORTANTE:
Per ogni malattia per le quali si vaccina....si fa SEMPRE del terrorismo mediatico sulla popolazione ignara, spaventandola, elencando le varie “malattie” che si potrebbero scatenare, se non ci si vaccina, quindi loro dicono che occorre vaccinarsi, ma questi stessi terroristi mediatici, i medici ufficiali che sponsorizzano i vaccini, non si rendono conto delle loro stupidate e qui ve lo dimostriamo:
 
Nella medicina ufficiale, ormai serva di Big Pharma, nelle universita’ ove si insegna medicina ai futuri medici si dice che le malattie hanno delle complicanze e che sono generate da batteri e virus (cosa non vera in quanto e’ il terreno, la matrice  adatta che permette e/o produce l’insediamento di virus e batteri), ma cio’ che non dicono o fanno finta di di dimenticare e' che, secondo questa loro teoria, anche se ve lo ripetiamo, e’ falsa,  anche gli antigeni dei vaccini, possono produrre le stesse complicanze…quindi ecco DIMOSTRATO, con le stesse argomentazioni della medicina ufficiale, che i vaccini possono produrre molte e gravi malattie !

Difterite e sue Complicanze:
Si definisce difterite un'infiammazione acuta, e’ quindi una seria affezione che colpisce le mucose del naso e della gola.
La difterite si distingue dalle altre malattie infettive della zona orofaringea, per lo sviluppo di una massa grigia e spessa sulla gola, che ne copre la parte posteriore creando spesso impedimenti alla respirazione, in particolare quando l'ostacolo si posiziona in trachea.
Il periodo di incubazione dura da due a cinque giorni. Quando l’infezione riguarda l’apparato orofaringeo, i primi sintomi sono mal di gola, perdita dell’appetito e febbre leggera. Entro due o tre giorni, sulla superficie delle tonsille e della gola si forma una caratteristica membrana grigiastra, dai margini infiammati. Talvolta queste lesioni possono sanguinare e assumere un colore verdastro o nero. Altri sintomi associati all’infezione possono essere gonfiore del collo e ostruzione delle vie respiratorie.
Generalmente la malattia ha un decorso benigno, ma in alcuni casi possono insorgere complicanze gravi a livello cardiaco: aritmie, con rischio di arresto cardiaco, miocardite, insufficienza cardiaca progressiva,
paralisi dei nervi cranici periferici, insufficienza renale, oliguria, anuria, proteinuria, ematuria e alterazioni idroelettrolitiche.

Il vaccino è costituito dall’anatossina batterica inattivata con formaldeide e adsorbita su idrossido o fosfato di alluminio . Analogamente al vaccino antitetanico, quello antidifterico contiene pure un sale di mercurio (thimerosal) aggiunto come conservante (disinfettante della soluzione vaccinale).
Come viene fatto anche per il vaccino antitetanico, la quantità di anatossina antidifterica contenuta nel vaccino pediatrico è molto più elevata di quella contenuta nel vaccino dell’adulto …
Il vaccino viene somministrato in 3 dosi parenterali (in genere insieme a quello antitetanico) ai tempi 0, dopo 6-8 settimane e dopo altri 6-12 mesi. In particolare, sappiamo che tutti i vaccini (i primi) provocano la comparsa di anticorpi nel sangue solo nel 25% dei vaccinati
.

Queste le malattie che possono produrre i Vaccini con i propri antigeni !
 


Meccanismo dei DANNI dei Vaccini, delle Amalgami dentali e/o Metalli Tossici  (che hanno le madri durante la gravidanza) - Questo meccanismo vale anche per TUTTI i Vaccini !
vedi QUI le scoperte ed i filmati del dott. Moulder, in Canada +
Poliomielite + Dati ISTAT + Statistiche Istat sui vaccini +  Interrogazione Parlamentare  + Danni neurologici da Vaccino +  Contenuto dei vaccini + Alimentazione - Crudismo + Frutta e Verdure

UK (Gran Bretagna)
Negli anni 1950 (mese di aprile), l'Associazione Medicale Britannica, ha sospeso e proibito il vaccino per la difterite + pertosse a seguito di numerosi casi di poliomielite (paralisi infantile) constatati sui bambini vaccinati da quel vaccino. - Tratto da: I ciarlatani della medicina, a pag. 170.

Vaccinare tutti, per una malattia che “non c’è”, ma che e’ una infiammazione alla gola che i medici allopati non SANNO curare convenientemente, e che guarisce in fretta e bene con i trattamenti della Medicina Naturale); la vaccinazione produce più effetti collaterali che l'ipotetica prevenzione.
Nei paesi in cui il vaccino viene poco o per niente usato, la malattia non è presente, mentre appare in paesi super vaccinati (come la Russia, paese nel quale si fanno circa 25-30 vaccini ai bambini) se c’è malnutrizione, fame e freddo non è eradicabile.
I casi di difterite sono rari. Nel 1980 ne furono registrati solamente cinque negli Stati Uniti. Un notevole declino della malattia era comunque già in atto molto prima della scoperta del vaccino.
Negli Stati Uniti si registrò tra il 1900 e il 1930 (periodo precedente all'introduzione del vaccino) un calo del 90% dei casi documentati di mortalità da difterite. Alcuni ricercatori attribuiscono questo declino alla
maggior consapevolezza alimentare e igienico-sanitaria.

In Germania la vaccinazione antidifterica obbligatoria venne introdotta nel 1939. Dopo di essa i casi di difterite nel Paese salirono vertiginosamente fino a 150.000. Inizialmente la Francia scartò il vaccino dopo essere stata testimone dei disastri causati negli altri Paesi; dopo l'invasione tedesca fu invece costretta a sottoporre all'inoculazione tutta la popolazione: entro il 1943 i casi di difterite erano arrivati a quasi 47.000.
Nello stesso periodo si registrarono soltanto
50 casi nella vicina Norvegia, che aveva respinto la vaccinazione.

In un rapporto ufficiale sulla difterite del 1975, il Bureau of Biologics e la FDA (Food and Drug Administration) arrivarono alla conclusione che la tossina difterica vaccinica "non è tanto efficace, come agente immunizzante, quanto si credeva".
I ricercatori ammisero che la difterite poteva insorgere anche nei soggetti vaccinati e osservarono che "la durata dell'immunità indotta dalla tossina ( ? ) rimane una faccenda aperta".

Il 50% di tutte le persone che contraggono la difterite erano state gia' vaccinate..... in un'epidemia a Chicago nel 1969 il Dipartimento della Sanità rese noto che il 37,5% delle persone colpite erano state sottoposte alla vaccinazione o presentavano l'esistenza accertata di totale immunità alla malattia, senza il vaccino.
Un rapporto su un'altra epidemia rivelò invece che il 60% del totale dei casi e il 33% dei casi fatali riguardava persone vaccinate.


Difterite: Anche in questo caso vaccinare tutti per una malattia che “non c’è”, produce più effetti collaterali che prevenzione.
Nei paesi in cui il vaccino viene poco o per niente usato, la malattia non è presente, mentre appare in paesi super vaccinati (come la Russia ) se c’è fame e freddo; inoltre
non è eradicabile.
I dati OMS e diversi studi incrociati dimostrano come i vaccini di massa abbiano AUMENTANO i contagi mentre nei paesi dove ciò non è accaduto la malattia è DIMINUITA in seguito alle migliorate condizioni igieniche e alimentari. Nei paesi occidentali la malattia è quasi sconosciuta.
La tossina difterica è endemica in Russia, paese che obbliga al vaccino per 7 malattie, inclusa la difterite.
Gli effetti collaterali, non citati nel foglietto illustrativo, comprendono epilessiacancro, reumatismi articolari, nefriti, otiti, encefaliti danni al sistema nervoso centrale, allergie, asma.

Difterite: il vaccino e' stato reso obbligatorio nell'anno: 1939, ma nei grafici si fa visionare i dati solo dal 1976, 37 anni dopo....altrimenti si vedrebbe facilmente che la difterite andava e veniva indifferentemente malgrado le vaccinazioni anche ai bambini...poi negli anni 1980 si e' iniziato a cambiarle anche nome.....per far meglio quadrare le statistiche ed i diagrammi....

Anno

M

F

n.i.

TOTALE

1976

119

83

 

202

1977

98

77

 

175

1978

55

40

 

95

1979

33

24

 

57

1980

18

17

 

35

1981

28

18

 

46

1982

16

14

 

30

1983

32

30

 

62

1984

31

28

 

59

1985

6

2

 

8

1986

3

0

 

3

1987

14

14

 

28

1988

6

4

 

10

1989

7

3

 

10

1990

1

0

 

1

1991

1

0

 

1

1992

0

0

 

0

1993

0

0

 

0

1994

0

1

 

1

1995

0

0

 

0

1996

1

0

 

1

1997

0

0

 

0

1998

0

0

 

0

Fonte: Istat per gli anni 1976-1996, ministero della Sanità per gli anni 1997–1998.

Il Vaccino per la DIFTERITE e per il TETANO e' costituito dal tossoide tetanico  (Clostridium tetanis) + quella difterica purificate ed adsorbite su idrossido di alluminio; i produttori del vaccino "dicono" che sia stato purificato e inattivato, ma in realta' in certe condizioni febbrili e di disbiosi intestinali importanti, puo' rendersi altamente virulento, proliferare e rendere anche autistico e/o epilettico il soggetto vaccinato; in altri casi puo' indurre anche la morte.
La Difterite cosi' come il Tetano sono quindi malattie. Difterite dicono sia dovuta a un batterio ed il Tetano ad una tossina indotta da un microrganismo che solitamente entra nell'organismo attraverso una ferita ed infetta l'organismo SOLO quando esso e' seriamente debilitato dalle cause sopra descritte. Il tetano causa forti contrazioni muscolari che possono portare anche a morte.
Oggi in Italia si hanno meno di un centinaio di casi di tetano, il 90 % persone anziane.
La vaccinazione contro il tetano, associata a quella contro la difterite, in Italia e' ancora obbligatoria dal 1968.
Dati del Bugiardino del vaccino:

Composizione: Il vaccino è costituito dalle anatossine tetanica e difterica purificate ed adsorbite su idrossido di alluminio.
Tra gli eccipienti sono presenti: sodio etilmercurio-tiosalicilato, idrossido di alluminio, sodio cloruro.
La vaccinazione antidifterica è obbligatoria in Italia dal 1939. Successivamente, dal 1968, è stata resa obbligatoria anche la vaccinazione antitetanica e le due vaccinazioni sono effettuate congiuntamente (DT).
Il vaccino TETANO/DIFTERITE (Td) adulti (anche per bambini di età superiore ai 7 anni) è composto dalle due anatossine difterica e tetanica.

Effetti collaterali:
- Reazioni in sede di iniezione (rossore, gonfiore, indurimento, dolore);
- Raramente febbricola o febbre, di breve durata;
- Reazioni allergiche generalizzate;
- Reazioni tipo-Arthus in caso di ripetuti richiami.
-
vanno ricordate le piuttosto comuni reazioni locali con bruciore, eritema,  nodulo e generali, quali febbre e nausea. quelle di tipo immunologico con starnuti, dispnea, orticaria,  prurito,  angioedema,  shock; più tardive sono le reazioni ritardate tipo eruzione vescicolare in sede di iniezione sarebbero riferite piuttosto ad una ipersensibilità al conservante sale di mercurio (thiomerosal).
Le reazioni immunologiche sono più frequenti dopo le iniezioni di richiamo e sono in rapporto con la elevatezza del titolo di antitossina sierica presente in circolo. Altre manifestazioni sono possibili dopo ripetute iniezioni di altri vaccini nell'ambito della stessa vaccinazione esavalente.

- ed altre, vedi qui sotto.

Controindicazioni:
- i soggetti che dopo la prima somministrazione del vaccino DT abbiano manifestato effetti collaterali, non dovranno assumere le successive dosi.
-
Reazioni di ipersensibilità sono possibili soprattutto nei soggetti che hanno ricevuto diversi richiami di vaccino antitetanico, così come va tenuto presente il rischio di disturbi neurologici post-vaccinali.
vedi anche: http://www.omeopatia.org/download/confalonieri-D-06-07-tesi.pdf


Dif-TET-All (Tetano/Difterico)
Composizione. Anatossine difterica e tetanica purificate ed adsorbite su idrossido di alluminio. Una dose di 0,5 ml contiene: principi attivi: non meno di 30 U.I. di anatossina difterica purificata (preparata a partire dalla tossina difterica neutralizzata con formolo). Non meno di 40 U.I. di anatossina tetanica purificata.
Controindicazioni. Ipersensibilità accertata verso uno dei componenti della formulazione (come si fa a saperlo? ndr). Evitare la vaccinazione in caso di accertata ipersensibilità ai componenti del vaccino e durante qualsiasi affezione febbrile. Il verificarsi di qualsiasi reazione neurologica successiva alla vaccinazione costituisce controindicazione alla somministrazione di ulteriori dosi di vaccino.
Precauzioni. Come per ogni altro prodotto di natura biologica non può essere esclusa la comparsa di reazioni di ipersensibilità: mantenere disponibili adrenalina 1:1000 e corticosteroidi per trattare eventuali reazioni di tipo immediato.
Tra gli Effetti indesiderati. Disturbi neurologici post-vaccinali e reazioni di ipersensibilità, conseguenti alla somministrazione di tutti i prodotti biologici, sebbene estremamente rari, devono essere sempre valutati. In tal caso si raccomanda di consultare il medico per adottare idonee misure terapeutiche.
Foglietto illustrativo (Bugiardino) revisionato dal Ministero della Sanità il 5/1995

Spagna: il grafico sulla difterite: la freccia rossa indica l'anno nel quale e' stata introdotta la vaccinazione obbligatoria, come potete osservare il declino della malattia non e' stato dovuto alle campagne di vaccinazione, perche' essa stava gia' scomparendo PRIMA dell'introduzione del vaccino, vedi freccia rossa, e cio' vale per tutte le nazioni del mondo - verificatelo da soli.... !

VACCINO ANATOXAL DI TE - (Vaccino Antitetanico + Antidifterico – Vaccino per la difterite ed il tetano)
Il vaccino bivalente Anatoxal di te, contenente elementi di accertata cancerogenicità,  ovverosia Fosfato di Alluminio e sodio etilmercuriotiosalicilato (sostanza organomercuriale), è stato il primo vaccino somministratomi nel corso del servizio di leva militare obbligatorio.
In letteratura medica, sono certificate diverse insorgenze patologiche  concomitanti  alla somministrazione di questi due composti, specie se vengono somministrati congiuntamente d’altra parte, come si evince anche dal relativo foglietto illustrativo del vaccino stesso, era plausibile finanche il verificarsi di fenomeni avversi e, tra gli effetti indesiderati è scritto testualmente:
"Questa specialità medicinale contiene mertiolato (un composto organomercuriale ) come conservante e, quindi, possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione”.
Il mercurio è in grado di indurre la formazione nell’organismo di radicali liberi citotossici e genotossici.
Tale produzione aumenta in modo esponenziale se al mercurio si associano sostanze come: l’idrossido o fosfato di alluminio, perchè rendono, appunto, il mercurio molto più reattivo e instabile.
A proposito di Alluminio, mercurio e di tanti altri metalli pesanti, c’è da segnalare l’intervento della la Food and Drug Administration (ente americano di controllo su farmaci ed alimenti), unitamente all'Accademia Americana di Pediatria, che raccomandarono  alle ditte farmaceutiche di togliere dal commercio negli USA, dal mese di settembre 1999, i vaccini contenenti Thimerosal, una sostanza di derivazione mercuriale contenente il 50% di mercurio e definito dall'Agenzia per le Sostanze Tossiche americana, la terza sostanza tossica al mondo in grado di procurare gravi danni cerebrali e allergie. Anche numerosi vaccini utilizzati in Italia contenevano thimerosal, come appunto l’Anatoxal di te , ma nessuna delle Istituzioni Sanitarie del nostro Paese definì misure cautelative analoghe agli USA. Tutto cominciò quando, nel luglio 1999, l'EPA, (l’ Ente Americano per la Protezione dell'Ambiente) definì la soglia massima per chilo corporeo di 0,1 microgrammi. Al di sopra di questa quantità, il thimerosal può provocare gravissimi danni cerebrali.
Ebbene, ogni somministrazione vaccinale superava di circa cinquanta volte questo limite e la somministrazione di più vaccini nella stessa seduta lo superava di parecchie centinaia di volte.
Mentre in America avvenne l’immediato smantellamento di tutti i vaccini contenenti metalli pesanti, in Italia si verificò lo smaltimento degli stessi da compirsi entro l’anno 2007, difatti fu proprio
l’ex Ministro della Sanità Veronesi a firmare, in data 15 giugno 2000, un decreto ministeriale (pubblicato sulla G.U. n.251 del 26/10/2000), che vietava nel nostro paese l’uso del mercurio nei vaccini, a partire proprio dal gennaio 2007.
Se è vero che per questioni di sicurezza sono stati completamente eliminati tutti i vaccini contenenti metalli pesanti, lo si deve, quindi, alla pericolosità accertata di talune sostanze. In passato ci sono stati molti studi contrastanti riguardanti il livello massimo di mercurio da immettere all’interno dei vaccini, come già detto in precedenza, l’ EPA (l’Ente Americano per la Protezione dell'Ambiente) definì la soglia massima per chilo corporeo di 0,1 microgrammi;
la Food and Drug Administration (FDA) dal canto suo, considerò 0,4 mcg per chilo corporeo al giorno la soglia massima di tossicità, mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stabilì un “range” di pericolosità da 0,7 mcg a 3,3 mcg per chilo a settimana.

La causa di valori così discordanti tra loro è da considerare probabilmente riconducibile a fattori e variabili risultati poi essere difficilmente analizzabili. Se è vero che la quantità di mercurio somministrabile è funzione del peso corporeo, è evidente che non si è riusciti nell’intento di calcolare tale soglia per il semplice fatto che si tratta di un valore incalcolabile attraverso una semplice operazione matematica . E’ bene ricordare che il peso medio di una determinata popolazione è già di per se un valore molto variabile, ed è inconcepibile immaginare di poter associare 2 valori tra loro quando uno di questi risulta essere così variabile, anche perchè l’indagine doveva essere poi proiettata su scala mondiale.
La tossicità del Mercurio è conosciuta anche con il nome di Morbo di Minamata, dal nome della baia giapponese in cui i pescatori si intossicarono in massa nel 1956, nutrendosi di pesce ricco di mercurio, in quanto nella baia venivano scaricati rifiuti industriali ricchi di mercurio. Tale attestazione, oltre a fornirci l’ennesima dimostrazione  di tossicità del mercurio, ci suggerisce una nuova variabile su cui vale la pena effettuare delle riflessioni.
Se introduciamo quotidianamente nel nostro organismo una certa quantità di mercurio derivante non solo dal tipo di alimentazione che adottiamo, bensì anche dallo stile di vita che conduciamo, dall’inquinamento (e, quindi, in funzione al posto in cui viviamo),  è  impossibile poter fissare a priori un valore mercuriale standard che vada bene per tutti. In definitiva, se si pensa al fatto che il mercurio assieme al Fostato di Alluminio risultano essere sostanze cancerogene e che la soglia massima di mercurio stabilita doveva essere funzione  di parametri così variabili tra loro, quali sono peso e mercurio assimilato attraverso lo stile di vita condotto, alimentazione ed inquinamento, ed a questi valori sommiamo la quantità di mercurio derivante dalla somministrazione di ancora altri vaccini contenenti altrettanti metalli pesanti, ecco spiegata la reale pericolosità e le perplessità derivanti dall’impiego di questi vaccini.

Ritornando al vaccino Anatoxal di te, segnaliamo come ultimo un documento molto significativo, datato 16 ottobre 2003. Tale documento cita testualmente:
“Il telegramma del Ministero della Sanità, con il prot.n.800.5/CAMP/R.L.M.116/3318 del 15 maggio 2000, comunica che è stato disposto il ritiro immediato su tutto il territorio nazionale della specialità:
ANATOXAL DI TE BERNA BB 1F SIR.0,5 (AIC 006255057) - LIMITATAMENTE AL LOTTO N.01496003 SCAD. 01/2001
in seguito alle numerose segnalazioni pervenute di reazioni avverse dopo la somministrazione della specialità medicinale”.

Se si pensa al fatto che la validità del vaccino Anatoxal di te era di circa 36 mesi e che il lotto ritirato dal mercato aveva come scadenza, la data di Gennaio 2001, è singolare constatare come tale vaccino sia stato oggetto di segnalazioni provenienti da persone vaccinate negli anni 2000,1999 e 1998, senza che nulla sia stato fatto per le verifiche e la sospensione del vaccino in forma cautelativa.
Se non fossero del tutto esaustive le osservazioni esposte fin qui, sulla cancerogenicità  dei vaccini contenenti mercurio e fosfato di alluminio, allora ci sarebbe da chiedersi quale sia il reale motivo per cui sono  stati tolti completamente dalla circolazione.
Se è vero che l’Anatoxal di te era considerato sicuro e testato ci sarebbe da capire per quale motivo si sono verificate reazioni avverse dopo la sua somministrazione.

Infine, se vi fossero ancora dubbi sulla letteratura medica, che è comunque riuscita a comprovare scientificamente l’insorgenza di numerose manifestazioni patologiche, in seguito alla somministrazioni di vaccini contenenti metalli pesanti, c’è da chiedersi perché il Ministero della Salute ritirò il lotto del vaccino Anatoxal di te incriminato, basandosi solo ed esclusivamente sulle numerose segnalazioni pervenute.   Paradossalmente, anche volendo ipotizzare scientificamente la non pericolosità di questi vaccini, l’episodio citato poc’anzi è testimonianza di un’azione atta ad evadere da qualsiasi citazione letteraria riferita all’innocuità degli stessi.

LETTERATURA MEDICA VACCINI - Pubblicazioni generali sui danni da vaccinazioni
- Caileba A, "Shock associato a sindrome di coagulazione intravascolare disseminata a seguito di iniezione di vaccino DT.TAB", Presse Med, 15 sett. 1984, 13(3):1900
- Cockwell P, Allenm MB, Page R, "Vasculite correlata al vaccino dell'epatite B", Br. Med Journal, 1990,301: 1281,44
- “Complicazioni delle vaccinazioni", Ped in Review, Vol 18, N.2, 1997,
Considerando che la tiroide controlla il nostro metabolismo basale sembrerebbe che i vaccini alterano, deprimendola, l'attività tiroidea).
- “Danni da vaccino", The Lancet, gen. 1997, v.1
- “Depressione della sensibilità al tubercolino a seguito di vaccinazione al morbillo", American Review of Respiratory Diseases, 1964 Vol 90
- “Dermatomiosite e vaccinazioni", The Lancet, maggio 1978
- Di Piramo D, "Formazioni di ascessi al sito dell'inoculazione del bacillo Calmette-Guerin (BCG)", Riv Med Aeronaut Spaz, luglio- dic. 1981, 46(3-4):190-199
- Fried M, Conene D, Conzelmann M, Steinemann E, "Uveite a seguito di antiepatite B", The Lancet,1987; 2: 631-32
- “Gli enormi costi delle cause di compensazione aumentano il prezzo dei vaccini infantili", The Lancet, giugno 1986, p.1339
- Goolsby PL, "Eritema nodoso a seguito di vaccino antiepatita B Recombivax", New Engalnd J. Med.,1989, 321: 1198-99
- Na, Deutsch J, "Cambiamenti di temperatura dopo vaccinazione tripla nell'infanzia", Padiatr Grenzgeb 1976;15(1):3-10
- “Pratiche di vaccinazioni di pediatri e loro correlazione con i livelli di immunizzazione", Arch Pediatr Adolesc med, Vol 148, feb. 1994
- “Reazioni avverse associati con i vaccini infantili diversi da pertosse e rosolia", JAMA, Vol 271, n.20
- “Sintomi comuni dopo vaccinazioni DTP e antipolio", Arch Dis in Child, ott.-dic. 1991, vol 66
- Sterler HC, "Epidemie di ascessi da streptococco gruppo A a seguito di vaccinazioni DTP", Pediatrics, feb. 1985, 75(2):299-303
- Stickl H, "Valutazione del danno vaccinale", Med Welt, 14 ott. 1972, 23:1495-1497
- “Vaccinazioni ripetute: possibili effetti avversi", Annals of Intern. Med, 1974, 81; 594-600
- Wise RP, Kiminyok P, Salive ME, "Perdita di capelli dopo vaccinazioni di routine", JAMA, 1997; 278:
1176-78

Vaccini e metalli pesanti
- Bishop, N.J. & al.: “Aluminium neurotoxicity in preterm infants receiving intraveinous-feeding solutions” (The new England Journal of Medicine, t. 336 [22], p. 1557-1561; 1997).
-
Cox, N.H. & Forsyth, A.: “Thiomersal allergy and vaccination reactions” (Contact dermatitis, t. 18, p.229-233; 1988).
- Fawcett, H.A. & Smith, N.P.: “Injection-site granuloma due to alumminium” (Archives of dermatology, t. 120, p. 1318-1322; 1984).
- Gall, Y. & al.: “Mise en évidence de l’aluminium dans un nodule sous-cutané secondaire à une vaccination par le tétracoq” (Annales de dermatologie et de vénéréologie, t. 116 [1], p. 80; 1989).
- Kaaber, K. & al.: “Vaccinatin granulomas and aluminium allergy: course and prognostic factors (Contact dermatitis, t. 26 [5], p. 304-306; 1992)
- Miedico D., Battistel E., “Tossicità del mercurio e dell’alluminio contenuti nei vaccini obbligatori in Italia”, Medicina Democratica, p. 21-32 n. 136-138 – ott. 2001.
-
Nathanson, N. & Langmuir, A.D.: “The Cutter incident Poliomyelitis following formaldehyde-inactivated poliovirus vaccination in the United Sates during the spring of 1955” (American Journal of Epidemiology, t. 142 [2], p. 109-140; 1995. Discussion, p. 107-108).
- Stajich GV, Lopez GP, "Livelli di mercurio a seguito della vaccinazione anti-epatite B su neonati partoriti
prematuramente", Journal of Pediatrics 2000; v.136: p.679-81

Vaccini e patologie della pelle
-
Copeman PW, "Complicazioni cutanee da vaccinazioni alla varicella", Practitioner, 197:793-800, dic.1966
- Denning DW, "Rash cutanei dopo vaccino triplo", Arch Disorder Child, maggio 1987, 62(5): 510-511
-
Illingsworth R, "Rash cutanei dopo vaccino triplo", Arch Dis Child, sett. 1987; 62(9):979
-
Kompier AJ, "Alcune malattie della pelle causate dal virus vaccinale [varicella]", Ned Milt Geneesk T,15:149-157, maggio 1962
- Lupton GP, "Lupus eritematoso discoide causato da vaccinazione alla varicella", J Am Acad Dermatol, ott. 1987; 17(4):688-690
- Noble, J.-P. & al.: “Accidnt cutané lié au vaccin de l’hépatite B” (Gastroenterology and clinical biology, t. 21 [1], p. 87; 1997).
- Stewart, W.M. & al.: “Lupus sur B.C.G.”
(Bulletin de la société française de dermatologie et de syphilligraphie, t. 75. P. 846-848; 1968).
- Weber G, "Lesioni della pelle a seguito delle vaccinazioni", Deutsch Med Wschr, 88:1878-1886, S7, sett. 1963

Vaccini, leucemia e linfomi e malattie ematologiche
-
Allerberger F, "Un'epidemia di linfoadenite suppurativa connessa con vaccinazioni BCG in Austria, 1990/1991", Am Rev Respir Disorder, agosto 1991, 144(2) 469
- Andersen, H.J. & al.: “Acute leukaemia following smallpox vaccination in a ten-month-old infant” (Acta Paediatrica Scandinavica. T. 54, p. 383-391; 1965).
- Autret, E. & al.: “Purpura thrombopénique après vacination isolée ou associée contre la rougeole, la
rubéole et les oreillons” (Archives de pédiatrie, t. 3, p. 393; 1996).
- Babinkov VI, Shapiro AM., (The effect of chronic hyperimmunization with APDT vaccine on the development of leukemia in mouse lines AKR and CC56BR9, Biull Eksp Biol. Med. 1972 Feb;13(2):89-92.
- Baxt, W. & al.: “Leukenia-specific DNA sequences in leucocytes of the leukenic member of identical twins” (Proceedings of the National Academy of Sciences USA, t. 70 [9], p. 2629-2632; 1973).
- Bazex A, Dupré A, Ahristol B., (Cancer on a smallpox vaccination scar), Bull. Soc. Fr. Dermatol. Syphilligr. 1968;75(6):743-6.
- Bichel, "Linfoadenite post-vaccinale che progredisce in un caso di Hodgkin", Acta Med Scand, 1976, Vol 199, p523-525
- Bolognesi DP, "Potenziale virus della leucemia da vaccini", Canad.
Research, feb. 1976, 36(2): 655-656
- Brearley M.J., “Vaccine-associated feline sarcomas”, Vet. Rec. 2001 May 5;148(18):580.
. Breton J, Caroff J., Hadengue A., Derobert L., (Malignant postvaccinal syndrome: 2 cases), Med. Leg. Dommage Corp. 1968 Apr.;1(2):172-6.
- Castrow F.F., Williams T.E., “Basal-cell epithelioma occuring in a smallpox vaccination scar”, J.
Dermatol. Surg. 1976 May;2(2):151-2.
- Colon VF, "Necrosi vaccinale quale chiave di linfoma linfatico", Geriatrics, dic. 1968, 23:81-82
-
Escudero Nafs F.J., Guarch Troyas R., Perez Montejano-Sierra M. Colas San Juan C., “Basal cell carcinoma in a vaccination scar”, Plast Reconstr. Surg. 1995. Jan; 95(1):199-200.
- Friedman M.M., Miller-Cranko J.A., “Malignancy in a smallpox vaccination scar. Report on another case”, Cent. Afr. J. Med. 1972 Jul.; 18(7):142.
- Geiser J.D., (Malignant tumors-complications of scars caused by smallpox vaccinations), Schweiz Rundsch Med. Prax. 1970 Aug. 11;59(32):1158-61
- Glathe H, "Evidenza di attività cancerogena del substrato vaccinale", Development Biol Std, 1977,
34:145-148
- Goncalves J:C., “Malignant change in smallpox vaccination scars”, Arch Dermatol. 1966 Feb;93(2):229- 30.
- Hartstock, "Linfoadenite post-vaccinale: iperplasia del tessuto linfoide che simula i linfomi maligni", Cancer, aprile 1968, 21(4):632-649
- Hazelrigg D.E., “Basal cell epithelioma in a vaccination scar”, Int. J. Dermatol. 1978 Nov;17(9):723-5.
- Hugoson G, "Comparsa di leucosi bovina a seguito di vaccinazione Babesiosis", Bibl Haemat, 1968,
30:157-161 37
- Innis, M.D. “Immunisation and childhood leukaemia” (The Lancet, t. 1, p. 605; 13 mars 1965).
- Kulwin M.H., “Basal cell epithelioma in smallpox vaccination scar-fifty years later”, IMI Ill. Med.J. 1975. Dec;148(6):612-3.
- Larsen A.A., “A severe complication of smallpox vaccination”, Can. Med. Assooc. J. 1966 Jun.18;94(25):1316-7.
- Marmelzat W.L., “Malignant tumors in smallpox vaccination scars: a report of 24 cases”, Arch. Dermatol. 1968. Apr;97(4):400-6.
- Neumann G., (Relation of vaccination to childhood mallignancy), Med. Klin. 1980. Jan. 18;75(2):72-5. German.
- Nieminem, U. & al.: “Acute thrombocytopenic purpura following measles, mumps and rubella vaccination. A report on 23 patients” (Acta Paediatrica, t. 82, p. 267-270; 1993).
- Omokoku B., Castells S., “Post-DPT inoculation cervical lymphadenitis in children”” N.Y. State J. Med. 1981. Oct.;81(11)1667-1668.
- Panizzon R., “Basal cell epithelioma in a BCG vaccination scar”, Arch. Dermatol. 1980 Apr.,ì;116(4):381.
-
Park-Dincsoy H, "Scomparsa dei linfociti in un caso di cancrena vaccinale", Laval Med, gen. 1968, 39:24-26
- Porter D., Earle J., “Jadassohn tumour arising at smallpox vaccination site”, Br. J. Dermatol. 1972 Feb;86(2):177-9.
- Reed W.B., Wilson-Jones E., “Malignant tumors as a late complication of vaccination”, Arch. Dermatol 1968 Aug.;98(2):132-5.
- Rich J.D., Shesol B.F. Horne D.W. 3rd., “Basal cell carcinoma arising in a smallpox vaccination site”, J. Clin. Pathol. 1980 Feb.;33(2):134-5.
- Riley K.A., “Basal cell epithelioma in smallpox vaccination scar. Report of a case”, Arch. Dermatol. 1970. Apr.;101(4):416-7.
- Scheuer-Karpin, R.: “Immunisation and childhood leukaemia” (The Lancet; 5 juin 1965).
- Schwartz, R.S.: “Immunoregulation, oncogenic viruses and malignant lymphomas” (The Lancet, t. 1, p. 1266-1269; 1972.
- Stewart AM, "Eziologia della leucemia infantile", The Lancet, 16 ott. 1965, 2:789-790
- Tsimaratos; m: & al.: “Syndrome hémolytiques et urémique après vaccination par le ROSR. Association fortuite?” (Archives de pédiatrie, t. 4, p. 1261-1265; 1997).
- Wakefield, A. J. & al.: “Is measles vaccination a risk factor for inflammatory bowel disease?” (The Lancet, t. 341, p. 637-641;1998
- “Tumori maligni come complicazione ritardata di vaccinazioni", Arch Derm, Vol 98, 1968
-
Watkins S.M., Williams J.R., Turnbull A.L., “Latent period of 9 years in the presentation of a myeloproliferative disorder”, Scand. J. Haematol. 1983. Sept.;31(3):280-2.
- Zayid I., Farraj S., “Granuloma pyogenicum a hitherto unrecognized complication of smallpox vaccination”, Br. J. Dermatol. 1974. Mar;90(3):293-9.
- Zelickson A.S., “Basal cell epithelioma at site and following smallpox and vaccination”, Arch. Dermatol.
1968. Jul.;98(1):35-6.

Allergie e reazioni anafilattiche a vaccini
-
“Anafilassi dovuta a vaccinazioni", Can Med Assoc J., vol 134, feb. 1986
- Bawa YS, Wahi PL, "Encefalomieliti allergiche derivanti da vaccinazioni: rapporto di 10 casi", Indian J Med Sci, Apr 1961;15:290-297
- Bernard JG, "Complicazioni alla vaccinazione e reazioni cutanee allergiche in individui giovani", Rey Corps Sante Armees, feb. 1962; 3:35-46
- D’Iakova RM, "Reazioni allergiche in bambini", Pediat Akush Ginek, gen.- feb. 1966, 1:20-21
- Egorova NB, "Reazioni anafilattiche e titoli di antigeni a seguito di vaccinazione anti-tetano", Zh Mikrobiol, aprile 1968, 45:63-68
- Ehrengut W, "Allergia vaccinale, vaccinia sistemica e vaccinia ulcerosa", Presse Med, 4 luglio 1964, 72:1957-1958
- Erdmann G, "Allergia alla vaccinazione", Muenchen Med Wachr, 16 giugno 1961; 103:1217-1219 & 103:1256-1259
- Fedotova AM, "La patogenesi di manifestazioni di allergie non specifiche durante le vaccinazioni", Pediatria, gen. 1967; 46:56-60
- Halpern, G.M. : “Immunorégulation et allergie (Médecine et hygiène, t. 41 [1], p. 67-68, 1983).
- Isacson P, "Reazioni allergiche associate a vaccini virali", Prog Med Virol, 1971, 13:239-270
- James LP, "Anafilassi sistemica fatale", NEJM, 19 marzo 1964; 270:597-603
- Kantchourine, AK, "Ruolo di reazioni allergiche ritardate nella patogenesi delle complicazioni postvaccinazione tifica", Rev Franc Allerg,, gen.-marzo 1969, 9:19-24.
- Kelleher PC, "Reazione anafilattoide dopo vaccinazione tifoide", Am J Med, dic. 1990, 89(6):822-824
- Koval’skala S, "Proprietà anafilattogene di vaccini aDT, PDT e aPDT", Zh Mikrobiol, gen. 1969; 46:65-71
- Kreinin LS, "Effetto allergizzante sugli organi respiratori della vaccinazione con aerosol e delle rivaccinazione contro tifoide e tetano", Zh Mikrobiol, agosto 1968, 45:130-132
- Leung AK, "Anafilassi al vaccino DPT", J R Soc Med, feb. 1985; 78(2):175
- Nazareth B, "Reazioni sistemiche allergiche ai vaccini giapponesi per l'encefalite", Vaccine, maggio 1994, 12(7):666
- Ovens H, "Anafilassi dovuta a vaccinazioni nello studio medico", Can Med Assoc J, 15 feb. 1986, 134(4):369-370
- Proctor JW, "Reazione Anafilattoide a BCG intralesionale", The Lancet, 15 luglio 1978, 2(8081):162
- Reazioni allergiche a vaccini anti-tetano, difterica, influenza e poliomielite", Annals of Allergy, Vol. 20,1962
- Smith RE, "Reazioni allergiche ai materiali di immunizzazione in bambini ed approccio alla diagnosi", Ann Allerg, dic. 1965; 23:600-603

Vaccini ed autoimmunità
-
Alm JS; Swartz J; Lilia G; Scheynius A; Pershagen G; Atopy in children of families with an anthroposophic lifestyle (see comments); Lancet 1999 May 1;353(9163):1485-8 & Comment in: Lancet 1999 May 1;353(9163):1457-8
- "Autoimmunità indotta da vaccino", Journal of Autoimmunity 1996 Vol 9
- Auwaerter PG, “Changes within T cell receptor V beta subsets in infants following measles vaccination”, Clin. Immunol. Immunopatol. 1996 May;79(2):163-70 22
- Baaglivo E, Safran AB, Borruat FX. ; Multiple evanescent white dot syndrome after hepatitis B vaccine., Am. J. Ophthalmol., 1996, 122 :431-432.
- Bégué, P.: “Réponse immunitaire aux différents vaccins” (Archives de pédiatrie, t. 5 [suppl. 2], p. 182s- 190s; 1998)
- Bentwich & al.: “Immune activation is a dominant factor in the pathogenesis of african Aids” (Immunology today, t. 16 [4], p. 187-191; 1995).
- Berkman N, Benzarti T, Dhaoui R,, Mouly P., Bilateral neuro-papillitis after hepatitis B vaccination. Press Med., 1996,25:1301.
- Boone C.W., Blackman K. (Augmented immunogenecity of tumor cell homogenates infeted with influenza virus) Cancer Res. 32,1018, 1972
- Bracci, M. & Zoppini, A.: “Polyarthritis associated with hepatitis B vaccination” (British Journal of Rheumatology, t. 36 [2] p. 300-301; 1997).
- Buimovici-Klein E, Cooper L.Z., “Immunosuppression and isolation of rubella virus from human lymphocytes after vaccination with two rubella vaccines”, Infect Immun. 1979 Jul;25(1)352-6
- Capron, A. & Ameisen, J.-C.: “Les Nouvelles Stratégies de la vaccination” (La Recherche, [suppl. Au n° 237 : La Révolution de l’immunologie, p. 36-44]; novembre 1991.
- Carmeli Y., Oren R. “Hepatitis B vaccine side-effect. Lancet, 1993,341:250-251.
- Carmeli Y., De Medina T. “Serious hepatitis B vaccine adverse reactions: are they immune-mediated? Vaccine, 1993, 11:1358-1359.
- Caspary EA, “Effect of live attenuated vaccines on the course of experimental allergic encephalomelitis. A pilot study”, Eur Neurol. 1977,16(1-6):176-80
- Chakravorty, K.: “Arthritis following immunization: a report of 21 cases” (British Journal of Rheumatology, t. 31 [suppl. 21], p. 116; 1992).
- Chantler JK, Ford DK, Tingle AJ., “Persistent rubella infection and rubella-associated arthritis”, Lancet 1982 Jun. 12;1(8285):1323-5
- Chevalier, P. & al.: “Les Complexe “malnutrition-infection”: premier problème de santé publique chez les
 populations défavorisées” (Médecine et maladies infectieuses, t. 26, p. 366-370; 1996).
- Chin J., Werner SB., “Neuritis and arthritis following rubella immunization”, JAMA. 1971 Jan 18;215(3);495-6
- Cockwell P, Allen MB, Page R. “Vasculitis related to hepatitis B vaccine. BMJ, 1990, 301:1281.
- Cohen AD, Shoenfeld Y., “Vaccine-induced autoimmunity”, J. Autoimmun. 1996 Dec;9(6):699-703
- Deisenhammer F, Pohl P, Bosch S, Schmidauer C., “Acute cerebellar ataxia after immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Acta Neurol Scand. 1994 Jun;89(6):462-3.
- De Keyser F, Naeyaert JM, Hindryckx P, Elewaut D, Verplancke P Peene I Praet M, Veys E., “Immunemediated
 pathology following hepatitis B vaccination. Two cases of polyarteritis nodosa and one case of pityriasis rosea-like drug eruption”, Clin. Exp. Rheumatol. 2000 Jan-Feb;18(1):81-5
- Delanay JJ., “Problems of rubella vacciantion in adult women, Rocky Mt Med J. 1970 Oct;67(10):53-6
- Devey ME, Major PJ, Bleasdale-Barr KM, Holland GP, Dal Canto MC, Paterson PY., “Experimental allergic encephalomyelitis (EAE) in mice selectivevely bred to produce high affinity (HA) or low affinity (LA) antibody responses”, Immunology 1990 Apr;69(4):519-24
- Di Giusto, C. A. & Bernhard, J. D.: “Erytheja nodosum provoket by hepatitis B vaccine” (The Lancet, t. 2 [8514], p. 1042; 1986).
- Donnely S, Loscher CE, Lynch MA, Mills KH., “Whole-cell but not acellular pertussis vaccines induce convulsive activity in mice: evidence of a role for toxin-induced interleukin-1beta in a new murine model for analysis of neuronal side effects of vaccination”, Infect. Immun. 2001 Jul;69(7):4217-23 23
- Dupond, J.-L. & Humbert, P.: “De la dépression à l’immunodépression ou émotivité et immunité” (Concours médical, t. 110 [9], p. 661-666; 1988).
- “Effect of subclinical infection on maintenaining immunity against measles in vaccinated children in West Africa”, The Lancet, vol. 353,January 9, 1999, pp. 98-102
- Feldshon S, D, Sampliner RE., Reaction to hepatitis B virus vaccine. Ann. Inter. Med., 1984, 100 :156- 157.
- Fisher, A.: “Les Déficits immunitaires primitifs chez l’homme” (La Recherche, [suppl. Au n° 237: La Révolution de l’immunologie, p. 20-24]: novembre 1991).
- Fisher MA, Eklund SA, James SA, Lin X, “Adverse events associated with hepatitis B vaccine in U.S. children less than six years of age, 1993 and 1994”; Ann. Epidemiol. 2001 Jan;11(1):13-21
- Ford DK, da Roza DM, Reid GD, Chantler JK, Tingle AJ., “Synovial mononuclear cell responses to rubella antigen in rheumaatoid arthritis and unexplained persistent knee arthritis”, J. Rheurmatol 1982 May-Jun; 9(3):420-3
- Freedman DA, Stark PB, “The swine flu vaccine and Guillain-Barre syndrome. A case study in relative risk and specific causation”, Eval Rev. 1999 Dec;23(6):619-47
- Gachelin, G.: “Emotions et immunité” (La Recherche, t. 17 [177], p. 662-666; 1986).
- Gold JA., “Arthritis after rubella vaccination of women”, N. Engl. J. Med. 1969 Jul 20;28(2):109
- Goldman II., (Allergic rhinosinusbronchopathy in a patient after the use of dry anti-influenza serum), Vestn Otorinolaringol. 1966 Mar-Apr;28(2):98-9
- Goolsby, P.: “Erythema nodosum after recombivax HB hepatitis B vaccine” (The New England Journal of Medicine, t. 321, [17], p. 1198-1199).
- Gout O, Theodorou I, Liblau R, Lyon-Caen O. “Central nervous system demyelination after recombinant hepatitis B vaccination: Report of 25 cases. (Abs# PO6.079) American Academy of Neurology 49th Annual Meeting, Apr. 12-19, 1997 Boston, Mass.; Neurology, 1997, 48: p. A424.
- Grachev VP, "Formazione di auto-anticorpi in animali da laboratorio dopo iniezione con virus di diversa virulenza", Acta Virol (Praha), luglio 1973, 17:319-326
- Granel B, Berbis P, Serratrice J, Pelletier J, Disdier P, Weiller PJ., (An unusual caus of long-term fever:
Behcet disease), press Med 1999 Dec 18-25;28(40):2221-2
- Grasland A, Le Maitrie F, Pouchot J, Hazera P, Bazin C, Vinceneux P., (Adult-onset Still’s disease after hepatitis A and B vaccination?), Rev Med Interne 1998 Feb;19(2):134-6
- Gross, K. & al.: “Arthritis after hepatitis B vaccination” (Scandinavian Journal of Rheumatology, t. 24, p. 50-5; 1995).
- Gualde, N.: “Immunité et humanité: essai d’immunologie des populations” (coll. “Santé et sciences humaines”, L’Harmattan; 1995).
- Guiserix, J.: “Systemic lupus erythematosus following hepatitis B vaccine” (Nephron, t. 74, p. 441; 1996).
- Hachulla, E. & al.: “Reactive arthritis after hepatitis B vaccination” (The Journal of Rheumatology, t. 17 [9], p. 1250-1251: 1990)
- Halstead, S.B.: “Facilitation immunitaires de l’infection virale: implications” (Résumé et adaptation par
- Halpern, G. M. in Médicine et hygiène, t. 41, p. 81-87; 1983).
- Hanslik, T. & al.: “Vaccination et maladies immunologiques” (Revue de médecine interne, t. 17, p. 17-20; 1996).
- Harroelen L, de Keyser J. Ebinger G., “Central-nervous-system demyelination aftr immunisation with recombinant hepatitis B vaccine”, Lancet 1991 Nov );338(8776):1174-5 Comment in: Lancet. 1992 Jan 18;339(8786):178-9
- Hassan W, Oldman R, "Sindrome di Reiter e artrite reattiva nella salute di assistenti sociali dopo le
vaccinazioni", Br. Medical J., 1994, 309: 94 24
- Hjorth RN, Bond GM, Piner _E, Hartzell RW, Rorke LB, rubin BA., “Experimental neuritis induced by a mixture of neural antigens and influenza vaccines. A possible model for Guillain-Barre syndrome”, J Neuroimmunol. 1984 Feb;6(1):1-8
- Huang YP, Gauthey L, Michel M, Loreto M, Paccaud M, Pechere JC, Michel JP., “The relationship between influenza vaccine-induced specific antibody responses and vaccine-induced nonspecific autoantibody responses in healthy older women”, J. Gerontol. 1992 Mar;47(2):M50-5
- Hurwitz ES, Schonberger LB, Nelson DB, Holman RC., “Guillain-Barre syndrome and the 1978-1979 influenza Vaccine”, N. Engl. J. Med. 1981 Jun 25;304(26):1557-61
- Hussey GD, Goddard EA, Hughes J, Ryon JJ, Kerran M, Carelse E,m Strebel PM, Markowitz LE,
- Moodie J, Barron P, Latief Z, Sayed R, Beatty D, Griffin DE., “The effect of Edmonston-Zagreb and Schwarz measles vaccines of immune response in infants”, J. Infect Dis. 1996 Jun;173(6):1320-6
- Jaward, A.S.M. & Scott, D.G.: “Immunization triggering rheumatoid arthritis?” (Annals of the Rheumatic Diseases, t. 48, p. 174; 1989).
- Kaithamana S., Fan J., Osuga Y., Liang S., Prabhakar BS., “Induction of Experimental Autoimmune Graves” Disease in BALB/c Mice”, The journal of Immunology, 1999, 163: 5157-5164
- Kan VK.; “Systemic vasculitis as a complication of hepatitis B. Sov. Med., 1990, 12:114.
- Khalfan S, Aymard M, Lina B, Thouvenoot D, Schuffenecker I, Foray S, Fernandes E, Baig B.,“Epidemics of aseptic meningitis due to enteroviruses following national immunization days in Bahrain”, Ann Trop. Paediatr. 1998 Ju;18(2):101-9
- Kemp T.; Pearce N.; Fitzharris P.; Crane J.; Fergusson D.; St. George I.; Wickens K.; Beasley R.; “Is infant immunization a risk factor for childhood asthma or allergy?”, Epidemilogy 1997 Nov;8(6):678-80
- Klemparskaya N., “Autohaemolysin-producing cells in mice injected with bacterial vaccines”, Immunology. 1973 Jul;25(1):11-5
- Kline LB, Margulies SL, Oh SJ., “Optic neuritis and myelitis following rubella vaccination”, Arch. Neurol. 1982 Jul;39(7):443-4
- Laitinen O, Vaheri A, University Central Hospital and Department of Virology, University of Helsinki, Finland, “Very high measles and rubella virus antibody titres associated with epatitis, systemic lupus erythematosus, and infectious mononucleosis”, The Lancet, vol. 1, February 9, 1974, pp. 194-7
- Le Hello C, Cohen P, Bousser MG, Letellier P, Guillevin L., “Suspected hepatitis B vaccination related vasculitis”. J. Rheumatol. 1999 Jan;26(1):191-4
- “Les Déficits immunitaires” (Rapport technique O.M.S., n° 630; 1978).
-
Levine S, Salzman A., “Inhibition of experimental allergic encephalomyelitis by lithium chloride: specific effect of nonspecific stress?”, Immunopharmacology 1991 Nov-Dec;22(3):207-13
- Levinson AI, Tar L., “In vitro IgM rheumatoid-factor production induced by tetanus toxoid”, J. Allergy Clin. Immunol. 1988 Apr;81(4):730-6
- Liozon E, Ittig R,Vogt N, Michel JP, Gold G, Gold. “Polymyalgia rheumatica following influenza vaccination” J. Am Geriatr. Soc. 2000 Nov;48(11):1533-4
- Luster MI, Leslie GA., “Erythrocyte antinuclear antibodies in sera of chickens hyperimmunized with group A streptococcal vaccine”, Infect Immun. 1976 Mar;13(3):825-9
- Mairot. J. & Mario, P.; “Stress et magnésium (Du sol à la table, n° 31, p. 19-23; 1997).
- Mamoux, V. & Dumont, C.: “Lupus érythémateus disséminé et vaccination contre l’hépatite B” (Archives de pédiatrie, t. 1, p. 307-308; 1994).
- Martinez E, Domingo P., “Evans’s syndrome triggered by recombinant hepatitis B vaccine”, Clin Infect Dis. 1992 Dec;15(6):1051
- Milich DR and FV Chisari. Genetic regulation of the immune response to hepatitis B surface antigen (HbsAg) I. H-2 restriction of the murine hummoral immune response to the a and d derminants of HbsAg. J. Immunol., 1982, 129:320-325.25
- Mitchell LA, Tingle AJ, Shukin R, Sangeorzan JA, McCune J, Braun DK., “Chronic rubella vaccineassociated arthropathy”, Arch. Intern. Med 1993 Oct 11;153(19):2268-74
- Mitchison, N. A.: “Induction of immunoloical paralysis in two zones of dosage” (Proceedings of the Royal Society [Biology], t. 161, p. 275-293; 1964).
- Movsesiants AA, "Studi sperimentali sull'abilità di diversi ceppi di virus vaccinali nell'indurre la formazione di autoanticorpi", Vopr Virusol, maggio-giugno 1975; (3):297-302
-
Muhlemann K; Alexander ER; Weiss NS; Pepe M; Schopfer K., “Risk factors for invasive Haemophilus influenzae disease among children 2-16 years of age in the vaccine era, Switzerland 1991-1993. The Swiss H. Influenzae Sudy Group”, Int. J. Epidemiol. 1996 Dec;25(6):1280-5
- Negina IP, "Formazione di auto-anticorpi a seguito della vaccinazione con diversi tipi di vaccini tifoidi", Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, maggio 1980; (5):69-72
- Newman, J.: “L’allaitement maternel protège le nourisson” (Pour la science, n° 220, p. 46-51; février
1996).
- Nisini R, Biselli R, Matricardi PM, Fattorossi A, D’Amelio R., “Clinical and immunological response to typhoid vaccination with parenteral or oral vaccines in two groups of 30 recruits”, Vaccine 1993; 11(5):582-6
- Odent, MR et al.; Pertussis Vaccination and Asthma: is there a link?; JAMA 1994-Vol. 272, No. 8 pag. 592-593
- Olin P, Romanus V, Storsaeter J, “Invasive Bacterial Infections During an Efficiacy Trial of Acellular Pertussis Vaccines – Implications For Future Surveilance In Pertussis Vaccine Programmes”, Tokai J. Exp Clin Med, 1988; 13 Suppl:143-144
- Onica D, Mihalcu F, Lenkei R, Gherman M, Tudor M., “Autoantibodies detected in rabbits hyperimmunized with group A, C, and G streptococcal vaccines”, Infect Immun. 1977 Dec;29(3);624-8
- Pawlowski B, Gries FA, (Mumps vaccination and type-I diabetes), Dtsch Med Wochenschr. 1991 Apr.19; 116(17:635 Polymerase chain reaction detection of the hemagglutinin gene from an attenuated measles vaccine strain in the peripheral mononuclear cells of children with autoimmune hepatitis”, Archives of Virology, volume 141, 1996, pages 877-884
- Pope JE, Stevens A, Howson W, Bell DA., “The development of rheumatoid arthritis after recombinant hepatitis B vaccination”, J. Rheumatol. 1998 Sep;25(9):1687-93
- Procaccia S, Borroni G, Lanzanova D, Papini E, Perego R, Ferrante P., “IgG rheumatoid factors
behaviou in young normal subjects following vaccination”, Boll. Ist. Sieroter Milan 1983 Nov. 30;62(5);451-61
- Rajagopalan P, Kumar R, Malaviya AN, “A study of humoral and cell-mediated immune response following typhoid vaccination in human volunteers”, Clin Exp Immunol. 1982 Feb;47(2):275-82
- Ray P, Black S, Shinefield H, Dillon A, Schwalbe J, Holmes S, Hadler S, Chen R, Cochi S, Wassilak S., “Risk of chronic arthropaty among women after rubella vaccination. Vaccine Safety Datalink Team”, JAMA 1997 Aug. 20;278(7):551-6 & Comment in: JAMA. 1997 Aug 20;278(7):594-5
- Reizis Z, Frank J, Sikuler E., (Allergic vasculitis and bronchial asthma following influenza vaccination), Harefuah. 1987 Jan 15:112(2):70-1
- Riikonen RS., “Retinal vasculitis caused by rubella”, Neuropediatrics 1995 Jun;26(3):174-6
- Rogerson, S. J. & Nye, F. J.: “Hepatitis B vaccine associated with erythema nodosum and polyarthritis” (British Medical Journal, t. 301, p. 345; 1990).
- Roitt, I. M. & al.: Immunologie (De Bock université; 1997).
- Romanov VA, "Ruolo dei processi autoimmuni nella patogenesi delle lesioni post-vaccinali del sistema nervoso", Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, ott. 1977, 10:80-83
- Russo F, Piro E, Frugiuele PL, Buffone E, Palma B, Geco LM, (Problems of rubella prevention:
vaccination of 51 fertile young women with the Wister Ra 27/3 virus strain), Ann Sclavo. 1980 Jan-Feb;22(1):57-62.26
- Schonberger LB, Bregman DJ, Sullivan-Bolyai JZ, Keenlyside RA, Ziegler DW, Retailliau HF, Eddins DL, Bryan JA, “Guillain-Barre syndrome following vaccination in the National Influenza Immunization Program, United States, 1976-1977” Am J. Epidemiol 1979 Aug;110(2):105-23
- Shoenfeld Y, Aron-Maor A., “Vaccination and autoimmunity-‘vaccinosis’: a dangerous liaison?, J Autoimmun 2000 Feb;14(1):1-10
- Schutze MP, LeClerc C, Jolivet M, Deriaud E, Audibert F, Chang CC, Chedid L., “A potential antipregnancy vaccine built by conjugation of the beta-subunit of human chorionic gonadotropin to adjuvantactive muramyl peptide”, Am J. Reprod. Immunol. Microbiol. 1987 Jul;14(3):84-90
- Schwartz M, Kipnis J., Protective autoimmunity: regulation and prospects for vaccination after brain and spinal cord injuries”, Trends Mol. Med. 2001 Jun;7(6):252-8
- Siegrist, C. A.: “Influence des anticorps maternels sur les réponses vaccinales des nourissons” (Le Quotidien du médecin, n° 6300; 11 juin 1998).
- Siegrist, C. A.: “Vaccination des enfants immunodéficients” (Archives de pédiatrie, t. 3 [suppl. 1], p.333s-334s; 1996).
- Sinaniotiis CA, Daskalopoulou E, Lapatsanis P, Doxiadis S., “Letter: Diabetes mellitus after mumps vaccination”, Arch. Dis Child. 1975 Sep;50(9):749-50
- Smedman L, Joki A, da Silva AP, Troye-Blomberg M, Aronsson B, Perlmann P., “Immunosuppression after measles vaccination”, Acta Paediatr. 1994 Feb;83(2):164-8
- Soubrier, M. & al.: “Polyarthrite érosive déclenchée par une vaccination contre l’hépatite B” (La Presse médicale, t. 26 [2], p. 75; 1997).
- Stickl H., “Iatrogenic Immuno-suppression as a Result of Vaccination”, Fortschr Med, Mar 5, 1981,99(9);289-292
- Stickl H, Helming M., (Purulent meningitides following smallpox vaccination. On the problem of postvaccinal decrease of resistance), Dtsch Med Wochenschr. 1966 Jul 22;91(29):1307-10
- Storsaeter J, et al., “Mortality and Morbidity From Invasive Bacterial Infctions During a Clinical Trial of Acellular Pertussis Vaccines in Sweden”, Pediatr. Infect. Disorder J, 1988 Sept;7(9):637-645
- Stratton KR, Howe CJ, Johnston RB Jr, “Adverse events associated with childhood vaccines other than pertussis and rubella. Summary of a report from the Institute of Medecine”, JAMA 1994 May 25;271(20):1602-5
- Tarkowski A, Czerkinsky C, Nilsson LA., “Simultaneous induction of rheumatoid factor – and antigenspecific
 antobody – secreting cells during the secondary immune response in man”, Clin Exp Immunol 1985 Aug;61(2):379-87
- Tingle AJ, Chantler JK, Pot KH, Paty DW, Ford DK., “Postpartum rubella immunization: association with development of prolonged arthritis, neurological sequelae, and chronic rubella viremia”, J Infect Dis 1985 Sep; 152(3):606-12
- Tingle AJ, Pot CH, Chantler JK., Prolonged arthritis, viraemia, hypogammaglobulinaemia, and failed seroconversion following rubella immunisation”, Lancet. 1984 Jun 30;1(8392):1475-6
- Tsiroyianni P, Tassopoulos N, Kapasouri H, Stavropoulous-Giokas C. “HLH associated nonresponsiveness to hepatitis B vaccine. Tissue Antigens, 1990,35: 60-63.
- Vaandrager GJ, Molenaar JL, Bruining GJ, Plantinga AD, Ruitenberg EJ., “Islet cell antibodies, mumps infection and mumps vaccination”, Diabetologia. 1986 Jun; 29(6):406-7
-
Vautier G, Carty JE, "Artrite reumatoide acuta poitiva all'analisi del siero a seguito di antiepatite B", Br. J. Rheumatol., 1994; 33:991.
- Vautier, G. & Carty, J.E.: “Acute sero-positive rheumatoid arthritis occuring after hepatitis vaccination” (British Journal of Rheumatology, t. 33, p. 991-998: 1994)
- Vogel R., “AIDS transmission by hepatitis b vaccine”, Br Dent J. 1985 Dec 21;159(12):391
- Von Wehren U, von Torklus D., (Arthritis following rubella immunization), Z Orthop Ihre Grenzgeb 1983 Nov-Dec;121(6):749-50 27
- Walter R, Hartmann K, Pool V, Gargiullo P, Kuhn M., (Reactivation of herpes virus infections by vaccination:evidence or coincidence?), Schweiz Med Wochenschr 2000 Nov 4;1304(44):1685-8
- Ward BJ, Griffin DE, “Changes in cytokine production after measles virus vaccination:predominant production of IL-4 suggests induction of a Th2 response”, Clin. Immunol. Immunopathol. 1993,May;67(2):171-7
- Welch MJ, fong S, Vaughan J, Carson D., “Increased fequency of rheumatoid factor precursor B lymphocyes after immunization of normal aduls with tetanus toxoid”, Clin Exp Immunol. 1983 Feb;51(2):299-304
- Wiersbitzky S, Bruns R, Mentel R., (Increased risk of invasive bacterial infections after preventive mumphs-measles-rubella vaccination?), Kinderarztl Prax. 1993 Jun;61(4-5):170-1. German.
- Wu VH,. Measles virus-specific cellular immunity in patients with vaccine failure”, J. Clin. Microbiol. 1993 Jan;31(1):118-22
- Zablocki B, Skalba D., “An attempt to induce the production of rheumatoid factor-like substance in rabbits by prolonged immunizaation with killed bacterial suspension”, Bull Acad Pol Sci Biol. 1966; 14(1):23-4
- Zahradnik JM, Couch RB, Gerin JL., “Safety and immunogenicity of a purified hepatitis B virus vaccine prepared by using recombinant DNA technology” J. Infec. Dis., 1987, 155:903-908.
- Zecca T., D. Grafino, University of Medicine and Dentistry, New Jersey and Children’s Hospital of New Jersey, Newark, “Elevated rubeola (measles) titers in autistic children linked to MMR vaccine” (abstract submitted to the National Institutes of Health, 1997-8
- Ziegler DW, Gardner JJ, Warfield DT, Walls HH., “Experimental allergic neuritis-like disease in rabbits after injection with influenza vaccines mixed with gangliosides and adjuvants”, Infect Immun 1983 Nov;42(2):824-30

Continua in: Difterite - 2 + Danni dei Vaccini + Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia

Italy - Ecco la VERITA' sulle statistiche comparate sui vaccini e le malattie dalle quali dovrebbero proteggere...
vedi anche:  Difterite a pag 23 + pag 24 + pag 25 + pag. 26